Tiliaventum – Vela per tutti a Lignano Sabbiadoro

Lignano Sabbiadoro, Udine, 15-16 luglio 2017 – asd Tiliaventum e Lo Spirito Di Stella ONLUS, con il supporto logistico di MARINA PUNTA FARO, hanno organizzato uscite per tutti, gratuite, in barca a vela della durata di 3-4 ore ca. a bordo di mezzi d’altura cabinati, mezzi classici-epoca in legno, deriva paralimpica SKUD18. Nei pomeriggi di sabato e domenica anche prove e test di kitesurf.

L’iniziativa rientra tra le diversificate attività di “mare per tutti” dell’associazione lignanese TILIAVENTUM, che si svolgono durante tutto l’anno dalla base accessibile a Marina Punta Faro. Questo è un appuntamento annuale ormai consolidato, dove mezzi nautici a vela di diversa tipologia (da quelli piu’ antichi, in legno e ricchi di fascino del navigare di un tempo, ai mezzi più moderni e performanti, ai mezzi paralimpici) sono stati messi a disposizione per uscite e veleggiate onde consentire a tutti, con approccio inclusivo, di poter assaporare il fascino dell’andar per mare sospinti dal vento.

Base imbarco: asd TILIAVENTUM c/o Marina Punta Faro
M.te Ortigara 3M 33054 LIGNANO S. UD

Info su www.tiliaventum.com

Lega Italiana Vela – A Trieste vince Circolo della Vela Bari

Trieste, 16 luglio 2017 – Con 4 regate disputate nella tarda mattinata, complice ancora la Bora, si è chiusa a Portopiccolo la seconda selezione Legavela: 32 le prove disputate grazie alle eccezionali condizioni meteo che hanno caratterizzato il Golfo di Trieste nel corso del fine settimana.

LIV Trieste 2017 day 2-3 01

LIV Trieste 2017 day 2-3 01
Immagine 1 di 12

Sono Circolo della Vela Bari, Società Canottieri Garda Salò, Circolo Nautico e della Vela Argentario, Aeronautica Militare, Diporto Nautico Sistiana, Circolo Vela Bellano, Yacht Club Adriaco e Reale Circolo Canottieri Tevere Remo gli otto Club qualificati a Trieste per la finale nazionale della Lega Italiana Vela, che si aggiungono ai sei selezionati a Porto Cervo lo scorso maggio.

Organizzata da Società Velica di Barcola e Grignano con la collaborazione dello Yacht Club Portopiccolo e il supporto di Banca Aletti, la tappa di selezione LIV ha visto esordio con Bora fino a 25 nodi e quindi vento tra i 10 e i 15 nodi nelle due giornate successive: condizioni perfette per regatare a bordo dei monotipi J70 della Legavela Servizi.

Una proposta VPLP per essere competitivi al Vendée Globe con un basso budget

I concorrenti devono iniziare la preparazione per l’edizione 2020 del Vendée Globe ma le imbarcazioni di seconda mano disponibili sono poche, e la costruzione di un nuovo IMOCA sta diventando sempre più costosa e complicata. Con questo in mente, VPLP design ha collaborato con CDK e Antoine Mermod per fornire una soluzione affidabile, competitiva e significativamente più economica.

Quentin Lucet, progettista dell’ufficio di Vannes, spiega.

Come sarà questo nuovo IMOCA?
Il concetto è molto semplice. Utilizzeremo lo stampo di Banque Populaire, il progetto VPLP / Verdier vincitore del 2016 Vendée Globe. Ne risulterà un IMOCA caratterizzato da foil e timoni di terza generazione e, secondo le regole, albero e chiglia standard. Puntiamo a un budget di 3,7 milioni di euro, escluse vele, che è circa un milione di euro più conveniente rispetto a un prototipo. Il nostro obiettivo è quello di produrre una barca più semplice e competitiva rispetto a Banque Populaire.

Come siete riusciti a ridurre il costo?
Innanzitutto usiamo uno stampo esistente e, come abbiamo fatto con il MOD 70, sceglieremo soluzioni tecniche pratiche che hanno dimostrato il loro valore sui dodici IMOCA che abbiamo progettato dal 2006. Alla fine due barche entreranno in produzione e avranno le strutture ottimizzate e semplificate. Le barche condivideranno lo stesso processo di progettazione e disporranno di specifiche identiche per l’attrezzatura di coperta, per l’elettronica e per i sistemi idraulici. Noi non iniziamo a lavorare finché non ne abbiamo in ordine almeno due e ci proponiamo di consegnarne fino a tre in tempo per il prossimo Vendée Globe.

Rolex Farr 40 World Championship – Prima prova con il Maestrale

Porto Cervo, 14 luglio 2017 – Al termine di una lunga giornata in attesa che il forte vento di Maestrale calasse la pazienza dei concorrenti e del Comitato di regata del Rolex Farr 40 World Championship è stata ripagata.

Fleet

Fleet
Immagine 1 di 7

Fleet

Finalmente alle cinque della sera, in un’atmosfera inusuale data dalla calda luce della sera, la flotta dei Farr 40 è partita per la prima regata del Mondiale con Maestrale a circa 23 nodi, andati a salire nel corso della prova, rendendo la regata adrenalinica per i team e altamente spettacolare a vedersi, con i Farr 40 che planavano in poppa fino a 20 nodi.

L’americano Plenty (Roepers/Hutchinson), campione mondiale in carica, è naturalmente il favorito ma nessuno vuole concedere spazio, neanche gli equipaggi Corinthian. Plenty parte bene in centro alla linea, così come il team turco Asterisk (Gencer/Rogers), poi penalizzato per un incrocio mure a sinistra con Enfant Terrible (Rossi/Vascotto), partito al pin assieme a Flash Gordon, primo leader al termine della bolina.

Lega Italiana Vela – Prima giornata di prove a Trieste

Trieste, 14 luglio 2017 – A Portopiccolo (Sistiana) è iniziata la seconda tappa di selezione della stagione 2017 della Lega Italiana Vela, o rganizzata dalla Società Velica di Barcola e Grignano, in collaborazione con lo Yacht Club Portopiccolo.

LIV Trieste 2017 day 1 01

LIV Trieste 2017 day 1 01
Immagine 1 di 4

Nella prima parte della giornata disputate le prime otto prove con vento sopra i 20 nodi; il miglioramento delle condizioni meteo, dopo il passaggio della perturbazione, ha fatto sì che il vento girasse a destra e, dopo aver atteso che si stabilizzasse, il campo è stato riposizionato e si è tornati a regatare in condizioni completamente diverse, con circa 12-14 nodi di vento.

La mattina con forte Bora ha messo in evidenza l’equipaggio del Circolo Vela Bari, con Simone Ferrarese al timone, a suo agio con le raffiche triestine e un team estremamente rodato nei laschi e in continua planata. Il vento più leggero ha invece eliminato le variabili “fisiche”, mettendo maggiormente in rilievo la capacità tattica e la lettura del Golfo.

Jeanneau Sun Odyssey 319

I franzosi di Jeanneau hanno annunciato l’arrivo di una nuova compatta, con lunghezza scafo sotto i 10 metri.

Sun Odyssey 319 01

Sun Odyssey 319 01
Immagine 1 di 3

Il nuovo Sun Odyssey 319 avrà una poppa ampia e sarà quindi dotato di due pale del timone. Sarà disponibile con chiglia fissa o basculante a profondità variabile. Il piano velico prevede la randa (ovviamente), un piccolo Genoa (105 percento di sovrapposizione) o in opzione un autovirante. Anche la piccola Jeanneau avrà una delfiniera per armare code zero o gennaker.

Il pozzetto mostra una disposizione convenzionale con due winch sulla tuga e due a lato della ruota (non è previsto timone a barra).

Il layout degli interni prevede due cabine doppie indipendenti, una a poppa, uno a prua. Cucina a sinistra e dinette con tavolo centrale e divani contrapposti, che possono essere utilizzati come cuccette portando il totale dei posti letto a sei.

Specifiche Sun Odyssey 319

Fotografie – Houseboat incastrata sotto al ponte sul fiume Sile a Jesolo paese

Denis Vmax ha condiviso nel gruppo facebook Diportisti laguna veneta la foto di una houseboat, barche che si possono tranquillamente noleggiare senza patente nautica perché dotate di motore di potenza non supriore ai 40 cavalli, incastrata sotto al ponte Ponte di San Giovanni sul fiume Sile a Jesolo, il ponte che collega Jesolo paese al municipio.

Il ponte in teoria sarebbe mobile e viene aperto su richiesta a orari predefiniti.

Periodo estivo: dal 15/04 al 30/09
08.00 – 11.30 telefonare al 0421.351.171
15.00 – 18.30 telefonare al 0421.359.190

Periodo invernale: dal 1/10 al 14/04
08.00 – 11.30 telefonare al 0421.351.171
13.00 – 17.00 telefonare al 0421.359.190
Eccetto i giorni festivi

Campionato Mondiale Optimist 2017 – Primo giorno di regate

Prima giornata di prove molto lunga per i ragazzi della squadra azzurra al Campionato Mondiale Optimist appena iniziato a Pattaya in Tailandia.

optimist_world_2017-01

optimist_world_2017-01
Immagine 1 di 3

Un vento sui 10 nodi con corrente in rotazione hanno accolto i 280 regatanti provenienti da 62 nazioni all’evento clou della stagione per la classe Optimist. Due le prove portate a termine con l’intermezzo di un temporale tropicale che ha scompaginato la classifica nella flotta verde.

In evidenza Marco Gradoni (Tognazzi Marina Village), oggi un primo e un secondo posto, Davide Nuccorini (CV Roma) e Marco Genna (SC Marsala) che dopo un ottima prima prova incappa nel temporale nella seconda regata e perde qualche posizione.

Per oggi le previsioni danno vento sui 15 nodi con temporali sparsi.

Classifiche complete su http://2017worlds.optiworld.org

Regata Nazionale Multiclasse Hobie Cat sul Lago di Bracciano

Conclusa con 5 prove la Regata Nazionale Multiclasse Hobie Cat sul Lago di Bracciano, organizzata dal Centro Velico 3V l’8 ed il 9 luglio. 40 gli equipaggi in acqua suddivisi nelle classi Hobie Cat 16 classic, Hobie Cat 16 spi e Dragoon.

Regata Nazionale Multiclasse Hobie Cat – foto Daniele Ciaffi

Il vento fra i 10 e i 15 nodi il primo giorno e fra i 7 e i 12 nodi il secondo ha consentito di svolgere regate molto regolari ma combattutissime e di alto valore tecnico. I primi posti in tutte e tre le classi in acqua sono stati molto netti mentre nel resto del podi ci sono stati molti pari punti.

Negli HC 16 vincono Fabrizio Clemente – Fabio Palermi con 4 punti seguiti da Gaspari Dario e Massimo con 10 punti e Roberto De Santis- Francesca Marano sempre con 10 punti.

Negli HC 16 spi vincono Leonardo Morelli – Flavia Saveriano con 6 punti seguiti da Carlo Centrone e Carlo Ruggiano con 14 punti e Nicola Abimbola – Roberta Cerciello sempre con 14 punti. Nella classe HC 16 spi è stato premiato anche il primo equipaggio femminile di Ilaria Chiesa – Giorgia Visca.

Guido Gallinaro vince al Radial Youth European Championship 2017

Dopo una settimana di risultati molto costanti e di ottime prestazioni Guido Gallinaro, atleta della Fraglia Vela Riva, è Campione Europeo Laser Radial Youth. Elisa Navoni (FV Desenzano) è argento nelle ragazze.

Volvo Gdynia Sailing Days 2017 || 2017-07-12, Gdynia, Poland || © Copyright 2017 || Robert Hajduk – ShutterSail.com || All Rights Reserved ||

Ultima giornata in Polonia al Radial Youth European Championship 2017 contraddistinta da vento oltre i 20 nodi che ha consentito di disputare solo 2 prove delle 3 in programma.

Guido Gallinaro (FV Riva) vince l’Europeo dopo essere stato in testa per quasi tutta la settimana, le condizioni difficili di oggi gli hanno fatto chiudere con un 31 esimo – che ha scartato come peggior risultato della serie – ma conquista comunque il titolo di Campione Europeo.

Lorenzo Masetti (YC Como) chiude tredicesimo con un ottimo quarto posto nell’ultima prova. Rodolfo Silvestrini (LNI Porto San Giorgio) è 25esimo e Alessandro Fornasari (FV Desenzano) 27esimo. Chiudono gli italiani Francesco Viel 36esimo e Alberto Tezza (Fraglia Vela Riva) 52esimo.

Elisa Navoni (FV Desenzano) dopo un 15esimo posto è stata costretta a ritirarsi dopo aver disalberato. Il vento ha toccato picchi anche di 28 nodi. Nelle ragazze Matilde Talluri (CN Livorno) è sesta, Margherita Ronzoni dello Yacht Club Como è 40esima.

Classifiche complete su radialyouths2017.gdyniasailingdays.org/