Centomiglia del Garda 2016 – Le Classifiche Finali

settembre 12, 2016 | By Mistro
0

11 settembre 2016 – Vento da nord di Peler in mattinata, quasi bonaccia assoluta nel pomeriggio con i Catamarani a cercare quello che è il vento apparente, creato dalla velocità di questa imbarcazioni.

m32-itelligence-centomiglia-2016

In queste condizioni è Itelligence, il cat M 32 dei fratelli tedeschi Helge e Cristian Sach di Lubecca a vincere l’edizione numero 66 della Centomiglia del Garda.

Il colpo di scena nel ritorno da Desenzano, i multiscafi più piccoli a sfruttare ogni piccolo refolo e superare gli Xtreme 40 che con “North West Garda Sailing” di Limone avevano condotto per tre quarti del percorso.

I fratelli Sach si sono aggiudicati il doppio traguardo del trofeo Conte Bettoni per il primo assoluto e quello del Trofeo dedicato a Giorgio Zuccoli.

In seconda posizione un altro catamarano M 32, Hagar 3 di Gregor Stimpfl dello Yacht Club Cortina con a bordo i bresciani Riccardo e Lorenzo Tonini. Terza piazza per il primo X 40, quello Ungherese del lago Balaton con Kristof Kaiser e alla tattica l’ex campionessa olimpica veronese Federica Salvà.

L’X 40 del “North West Garda”, condotto dal veneziano Enrico Zennaro e dal gardesano Roberto Benamati, chiude quarto dopo essere stato protagonista per tutta la prima parte della regata. Sesto sul traguardo finale è giunto lo svedese Goran Marstrom anche lui con un M32 e costruttore di tutta questa flotta di multiscafi.

Nei monoscafi a vincere sono gli ungheresi di Raffica, con Michele Benamati tattico, che hanno la meglio su Clandesteam (due scuffie) della coppia Luca Valerio – Oscar Tonoli. Negli Asso 99 vince per la terza volta Assterisco con Pier Omboni al timone dello scafo di Piergiorgio Zamboni.

Nei Dolphin 81 il vincitore è Twister SterilGarda. La barca di Flavio Bocchio, presidente di Classe, regola sedici rivali con la soddisfazione di essere la classe più numerosa. Nei Protagonist è primo Pegaso con Davide Bianchini alla barra mentre l’Ufo 22 mette in evidenza Paolo Bertuzzi sulla sua Turboden.

Nella classifica Orc a tempi compensati Hi-tech vince Eclisse, l’LB10 dei Bovolato. Nel gruppo A, Atreju di Andrea Zipperle, nel B Claudio Bazzoli con Spirito Libero che si aggiudica anche la overall.

Classifica completa su www.centomiglia.it

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *