Senigallia – Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport 2019 – Risultati e Foto

Marco Gradoni, Sophie Fontanesi, Erik Scheidt e Sara Anzelotti sul gradino più alto del podio delle rispettive categorie juniores (11-15 anni) e cadetti (9 e 10 anni) della tappa di Senigallia Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport 2019

Senigallia, II Tappa Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport 2019

Senigallia, II Tappa Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport 2019
Immagine 1 di 11

Senigallia (AN) domenica 7 aprila 2019 – Dopo le impegnative condizioni di mare di sabato, a Senigallia l’ultima giornata di regate per i giovanissimi del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport (9-15 anni) è stata caratterizzata da condizioni decisamente più tranquille e adatte a tutti, anche i più piccoli meno esperti: 5 nodi di vento e tempo variabile hanno regalato una degna conclusione di questa bella manifestazione organizzata con tanto impegno ed entusiasmo da Sailing Park, l’unione dii Club Nautico Senigallia, Lega Navale, Vela Club Marotta e Circolo Velico Torrette.

Importante coinvolgimento di tanti soci volontari, dell’amministrazione comunale, della X Zona FIV, nonchè dell’Ufficio locale marittimo di Senigallia che nella persona del comandante Eugenio Mi ha offerto un servizio in termini di sicurezza, sia a terra che in mare, con mezzi di soccorso e personale addetto. Gli sforzi non sono stati solo organizzativi, ma anche in termini di educazione civica, con il progetto “plastic free”: in sintonia con il Comune di Senigallia si è voluto evitare di distribuire bottigliette di plastica ai partecipanti, che hanno ricevuto una borraccia in alluminio Kinder + Sport da poter riempire con erogatori d’acqua allestiti in darsena.

La Ottanta 2019 – Classifiche e Foto

Con l’arrivo di Mike di Vivi la Vela Caorle, timonata da Francesco Guidetti alle 14:18 si è conclusa l’edizione record de La Ottanta, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita in collaborazione con Antal, Astra Yacht e Cantina Colli del Soligo, primo appuntamento di stagione con il Trofeo Caorle X2 XTutti, che ha visto ottanta imbarcazioni iscritte.

La ottanta 2019 04

La ottanta 2019 04
Immagine 1 di 31

Il passaggio nella bella baia di Pirano (SLO) per molti è stato determinante e il tragitto costiero entro le sei miglia ha consentito a tutti, anche agli scafi più piccoli e alle imbarcazioni amatoriali che difficilmente sono competitive nei bastoni, di assaggiare le emozioni dell’altura.

L’Adriatico come non mai ha rivelato il suo volto multiforme, regalando splendidi tramonti e albe multicolori ai partecipanti X2 e XTutti.

La Line Honour assoluta e XTutti è stata di Selene Alifax, Swan 42 di Massimo De Campo coadiuvato tra gli altri da Alberto Leghissa alla tattica e Alessandro Alberti e Tita Ballico, che ha tagliato il traguardo domenica 7 aprile alle ore 04:27.

Selene Alifax trionfa anche ai tempi compensati ORC, davanti a Black Angel di Paolo Striuli e Overwind di Andrea Grandi.

Partita La Ottanta 2019 del Circolo Nautico Santa Margherita

Una splendida giornata primaverile, con cielo terso, mare calmo e un leggero “borino” intorno ai sette nodi, ha fatto da cornice alla partenza della quinta edizione de La Ottanta, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita in collaborazione con Antal, Astra Yacht e Cantina Colli del Soligo.

La ottanta 2019 01

La ottanta 2019 01
Immagine 1 di 31

Un’edizione affollata, con ottanta imbarcazioni iscritte, che si daranno battaglia lungo il percorso Caorle-Grado-Pirano (SLO), per il primo appuntamento di stagione del Trofeo Caorle X2 XTutti, che raggruppa le quattro regate offshore del sodalizio di Caorle.

Alla partenza, data regolarmente alle ore 10.00 di sabato 6 aprile dal Presidente del Comitato di Regata Davide dalla Rosa, il tratto di mare tra Porto Santa Margherita fino al cancello di disimpegno di fronte alla Chiesadella Madonna dell’Angelo, si è colorato di vele, entuasiasmo e sano agonismo.

Partita la Roma per 1, per 2, per tutti edizione 2019

Roma, 6 aprile 2019 – Un vento “su ordinazione” ha baciato la partenza della Garmin Marine Roma per 2 di avvenuta alle 12:00 per i solitari, ed alle 12:15 per i “per2” e gli equipaggi.

Roma per 2 tutti partenza 2019

La giornata era infatti bellissima, quasi estiva, con un sole a picco e oltre 20 gradi che rendevano dolce il distacco da terra degli equipaggi, accompagnati, come sempre, da amici e familiari. Sotto la torre era ormeggiato l’equipaggio più aggressivo, quello del Red Devil Sailing Team che a bordo del Cookson 50 “endlessgame” inizia qui la sua stagione in difesa del titolo italiano offshore. Ma ancora a terra i “Diavoli Rossi” erano tra gli equipaggi più impegnati a salutare frugoletti che saltellavano in banchina al grido di “Ciao papà”. Poi, una volta in acqua, si sono ricordati di essere diavoli ed hanno bruciato tutti partendo decisamente in testa a questa XXVI edizione della Garmin Marine Roma per Tutti, baciata dal sole e da un ponente da 240° di 8/9 nodi alzatosi improvvisamente solo 10 minuti prima di iniziare le procedure di partenza.

Vento che, insieme alla voglia di vincere, ha giocato un brutto scherzo a Panta Rei, Sexi Too e Lima Fotodinamico, che hanno messo la prua davanti alla boa ben prima del segnale. Tre OCS indiscutibili che hanno costretto i tre impazienti skipper a ritornare indietro e rifare la partenza.

Un quarto d’ora prima della flotta erano partiti i solitari, per consentire loro una maggior libertà di manovra. Il più aggressivo e quindi primo sulla linea, è stato il francese Michel Cohen (arrivato solo nella notte a Riva) con il suo Figaro 2 Tintorel.

Giornata del Mare – 11 Aprile 2019 – Gli eventi in programma

Giornata del MareIl Nuovo Codice della Nautica, approvato dal Consiglio dei Ministri, ha introdotto questa iniziativa volta a diffondere la conoscenza del mare: in tutta Italia l’11 aprile si festeggerà la Giornata del Mare, promossa presso gli Istituti di ogni ordine e grado che intenderanno aderire.

L’insegnamento della cultura marinara è la finalità di questa iniziativa governativa che sarà realizzata tramite specifici progetti formativi con il Corpo delle Capitanerie di porto, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, la Lega Navale Italiana e la Federazione Italiana Vela, nonché attraverso gli Istituti tecnici-settore tecnologico, indirizzo trasporti e logistica.

Informazione, formazione, divertimento, approfondimento, rispetto e consapevolezza. Sono tanti gli spunti che anche la FIV si impegna a promuovere attraverso i propri Circoli, attori principali e fondamentali di quell’educazione al mare, intesa come grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico.

Tanti gli appuntamenti sparsi sul territorio. E’ certamente un’iniziativa che permette di entrare in contatto con quei moltissimi giovani che ancora non conoscono la vela per un possibile loro coinvolgimento nelle attività sportive e ricreative dei Circoli.
La Federazione Italiana Vela invita pertanto i propri Affiliati a cogliere questa opportunità, approfittando anche del rapporto privilegiato con il mondo della Scuola (il progetto VelaScuola realizzato in collaborazione con il MIUR e supportato da Kinder + Sport coinvolge ogni anno quasi 50.000 alunni di oltre 500 Istituti Scolastici), attraverso il quale potranno essere strategici punti di riferimento di questa giornata, aprendo le proprie sedi alla curiosità di quanti, in forma individuale o collettiva, provenienti dagli Istituti scolastici di ogni ordine e grado, vorranno partecipare attivamente a questo appuntamento.

Un’iniziativa capillare su tutto il territorio, diversi appuntamenti da nord a sud di cui la Federazione, sulla base del materiale fotografico ricevuto dai Circoli, darà risalto sui propri social con apposita gallery fotografica.

A Caorle, il Circolo Nautico Porto S.Margherita, in collaborazione con l’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Caorle e il suo comandante T.V. (CP) Pil. Giovanni TURINI, organizzerà la Giornata del Mare che coinvolgerà la Scuola Elementare G. Ciardi di Treviso, per un totale di 125 alunni che aderiranno all’iniziativa.

Kite Festival Città di Roma

5 Aprile 2019 – Prende il via domani alle 18.00 presso lo stabilimento balneare Marine Village la prima edizione del Kite Festival Città di Roma, l’evento agonistico e di promozione sportiva promosso da Tognazzi Marine Village Asd, Circolo Canottieri Aniene Asd, Classe Kiteboard Italia, con la FIV e con i patrocini di Regione Lazio, Guardia Costiera e Comune di Roma Municipio X, dedicato al mondo del kitesurf e degli sport all’aria aperta.

Kite Festival Città di Roma

Dieci giorni di manifestazione con la cerimonia di apertura domani alle 18.00, alla presenza del vice presidente del CONI e direttore tecnico giovanile della FIV, Alessandra Sensini, e l’inizio delle gare sabato 6 e domenica 7 con un primo evento di livello internazionale: una maratona di 42 chilometri lungo la costa da Torvaianica al Porto Turistico di Roma a bordo di tavole con hydrofoil, particolari tavole con una pinna sotto che le fa volare sopra superficie dell’acqua, raggiungendo così impressionanti velocità.

Questa particolare disciplina, che sarà olimpica a partire dai Giochi di Parigi 2024, sta incuriosendo diversi giovani campioni che fino ad oggi hanno regatato con tavole bisimmetriche nei circuiti TT:R (Twin tip race) e che saranno presenti nelle acque romane per questa “prima assoluta”.

Fra questi spiccano i nomi della nostra Sofia Tomasoni (Windsurfing Club Cagliari) e del domenicano Adeuri (Deury) Corniel, entrambi medaglia d’oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires nel 2018, ma non mancherà anche lo sloveno Toni Vodisek, anche lui sul podio in Argentina. In acqua anche l’azzurra Irene Tari, nata a Terracina ed in gara con il colori del Club Vela Portocivitanova, anche lei pronta per affrontare un quadriennio in vista dell’evento parigino a cinque cerchi. A sfidare i giovani ci saranno anche i “Veteran” fra i quali spicca l’italiano Pierluigi Capozzi del Circolo Velico di Fiumicino, vincitore della medaglia di bronzo nella sua categoria al Campionato del Mondo di Aahrus del 2018, ed il bellunese Guido Simonetti, terzo nella ranking kitefoil del 2017, che nelle acque di casa dovranno vedersela con il francese Herve Rousseau. Domenica 7 aprile, al termine della prova di giornata, verrà assegnato anche lo Speed Record a chi avrà effettuato il percorso di 42 km nel minor tempo e distribuiti ai primi classificati un montepremi di 5.000 euro. Dalla terrazza del Marine Village si potrà ascoltare buona musica, gustare un aperitivo vista mare e seguire ogni fase del percorso grazie al commento “live” che verrà trasmesso da una barca che seguirà tutta la regata.

Presentato a Milano il calendario sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda

Milano, 4 aprile 2019. È stato ufficialmente presentato nel foyer del Teatro Franco Parenti a Milano il calendario sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda (YCCS). Nella medesima location, un anno fa, era stata presentata la One Ocean Foundation, è stata dunque anche l’occasione ideale per ripercorrere le attività svolte sinora dalla Fondazione e introdurre quelle in programma per l’anno in corso.

Il Commodoro YCCS Riccardo Bonadeo, Conferenza stampa 2019.
Foto credit: Davide Bozzalla

Il Commodoro YCCS, Riccardo Bonadeo ha aperto la Conferenza Stampa ringraziando tutti i presenti. “Se oggi siamo qui riuniti dobbiamo ringraziare chi crede nelle nostre attività sportive e nelle nostre azioni a protezione del mare, l’elemento che tanto ci ha dato e continua a darci. In particolare, grazie ai nostri partner istituzionali: Rolex, Audi e Allianz che condividono con noi valori che ci consentono anno dopo anno di essere un riferimento nel mondo dello yachting e adesso anche nella salvaguardia del mare.”

L’attività sportiva dello Yacht Club Costa Smeralda vedrà l’avvio a fine aprile, a supporto della Regata dell’Accademia Navale di Livorno. Dopo il positivo esordio del 2018, la RAN torna per la sua seconda edizione, con partenza il 24 aprile da Livorno e passaggio davanti a Porto Cervo, dove il primo yacht in tempo reale verrà insignito del premio One Ocean. I concorrenti saranno chiamati a navigare nel pieno rispetto della Charta Smeralda.

A seguito della prima edizione dello YCCS Members Trophy (3-5 maggio), la stagione sportiva dello Yacht Club proseguirà, sempre a bordo della flotta di J/70, con il Vela & Golf (17-19 maggio) tradizionale appuntamento per squadre di club che somma i risultati in regata a quelli nel golf. Dal 23 al 26 maggio sarà la volta della One Ocean Sailing Champions League supportata da Audi come main partner. Oltre 30 team provenienti da tutta Europa si affronteranno a bordo della flotta dei J/70 per la prima tappa di qualificazione di questo innovativo circuito, molto apprezzato dai giovani, che permette di regatare ad alto livello con un budget limitato. La Sailing Champions League è stata tra i primi firmatari, un anno fa, della Charta Smeralda ed è da sempre molto attenta alla tutela del mare.

Yacht Club Sanremo, aperte le iscrizioni all’Europeo IRC

Europeo-IRC-2019-SanremoOrganizzato dallo Yacht Club Sanremo in collaborazione con UVAI (Unione Vela d’Altura Italiana) e da UNCL (Union Nationale Course au Large) l’Europeo IRC si svolgerà dal 23 al 29 giugno 2019, per due giorni dedicati a stazze e controlli e cinque giorni di regate.

Al campionato sono ammesse barche d’altura con un rating IRC endorsed che si sfideranno su almeno quattro regate costiere o a bastone ed una prova lunga, di durata stimata fra le 10 e le 18 ore di navigazione.

Al termine della settimana di regate verrà assegnato un Trofeo del Sanremo European IRC Championship 2019 per ciascuna classe ed un Trofeo Speciale per il primo della classifica generale, che si aggiudicherà quindi anche il titolo di Campione d’Europa IRC 2019.
Un premio speciale al primo classificato Corinthian (con equipaggio non professionista) andrà al miglior classificato delle classi 3 e 4.

Tutti i concorrenti potranno usufruire di ormeggio gratuito sulle banchine dello YCS al porto vecchio di Sanremo, dal 14 giugno e fino al 1 luglio, e gli organizzatori confidano di poter avere circa 80 barche da tutto il continente, vale a dire un record di partecipazione, dopo i campionati svoltisi a Marsiglia ed a Cowes.

Diversi gli equipaggi che hanno già confermato la loro presenza, fra cui team provenienti da Germania, Estonia, Francia, Regno Unito e, naturalmente dall’Italia.

Nel 2018 il campionato si è svolto a Cowes sull’Isola di Wight, organizzato dal prestigioso Royal Offshore Racing Club inglese, ed ha assegnato titolo al team francese J Lance 12 dello skipper Didier le Moal.

“Il calendario 2019 dello YCS è davvero molto intenso, stiamo lavorando intensamente all’organizzazione dell’Europeo IRC.” Ha dichiarato Umberto Zocca di Montelupo, responsabile degli eventi sportivi del Club sanremese. “Siamo felici di poter accogliere velisti da tutto il continente, che dimostrano di apprezzare la nostra città e soprattutto il nostro campo di regata.”

Il bando di regata ed il modulo per l’iscrizione sono disponibili su www.yachtclubsanremo.it, per maggiori informazioni si può scrivere all’indirizzo email irc.european@ycsanremo.com, o chiamare il numero 0184503760

Alberto Bona alla Sardinha Cup, primo evento Figaro 3

È partita il 26 marzo e si conclude il 13 aprile, la Sardinha Cup, evento che apre ufficialmente il Circuito Figaro 3, campionato francese di regata d’altura 2019.

Alberto Bona Figaro 3 01

Alberto Bona Figaro 3 01
Immagine 1 di 6

Una nuova regata a coppie che è la prima in assoluto sul nuovo Figaro Beneteau 3 e che vedrà ai nastri di partenza nel porto di Saint-Gilles-Croix-de-Vie oltre 50 concorrenti, tra cui spicca il nome dello skipper torinese Alberto Bona, pronto a sfidare veri e propri totem della vela mondiale.

Lo skipper italiano è stato colpito da subito dalla cura dei dettagli della barca, dalla ricerca che c’è dietro il progetto dei Figaro 3, monotipi dotati di foil che si muovono lateralmente e verticalmente, alimentando performance e creando stabilità.

Un esordio, quello del monotipo, che vedrà il ritorno di stelle internazionali della disciplina insieme alle nuove leve reduci dal Circuito Mini 650.

Un evento suggestivo organizzato dal Team Vendée Formation, il prestigioso centro di allenamento del luogo che offre ai giovani un’esperienza unica di accompagnamento e formazione alla pratica della vela.

Nasce Traditional Sailing Academy, al via il primo corso di vela aurica

Traditional Sailing Academy è la prima scuola di vela tradizionale creata in collaborazione con l’Associazione Vele d’Epoca Verbano per avvicinare ed approfondire ogni aspetto della navigazione con armi classici e tradizionali.

Traditional Sailing Academy, corso di vela aurica

Nel corso di tre fine settimana tra aprile e maggio 2019, nella splendida cornice del Lago Maggiore, tra le fiabesche isole Borromee e i leggendari castelli di Cannero, si svolgerà il primo corso di vela aurica. I corsi teorico-pratici sono aperti sia ai principianti che agli esperti desiderosi di cimentarsi con un “nuovo” modo di navigare e vivere la vela.

Nel 2019 la Traditional Sailing Academy organizza l’unico corso italiano di vela aurica che si svolgerà nell’arco di tre fine settimana, alternati. Queste le date: 27 e 28 aprile 2019 (Week-end Principianti, a discrezione), 11 e 12 maggio (Week-end Vela Aurica Manovre Essenziali), 25 e 26 maggio (Week-end Vela Aurica Manovre Avanzate). E’ inoltre previsto un quarto fine settimana, opzionale, con uscita in mare su una goletta aurica (data da definire con gli organizzatori). Il corso è organizzato e programmato in maniera tale che ci sia il tempo necessario per dare risposta ad ogni dubbio e curiosità e che ogni partecipante possa provare e riprovare le manovre finché soddisfatto. Ma cos’è una vela aurica? È una vela di forma trapezoidale, dunque con quattro lati, antesignana della moderna velatura definita ‘Marconi’ o ‘bermudiana’, di forma triangolare. Nella navigazione da diporto la vela aurica affonda le proprie origini tra il XIX e il XX secolo. Viene issata a riva, ovvero in testa d’albero, facendo salire un’asta generalmente in legno chiamata ‘picco’ attraverso due manovre ben distinte, la drizza di gola e la drizza di penna. Sopra la randa può essere issata una seconda vela di forma triangolare, chiamata ‘controranda’. Il termine internazionale per definire questo armo è ‘gaff rig’.

1° WEEK-END, “PRINCIPIANTI”