Regata dei Due Golfi- Memorial Burgato 2022 Lignano – Classifiche e Foto

Lignano non tradisce le aspettative degli oltre 250 velisti distribuiti sulle 32 imbarcazioni iscritte alla storica Regata dei Due Golfi- Memorial Burgato, organizzata dal 23 al 25 aprile dallo Yacht Club Lignano su delega della Federazione Italiana Vela e valida come selezione al Campionato Italiano di altura ORC nonchè 1^ tappa del Circuito NARC e valida anche per il campionato zonale.

VINCITOREMEMORIALBURGATO-47duegolfi-2022-YCLignano-IMG_2334

VINCITOREMEMORIALBURGATO-47duegolfi-2022-YCLignano-IMG_2334
Immagine 1 di 17

Nonostante le previsioni meteo avverse del week-end, l’organizzazione ed il comitato di regata presieduto da Dario Motz, affiancato dal Comitato delle Proteste presieduto da Tullio Giraldi, hanno saputo cogliere tutte le opportunità per la disputa del programma completo con 5 appassionanti regate in condizioni variabili. Ampia la soddisfazione dei partecipanti per le prove tecniche e per l’accoglienza a terra presso i Marina di Punta Faro a Lignano e Marina Sant’Andrea a San Giorgio di Nogaro, con adeguati momenti post regata, pacchi gara particolarmente ricchi grazie ai partner sia dello Yacht Club Lignano, che di NARC, con La Marca Vini e Spumanti, che ha personalizzato i Magnum delle premiazioni, ed i gadget di One Sails, Gts sportswear, Armare Ropes, Koki, Bolina Sail con i suoi originali accessori di vele riciclate e WD 40, immancabile nella cassetta degli attrezzi di ogni imbarcazione.

Bari – Terminata la prima tappa di Coppa Italia classe Dinghy

Terminata a Bari la prima tappa di Coppa Italia classe Dinghy, organizzata dal Circolo Canottieri Barion Sporting Club, con il patrocinio del Comune di Bari.

FrancescoLaera-Dinghy-CoppaItalia-Barion_CREDITS-GiuseppeOttolinoFotografo (7)

FrancescoLaera-Dinghy-CoppaItalia-Barion_CREDITS-GiuseppeOttolinoFotografo (7)
Immagine 1 di 6

Trentadue gli iscritti provenienti da Sicilia, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Lazio, Puglia, Campania, Veneto, Friuli-Venezia Giulia. Portate a termine tutte e sei le prove previste grazie anche all’impegno del Comitato di Regata che non si è mai fatto sorprendere dai cambiamenti di vento e che ha saputo riposizionare il campo di regata per consentire il corretto svolgimento delle prove. Due al giorno sul campo di regata allestito nel tratto di mare antistante l’imboccatura del porto antico (sul lungomare Sud di Bari) con percorsi tipo bolina-poppa.

151 Miglia-Trofeo Cetilar 2022 – Raggiunti i 250 iscritti

A cinque settimane dalla partenza al largo di Livorno il prossimo 2 giugno, la 151 Miglia-Trofeo Cetilar 2022 ha già raggiunto le 250 barche attese – numero massimo di iscrizioni accettate, preludio all’apertura di una lista d’attesa – e 250 sono quelle che in tempi molto rapidi hanno formalizzato l’iscrizione alla tredicesima edizione della regata di vela d’altura più importante e frequentata del Mediterraneo.

151 Miglia 2019 ft Taccola 01

151 Miglia 2019 ft Taccola 01
Immagine 1 di 11

«La risposta degli armatori è stata come sempre eccezionale e se consideriamo il periodo storico, molto complicato per diversi motivi, ha un valore ancora maggiore, perché testimonianza concreta di un attaccamento che non ha eguali nell’ambito dello sport della vela», è il commento di Roberto Lacorte, Presidente dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, organizzatore della 151 Miglia assieme allo Yacht Club Punta Ala e allo Yacht Club Livorno. «Siamo molto felici, a tal proposito, di poter offrire a tutti questi appassionati una 151 Miglia finalmente tornata “al completo”, con tutti gli eventi collaterali che nel corso degli anni hanno fatto grande la nostra regata, a partire dagli appuntamenti sociali come il Crew Party e il Dinner Party».

VisionAnchor, il nuovo sistema di ancoraggio intelligente

VisionAnchor è un nuovo sistema di ancoraggio intelligente con videosorveglianza subacquea, modulo di localizzazione e sistema di sicurezza messo a punto dalla start-up marittima SeaVision.

Il prototipo di VisionAnchor si è aggiudicato il primo posto tra gli oltre 300 prototipi nella competizione organizzata dall’Agenzia GNSS europea (GSA) nel marzo 2021.I primi 100 VisionAnchor messi in vendita sono progettati per barche a vela e a motore di lunghezza compresa tra 10m e 40m, con ancoraggio fino a 20m di profondità.

VisionAnchor punta a rendere l’ancoraggio più intelligente, più sicuro e più veloce

La missione di Vision Anchor, che sta reinventando l’ancoraggio tradizionale, è di mettere “gli occhi sull’ancora” affinché gli armatori e i membri dell’equipaggio siano più sicuri e più calmi. Gli inventori hanno posizionato la fotocamera subacquea sopra l’ancora e l’hanno collegata a una boa, consentendo di guardare l’ancora sott’acqua in tempo reale. “Proprio come un baby monitor per la tua ancora”, ha spiegato Matija Jašarov, co-fondatrice e inventore del prodotto, “una volta ho perso un’ancora e ho iniziato a pensare; se tutto intorno a noi sta diventando più intelligente, perché l’ancoraggio rimane così antiquato?”

Beneteau annuncia il nuovo First 44

La linea FIRST nasce quarantacinque anni fa con il lancio del leggendario FIRST 30, e quest’anno Beneteau celebra doppiamente l’occasione con l’annuncio del FIRST 36 a gennaio e l’arrivo oggi del FIRST 44, finalizzato al rinnovo di uno standard di gamma ora completamente ridisegnata.

Beneteau First 44 2022 02

Beneteau First 44 2022 02
Immagine 1 di 23

La barca si inserisce tra i grandi yacht Beneteau dai 40′ ai 45′ come il FIRST 40.7, il 45f5 o, più recentemente, il FIRST 40 e 45. Oggi il FIRST 44 incarna un naturale legame tra il FIRST 36 e il FIRST 53, raffinando e ridefinendo allo stesso modo prestazioni, eleganza e comfort: una nuova creazione Biscontini/Argento che non si nega davvero nulla. È una bella barca a vela con un design straordinario, che offre attraverso la sua architettura e qualità costruttiva un’esperienza che non è seconda a nessuno.

I punti principali:

47^ regata dei Due Golfi di Lignano

A Lignano i temporali non fermano la 47^ Regata dei Due Golfi-Memorial Burgato, 1^ tappa del Circuito NARC (North Adriatic Rating Circuit) e tradizionale selezione al Campionato Italiano d’altura

47Regatadeiduegolfi-ElenaGiolai-2022-YCLignano-3A3A0290

47Regatadeiduegolfi-ElenaGiolai-2022-YCLignano-3A3A0290
Immagine 1 di 17

Quattro prove nelle prime due giornate, prima con condizioni di vento leggero e poi con vento sostenuto e pioggia nella giornata di domenica

Lignano Sabbiadoro (UD) – Iniziata nel migliore dei modi a Lignano Sabbiadoro la 47^ regata dei Due Golfi-Memorial Burgato, manifestazione d’altura con regolamento ORC, organizzata dallo Yacht Club Lignano su delega della FederazioneItaliana Vela, valida come 1^ tappa del circuito NARC e tradizionale selezione per il campionato italiano d’altura, previsto quest’anno a Monfalcone a fine agosto.

The Italian Sea Group procede al rilancio di Perini Navi

Tre navi a vela in consegna entro il 2024: uno sloop di 47m, due ketch di 56m e 60m

Marina di Carrara, 21 aprile 2022: The Italian Sea Group, operatore globale della nautica di lusso, conferma la ripresa operativa dei siti produttivi di Viareggio e La Spezia in tempi record e il nuovo piano di produzione Perini Navi.

La geografia industriale disegnata da Giovanni Costantino, Founder e CEO di The Italian Sea Group, prevede che i cantieri di Viareggio continuino ad essere dedicati alla realizzazione delle navi a vela fino a 60 metri, mentre le dimensioni superiori vengano realizzate a La Spezia e a Marina di Carrara.

A Bari la 1° Tappa Coppa Italia Dinghy 2022

Dal 23 al 25 aprile Bari si disputa la prima tappa 2022 della Coppa Italia Dinghy. Ad organizzarla su delega del Comitato dell’VIII Zona FIV e mandato della classe sarà il Circolo Canottieri Barion Sporting Club, con il patrocinio del Comune di Bari.

Coppa Italia Dinghy 2022

Con questa Regata Nazionale di Coppa Italia Bari e la Puglia si riallacciano a un passato che le ha viste protagoniste dal 1950 al 1967 con i Campionati Italiani della Classe organizzati qui dal Circolo della Vela Bari nel 1950, 1951, 1953, 1963 e 1967. In quegli anni tra i timonieri baresi di punta spiccavano Nicola Lapenna, Gianni Modugno, vincitore del titolo nel 1959 e nel 1962, Gianni Milano e Francesco Piccininni del CC Barion.

Maxi Yacht Adriatic Series 2022

Trieste, 20 aprile 2022 – Dopo l’esordio nel 2021 tornano le Maxi Yacht Adriatic Series, circuito di regate dedicato agli scafi più grandi e performanti del panorama velico in Adriatico.

Ancora una volta il format delle Maxi Yacht Adriatic Series conterà sulla sinergia tra i tre Club centenari dell’Adriatico: lo Yacht Club Adriaco, la Società Nautica Pietas Julia e la Compagnia della Vela di Venezia. Cinque i singoli “grand prix” che vedranno al via i migliori team maxi per quello che si presenta come un campionato dai grandi contenuti spettacolari e di performance.

Team inclusivi Sea4All alla Regata dei 2 Golfi di Lignano

Tre giorni di regate dal 23 al 25 aprile prossimi vedranno la partecipazione di Càpita, il daysailer accessibile con team inclusivi a bordo del locale sodalizio Tiliaventum che partecipa a questa competizione non specificatamente paralimpica, riservata alle barche a vela con formula ORC, confermando ulteriormente che sport e mare sono di tutti e per tutti.

Capita Sea4All alla Regata dei 2 Golfi di Lignano

La presenza di Càpita nell’importante appuntamento dell’Alto Adriatico rientra nelle diversificate attività del progetto Sea4All che ha già visto raggiungere, sempre con equipaggi inclusivi il 2°posto di classe lo scorso anno ed anche due ottimi primi posti di classe nelle edizioni 2020 e 2021 della locale Punta Faro Cup.

La sfida dell’edizione 2022 sarà sicuramente molto impegnativa per la presenza di blasonati team provenienti da tutta Italia che si cimenteranno nelle 5 prove in programma nella tre giorni, ma già il fatto di potersi confrontare in queste prestigiose occasioni è una soddisfazione enorme e un’inequivocabile segnale del miglioramento della fruibilità degli sport e realtà di mare e dell’incusione fattivamente possibile, grazie anche all’accessibilità delle strutture locali ospitanti, al monoscafo a vela Càpita gestibile in autonomia, allo spirito di accoglienza che contraddistingue la realtà lignanese in cui vengono abbattute barriere architettoniche, mentali ed anche economiche consentendo una serena quotidianità a tutte le persone.