Liberi nel Vento Our Olympic Moments

luglio 16, 2016 | By Mistro
0

Domenica 10 luglio presso la base nautica di Liberi nel Vento è stata presentata l’iniziativa “Our Olympic Moments”, con gli istruttori olandesi Liza Elburg e Akko van der Veen giunti a Porto San Giorgio con tre Liberty del cantiere australiano Hansa Sailing, due delle quali preparate per essere utilizzate con servocomandi al mento o con soffio dell’aria della bocca.

Liberi nel Vento Hansa Liberty 01

Liberi nel Vento Hansa Liberty 01
Immagine 1 di 8

Liza ed Akko lunedì mattina hanno impostato le sedute ed i comandi delle barche per adattarle al meglio alle condizioni fisiche di Angelo Larocca, Cinzia Cocciaro e Sami Arapi.

Nel tardo pomeriggio la prima uscita in mare di Angelo, che ha preso confidenza con lo sport della vela azionando il timone con i servocomandi mossi dal soffio della bocca. Angelo, con la sua sicurezza e padronanza del mezzo, ha regalato grandi sensazioni ed occhi lucidi dalle emozioni a tutti coloro che hanno avuto la fortuna ed il piacere di vivere questo speciale momento di sport e di vita.

Per la prima volta in Italia, nel nostro Mare Adriatico, un ragazzo ha timonato un’imbarcazione con il solo utilizzo del soffio dell’aria della bocca.

Martedì pomeriggio, poi, per la prima volta Sami al timone di una barca con servocomandi e, dopo ben 12 anni, Cinzia, fondatrice della Liberi nel Vento, è tornata a veleggiare libera nel vento. Gran bel passo in avanti anche per Angelo che, sempre con i comandi azionati dal soffio della bocca, ha iniziato ad interagire oltre che sul timone anche sulla randa.

Un’iniziativa così importante e delicata è stata possibile grazie alla collaborazione di tutto il team Liberi nel Vento con la lega Navale di Porto San Giorgio, il prezioso contributo dei dottori del Cisom Ordine di Malta, la grande assistenza della Protezione Civile di Porto San Giorgio, e la professionalità degli istruttori Liza ed Akko in collaborazione con l’Istruttore federale Stefano Iesari.

Importante anche il lavoro del Prof. Fabio Mariani, consigliere ed atleta della Liberi nel Vento, impegnato costantemente nella traduzione inglese-italiano e viceversa per mettere in contatto diretto istruttori olandesi con gli atleti. Molto positivo il riscontro da parte dei tecnici olandesi per quanto riguarda l’accessibilità della base nautica e la praticità degli spostamenti carrozzina-barca e viceversa realizzati con la gruetta Guldmann donata dall’Amminstatore Italia Lars Bedtson.

Durante la presentazione di domenica il Sig. Paolo Vitturini, Amministrare dell’azienda Vega Style Lift, lasciando tutti piacevolmente sorpresi, si è reso disponibile all’acquisto di una barca Hansa Liberty per poter dare, in futuro, continuità all’iniziativa vela per disabilità gravi.

www.liberinelvento.it

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.