Università della vela, maxi sequestri per abusi edilizi

luglio 10, 2013 | By Mistro
1

Un paio di anni fa davo notizia qui dell’Università della Vela di Campione del Garda. Un nuovo centro di preparazione atletica che dovrebbe consentire di espandere l’offerta e le strutture finalizzate al turismo sportivo in Lombardia.

Rendering-Universita-della-Vela-Campione-del-Garda

Si leggeva nell’enfatico comunicato: L’Università della Vela di Campione del Garda rappresenta un ulteriore passo avanti nel progetto di riqualificazione di Campione del Garda operato dal general contractor Campione del Garda SpA (società partecipata Coopsette) e finalizzato alla creazione di circa 200 nuove eco-residenze e di un porto turistico dotato di 170 posti barca, che sarà inaugurato nella primavera 2012.

Bello vero? Ecco… Ieri – 9 luglio 2013 – è scattata l’operazione delle Fiamme Gialle «contro la lottizzazione abusiva di un’estesa area a Campione, nel territorio comunale di Tremosine, e l’abuso d’ufficio». Risultano indagati 20 responsabili tra amministratori pubblici, imprenditori e professionisti, mentre sono state sottoposte a sequestro preventivo 300 unità immobiliari, alcune ancora in costruzione, per le quali, riferisce la Guardia di Finanza «sussiste un concreto, grave pericolo per l’incolumità pubblica».

Via | www.giornaledibrescia.it – Grazie a Gof per la segnalazione.

Comments: 1

  1. Mimmo Boffi ha detto:

    Val la pena che si sappia che Univela Campione, il parcheggio comunale, il cantiere di Eros Paghera e molte altre costruzione NON sono state sequestrate per “abuso” di qualunque genere MA solo perchè il magistrato ha disposto accertamenti per verificare se il costruttore COOPSETTE ha effettivamente messo in sicurezza la montagna che secolarmente frana su Campione.
    Quindi le suddette strutture NON sono coinvolte nell’inchiesta PENALE ne NEMMENO UNA delle persone riconducibili alle stesse strutture tra cui Univela. Ma sarebbe appropriato dire che son state “protette” dal magistrato nel caso non stessero beneficiando di uno dei requisiti d’appalto per cui FIV, Regione e tanti investitori privati han pagato, la sicurezza dalle frane.
    Per esperienza personale, che di tempo ce ne ho speso un pochino li, posso testimoniare che l’unico posto dove non ti arrivano sassi in testa a Campione è proprio Univela.
    Dietro alla diffusione, direi mendace, di questa notizia c’è la molta confusione che comprensibilmente si è verificata e anche una malcelata invidia/acredine da parte di un paio di “personaggi” che hanno addirittura inneggiato alle ruspe per Univela, gli unici peraltro perchè le rimanenti decine di esercenti e professionisti son ben contenti di avere una struttura che settimanalmente vomita centinaia di velisti e famigliari degli stessi a mangiare pizza, piadine, birre ed intrattenimenti vari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.