Campionato Italiano Assoluto di Vela d’altura 2014 – Classifiche e Foto

luglio 10, 2014 | By Mistro
0

01-assoluto-altura-2014-day-1-01

01-assoluto-altura-2014-day-1-01
Immagine 1 di 22

Aggiornamento finale con i vincitori

Nell’ultima giornata disputate due regate in condizioni di vento medio (tra gli 8 e i 12 nodi l’intensità, con punte fino a 16, 180° la direzione) e mare calmo. I titoli Italiani d’altura sono stati quindi assegnati all’Arya 415 Duvetica White Goose dell’armatore Sergio Quirino Valente (timoniere Alessandro Marega e tattico Paolo Pinelli) in Classe 1-2, ad Angry Red Unitenergy di Domenico Cicala (Carlo Varelli al timone e Guglielmo Giordano alla tattica) in Classe 3 e al Dufour 34 Baciottinho di Giuseppe Tadini (timoniere Ermanno Zoboli e tattico Giovanni Alberto Tadini) in Classe 4.

A GLS Stella e Scugnizza sono andati i premi per l’armatore-timoniere nei Gruppi A e B, mentre Duvetica White Goose e Angry Red Unitenergy si sono aggiudicati il Trofeo dei Tre Mari, coppe messe in palio dall’Unione Vela d’Altura Italiana per le barche qualificate all’Italiano dalle apposite selezioni nazionali.

Aggiornamento Terzo giorno di prove

La giornata a causa dell’instabilità meteorologica diffusa lungo tutta la penisola non prometteva nulla di buono ma grazie a una brezza da Sud tra i 4 e gli 8 nodi d’intensità le barche più grandi, quelle del Gruppo A, hanno disputato due prove. Una sola quelle più piccole, Gruppo B.

Nel Gruppo A, doppia vittoria per il Campione Italiano in carica Duvetica White Goose di Sergio Quirino Valente, l’Arya 415 con Alessandro Marega al timone e Paolo Pinelli alla tattica che, aggiudicandosi entrambe le regate del giorno, ha consolidato la prima posizione nella classifica generale provvisoria. Secondo è il Sydney 46 GLS Stella di Stefano Fava e Beppe Cavalieri e terzo l’MC 46 Paul & Shark Seawonder di Vittorio Urbinati.

Nel Gruppo B affermazione per il Grand Soleil 37 Sagola Biotrading di Peppe Fornich, che grazie a questo successo è risalito fino alla quinta posizione della graduatoria generale. Classifica che, dopo un totale di tre prove, ha nel T-34 Angry Red Unitenergy di Domenico Cicala (Carlo Varelli al timone e Guglielmo Giordano alla tattica) il leader, seguito dal Campione del Mondo in carica Scugnizza, l’NM 38 di Enzo De Blasio, e dall’M 37 Coconut di Francesco Sodini. (link alle classifiche complete in fondo alla pagina)


Aggiornamento secondo giorno di prove

Dopo una lunga attesa durata fino alle quattro del pomeriggio, la quasi totale assenza di vento ha costretto purtroppo il Comitato di regata a far rientrare in porto la flotta delle 37 barche


Classifiche e cronaca primo giorno di prove

E’ iniziato oggi alla Marina di Loano il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’altura, riservato alle imbarcazioni a chiglia con certificato di stazza ORC International.

Due le prove disputate con un vento tra i 10 e 12 nodi d’intensità (200° la direzione) e un sole che soltanto nel fine pomeriggio ha lasciato spazio a qualche nuvola.

Nella prima regata, successi nel Gruppo A per il Campione Italiano in carica Duvetica White Goose, l’Arya 415 di Sergio Quirino Valente (timoniere Alessandro Marega e tattico Paolo Pinelli) e nel Gruppo B per l’NM 38 Scugnizza dell’armatore-timoniere Enzo De Blasio (tattico Daniele De Tullio).

Nella seconda nuova affermazione di Duvetica White Goose, vero protagonista della giornata, nel Gruppo A e successo del T-34 Angry Red Unitenergy di Domenico Cicala (Carlo Varelli al timone e Guglielmo Giordano alla tattica) nel Gruppo B.

classifica day 1 01

classifica day 1 02

In acqua, con segnale di avviso previsto alle ore 13, un totale di 37 imbarcazioni, divise in due gruppi (A e B) e nelle rispettive classi di appartenenza, con a bordo molti nomi noti della vela italiana, a partire da Tiziano Nava, Giuli Romanengo, Francesco Cruciani, Flavio Grassi, Daniele De Tullio, Francesco Cruciani, Giuseppe Tesorone, Alberto Grippo, Lars Borgstrom, Alberto Leghissa, Giuseppe Leonardi, Roberto Pardini e Albino Fravezzi, tutti impegnati nella rincorsa ai titoli Italiani d’altura, gli unici riconosciuti dalla Federazione Italiana Vela, che con l’Unione Vela d’Altura Italiana e il Comune di Loano fornisce il proprio patrocinio all’evento.

Le previsioni meteorologiche per oggi, fornite dall’Ing. Alessandro Pezzoli, esperto meteorologo titolare della società MeteoSport indicavano un vento da Sud Ovest tra i 10 e i 15 nodi, con mare poco formato.

Il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura terminerà domenica, con le ultime regate della serie e la premiazione nel corso della quale saranno assegnati i titoli italiani d’altura.

Info su www.campionatoitalianoaltura2014.it – Foto Fabio Taccola/FIV

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.