Tag name:barche da crociera

Bavaria Yachts – Bavaria C42

Sebbene il Bavaria C42 sia un’evoluzione del Bavaria C-Line, ha mantenuto il carattere del cantiere. La forma moderna ed innovativa delle linee scafo e prua a V sviluppata dal Bavaria Yachts garantiscono perfette caratteristiche di navigazione e spazi sia in coperta che negli interni insolitamente ampi e confortevoli.

Bavaria Yachts C42 01

Bavaria Yachts C42 01
Immagine 1 di 6

La carena Bavaria e il V di prua Bavaria

Queste caratteristiche distintive che formano il design dello scafo conferiscono al Bavaria C42 non solo maggior volume sotto coperta, ma anche eccezionali caratteristiche di navigazione.

Le linee dello scafo aumentano la stabilità, allungano la linea di galleggiamento e migliorano le prestazioni, conferendo maggiore sensibilità e padronanza nelle manovre. Il vistoso angolo a poppa del Bavaria C42 ha un ulteriore vantaggio, quello di offrire cabine con più spazio e quindi più comfort. Il V Bavaria è sottile lungo la linea di galleggiamento e si allarga come una V man mano che raggiunge il ponte. E’ stato sviluppato dalla Cossutti Yacht Design Italia e dalla Bavaria Yachts, per conferire più volume alla prua dello scafo. Nonostante l’ampia poppa, il volume aggiuntivo a prua assicura un buon assetto in fase di sbandamento e quindi maggiore sicurezza, soprattutto in caso di mare mosso. Inoltre la prua a V conferisce alla cabina a prora una dimensione completamente nuova.

La chiglia in ghisa con 2700 kg di zavorra e il peso complessivo di soli 9600 kg assicurano un buon coefficiente di raddrizzamento.

Più volume e prestazioni, grazie alla carena e alla prua a V

(altro…)

Grand Soleil 42 Long Cruise

Il Grand Soleil 42 Long Cruise è l’ultimo modello nato della gamma Blue Water dedicata alla crociera a lungo raggio del Cantiere del Pardo.

Grand Soleil 42 Long Cruise 01

Grand Soleil 42 Long Cruise 01
Immagine 1 di 12

Comfort, grandi spazi a bordo, autonomia nella navigazione sono le caratteristiche che contraddistinguono questo nuovo scafo di dodici metri, disegnato da Marco Lostuzzi in collaborazione con Nauta Design e con l’ufficio tecnico del Cantiere del Pardo. Come il fratello maggiore 52 LC, anche il 42 LC sarà disponibile in due versioni, una con il classico rollbar per avere la coperta il più possibile libera e vivibile e una versione più sportiva senza rollbar e senza panche di poppa. Il lancio del Grand Soleil 42 LC è previsto per il Salone di Cannes 2019.

SCAFO E COPERTA

Lo scafo del GS 42 LC, disegnato anche questa volta da Marco Lostuzzi, garantisce da una parte una stabilità di forma elevata grazie a volumi generosi, e dall’altra alti livelli di performance garantite da un piano velico ben proporzionato.
Come i fratelli maggiori della gamma Long Cruise, anche il 42 LC è pensato per offrire il massimo comfort e una lussuosa vita a bordo. Tutte le manovre sono rinviate sottocoperta alla postazione del timoniere, caratterizzata nella versione standard da due panche al cui interno si crea un naturale spazio per lo stivaggio. I due winch per parte (elettrici come optional) posizionati vicino alle due ruote del timone permettono di facilitare e rendere piacevoli le lunghe navigazioni, anche con equipaggio ridotto. Le manovre sono inoltre semplificate dalla randa avvolgibile nell’albero e dal fiocco autovirante con rotaia recessata.
Il rollbar in carbonio libera l’ampio pozzetto da ingombri, lasciando spazio a zone di completo relax, e funge anche da supporto per il bimini e per lo sprayhood.
(altro…)

Hallberg-Rassy 40C

Hallberg-Rassy 40C sostituisce il 40 MKII, riprendendo le evoluzioni più recenti adottate dal resto della gamma a pozzetto centrale, ovvero Hallberg-Rassy 44 e HR 57.

Hallberg Rassy 40C 01

Hallberg Rassy 40C 01
Immagine 1 di 8

Alla base delle specifiche del nuovo Hallberg-Rassy 40C un obiettivo: l’ottimizzazione del layout e dei servizi forniti da uno yacht di 40ft a pozzetto centrale (che da quanto duchiarato dal cantiere è grande quanto quello del 44), uno schema ben ricevuto dai clienti, che penalizza la superficie dello stesso pozzetto a livello di larghezza e lunghezza ma offre una grande sicurezza nella navigazione per coloro che vogliono andare lontano o per coloro che navigano in acque difficili – Mare del Nord e Baltico – e permette di costruire una cabina di poppa a tutta larghezza con un margine accettabile.

Per l’area cucina sono possibili due scelte: grande o enorme. Con l’opzione dell’enorme, si ottiene sia una maggiore area di lavoro superiore, maggiore spazio di stivaggio e un’ulteriore frigorifero ad apertura frontale. Con questa cambusa è anche possibile aggiungere una lavastoviglie e un microonde. Entrambe non interferiscono con il passaggio verso la cabina di poppa.

Anche nella cabina di poppa ci sono due diverse opzioni: Standard è due cuccette separate, di cui una doppia e una singola. In mezzo c’è un posto comodo. Come opzione, è disponibile un ampio letto della linea centrale, con il divano a sinistra e il tavolo da trucco a dritta. Questa versione può anche essere facilmente combinata con “eliche laterali” di poppa, che permettono di ormeggiare anche se il vento spinge la barca nella direzione opposta. In entrambe le versioni ci sono due gavoni di poppa di grandi dimensioni.

(altro…)

Jeanneau Sun Loft 47 – Monocat

Jeanneau ha annunciato il lancio di una barca a vela sviluppata con in mente un concetto innovativo che soddisfi le esigenze della sharing economy. Il Sun Loft 47 stato progettato prima di tutto per noleggiare le singole cabine.

Jeanneau Sun Loft 47 01

Jeanneau Sun Loft 47 01
Immagine 1 di 11

Risponde direttamente alle esigenze identificate dai clienti charter di lunga data e, in particolare, Dream Yacht Charter: “Il Sun Loft 47 è una barca a vela versatile e originale progettata per offrire spazi di vita facili e confortevoli a un pubblico giovane e a una clientela urbana pronta a vivere una vacanza a bordo di una barca ad un prezzo ragionevole”, Commenta Loic Bonnet, direttore esecutivo della Dream Yacht Charter.

Il design concept di Jeanneau e Philippe Briand offre molteplici spazi abitativi con un eccezionale livello di comfort progettato per la condivisione. Il Sun Loft 47 dispone di 6 cabine in grado di ospitare 12 persone a bordo (+ 1 skipper).

(altro…)

X-Yachts annuncia il lancio del nuovo X4°

X-Yachts ha annunciato il lancio previsto per l’estate 2019 del nuovo X4°, il modello più piccolo della gamma Pure X.

X-Yachts X4-0 01

X-Yachts X4-0 01
Immagine 1 di 24

Lo scafo è laminato con la tecnica dell’infusione di resine epossidiche e post cottura. Questo tipo di costruzione garantisce uno scafo solido ed al contempo leggero, eliminando la possibilità di osmosi. Il cuore dell’X4⁰ è formato da un ragno in acciaio galvanizzato a cui è fissata la chiglia per mezzo di perni in inox, per garantire la massima sicurezza in caso di urti. Il grande indice di raddrizzamento è garantito dal bulbo in piombo.

l layout di coperta è frutto del quarantennale know how di X-Yachts. Estremamente razionale ed ergonomico per chi ama veleggiare. Con fiocco autovirante o rotaie genoa sulla tuga, 4 o 6 winches in pozzetto. Gli interni di X4⁰ sono studiati per massimizzare lo spazio disponibile, per creare un ambiente sottocoperta funzionale, luminoso e di design. I layout disponibili sono 2 o 3 cabine ed 1 bagno. Il rivestimento è in legno naturale di quercia.

Specifiche X4°

(altro…)

Beneteau First Yacht 53

Beneteau First Yacht 53 01

Alla fine del 2018, Beneteau, con il lancio di quattro piccole imbarcazioni sportive, ha completato il rinnovo della prima First. La prossima estate, il marchio si prepara a lanciare il primo First Yacht: 53 piedi di pura audacia e prestazioni, perfettamente in linea con la nuova firma del marchio “Avant-garde in boating”.

Con 24.000 barche prodotte in quasi 40 anni, alcune delle quali vere e proprie “vincitrici” e destinatarie di alcuni dei migliori premi internazionali, Beneteau sta reinventando la leggendaria gamma First con uno splendido yacht, abbinando i desideri di nuovi clienti che amano il lusso e la alte prestazioni.

È sempre più chiaro che Beneteau intende ripristinare il prestigio su cui è stata costruita la reputazione del marchio, un percorso tracciato da Gianguido Girotti, amministratore delegato del marchio, responsabile della strategia di prodotto. Il nuovo team che ha lavorato alla realizzazione della gamma First, non ha avuto problemi a sfidare i più grandi architetti e designer per questo primo yacht. Alla fine del 2016 è stato lanciato un concorso: “Tra i quattro progetti fortemente contesi, un nuovo duo si è distinto. Roberto Biscontini e Lorenzo Argento ci hanno conquistato con la loro capacità di sviluppare elementi dagli yacht di altissimo livello che solitamente progettano, rimanendo fedeli alla prima eredità, che ha segnato la storia della vela. Hanno anche preso in considerazione gli studi che abbiamo svolto in precedenza con i nostri clienti più accaniti che desiderano spostarsi verso l’alto”, ha detto Damien Jacob, coordinatore del prodotto Yacht a vela del cantiere francese.

(altro…)

Moody DS41

gennaio 19, 2019 / Nessun commento su Moody DS41

Moody DS41 01

Moody DS41 01
Immagine 1 di 18

In occasione del boot di Düsseldorf, Moody presenta il suo nuovo deck saloon: il Moody DS41. In comprovata tradizione ma equipaggiato con le ultime tecnologie e innovazioni di design, questa barca è sinonimo di ambiente lussuoso e senso dello spazio, di solito visto solo sui multiscafi.

“Vivere su un unico livello” è sempre stato il marchio di Moody ed è ora portato alla perfezione con il DS41. Totalmente privo di barriere e con un’elegante tuga con vetri panoramici a 360 gradi che offre un comfort abitativo esclusivo.

Mentre il tavolo da carteggio funge anche da timone interno, è possibile posizionare fino a 5 persone attorno all’enorme tavolo del salone. Sotto coperta la cabina armatoriale offre un bagno privato, un armadio a tre ante e grandi finestre sul ponte e sullo scafo, fornendo alla stanza il massimo della luce naturale. Anche la cabina degli ospiti può avere il proprio bagno.

The new Moody DS41 in the overview

(altro…)

Beneteau Oceanis 30.1

Sarà presentata al Boot Düsseldorf 2019 la più piccola della serie crociera di casa Beneteau, l’Oceanis 30.1. Meno di 9 metri di lunghezza scafo e 9,53 di lunghezza totale.

Beneteau Oceanis 30-1 2019 01

Beneteau Oceanis 30-1 2019 01
Immagine 1 di 12

Con una dimensione complessiva inferiore a 9×3 metri e un dislocamento a vuoto inferiore a 4 tonnellate, gli Oceanis 30.1 possono essere trainati su strada da un professionista, senza dover affrontare un carico eccezionale. Disponibile anche con chiglia sollevabile e l’albero abbattibile, L’Oceanis offre la più ampia scelta di programmi, pur rimanendo una barca a vela di categoria B robusta, attrezzata per la navigazione off-shore.

Lo scafo è progettato da Finot-Conq e soddisfa la sfida di avere prestazioni e facilità di conduzione inaugurata nel 2017 con il 51.1. Vanta una linea slanciata, un peso ottimizzato e una randa square-top standard, tutto il necessario per avere buone prestazioni in ogni condizione.

L’Oceanis 30.1 è disponibile sia con la doppia ruota che con il timone a barra. Con il fiocco autovirante o con un grande genoa sovrapposto, un code zero rollabile o uno spinnaker asimmetrico completano il corredo di potenziali vele. L’armo prevede l’assenza del paterazzo e sartie fissate molto a poppa rispetto all’albero.

L’Oceanis 30.1 è riuscito a soddisfare una serie di specifiche molto impegnative, particolarmente in termini di volume e navigabilità, ha guadagnato qualche centimetro in più in luoghi strategici, e in questo si distingue dai suoi concorrenti. L’altezza in dinette è 1,98 m e 1,85 m nelle cabine. I centimetri guadagnati a prua e a poppa iffrono la lunghezza sufficiente per due cabine doppie. I divani nel salone forniscono posto per due cuccette supplementari. Il grande bagno con doccia è diviso in un wc marino da un lato e doccia e lavandino sull’altro. Ai piedi della scala la cucina è a L con un frigorifero da 75 litri e un vero forno sotto il piano cottura a gas.

Specifiche tecniche (provvisorio)

(altro…)

Hylas Yachts H48

Gli Hylas Yachts sono costruiti da Queen Long Marine, un costruttore di proprietà familiare di terza generazione che ha fondato il marchio nel 1985.

Hylas H 48 leaving the Newport boat show.

Hylas H 48 leaving the Newport boat show.
Immagine 1 di 25

Hylas H 48 leaving the Newport boat show.

Hylas Yachts ha presentato l’H48, un blue water cruiser disegnato da Bill Dixon di Dixon Yacht Design con lo scopo di ottenere un mix di comfort, stile e utilità in uno yacht da crociera semi-custom sotto i 50 piedi.

I controlli sono completamente rinviati nel profondo pozzetto centrale, grazie ad un potente piano velico facilmente gestibile, con un fiocco autovirante opzionale su strallo interno e l’uso di soli winch primari, che aiuta a mantenere gli spazi in coperta liberi e sgombri.
Le sartie che non interferiscono con i larghi passaavanti laterali. Il design consente per un movimento sicuro a prua e a poppa, sia per il lavoro in navigazione che per rilassarsi in mare o all’ancora. I gradini ampi dello specchio di poppa conducono ad una piattaforma da bagno.

(altro…)

Hylas Yachts Presenta l’H60

Hylas Yachts ha presentato H60, uno yacht progettato in collaborazione con German Frers per la crociera d’altura e costruito utilizzando le più recenti tecniche di costruzione per prestazioni ottimali e comfort a bordo.

Hylas Yachts H60 01

Hylas Yachts H60 01
Immagine 1 di 29

Come con qualsiasi Hylas Yacht, l’H60 inizia con la forma dello scafo, progettata per fornire un’eccellente capacità di tenuta al mare in tutte le condizioni. Grazie al disegno della prua e dello specchio di poppa lo scafo sfrutta al massimo la lunghezza della sua linea di galleggiamento. Il suo design idrodinamico lo fa scivolare attraverso l’acqua, fornendo velocità e comfort ottimale.

Le ruote dei timoni sono a poppa del pozzetto. I comandi dei winch e tutte le manovre sono a portata. Con un sistema di avvolgimento sull’albero, la randa è facile da gestire, avvolgere e ridurre in caso di maltempo. Un fiocco del 105% è di serie per facilitare la virata e la strambata, e una trinchetta autovirante opzionale può ridurre il tempo da trascorrere a prua in condizioni dinamiche.

Hylas Yachts H60 specs

(altro…)