Tag name:Arcipelago 650

Arcipelago Mini 650 2019 – A Maxi Toushuss la vittoria overall

Dopo due giorni di navigazione tra le isole dell’arcipelago toscano si è conclusa oggi a Livorno, per i 21 classe Mini 6.50, l’Arcipelago 650 prima regata dell’anno della Classe Mini italiana.

Arcipelago Mini 2019

Vittoria overall e vittoria nella classe serie per il Maxi Toushuss della coppia francese Dijoud/Bichat, seguiti a 9 minuti di distanza dall’altra coppia francese Noslier/De Navacelle sul Pogo 3 Avoriaz 1800. Terzo posto per l’altro Pogo 3 in regata, Club Aerocampus dei francesi Dorange/Hautefaye.

Buon esordio di Eight Cube Ersa degli italiani Sericano/Bertone che vincono la regata nella classe Proto, secondi gli spagnoli Rondon/Alcazar su Kristina e terzi Francesca Komatar e Luca Rosetti su Corto-Aeronautica Militare.
Prossima regata per la classe Mini 6.50 italiana il Gran Premio d’Italia con partenza il 6 aprile da Genova e che, con le sue 500 miglia di percorso, rappresenta la regata più lunga della stagione.

Classifiche complete su http://arcipelago650.classemini.it/

Arcipelago Mini 650 2018 – Edizione impegnativa

Livorno. Un’edizione che verrà sicuramente ricordata per le condizioni meteo, quella dell’Arcipelago Mini 650 che si è conclusa con la premiazione domenica 18 marzo.

01-Arci650_Partenza_010_LR

01-Arci650_Partenza_010_LR
Immagine 1 di 7

Sotto la regia del Gruppo Vela Assonautica di Livorno le quattordici barche partite, su 16 iscritte, hanno tagliato la linea di partenza il 15 marzo alle 14.00, con pioggia battente e un vento da Sud Ovest che, in un crescendo, è arrivato oltre i 30 nodi.

Le previsioni erano state chiare e i ministi sapevano che la prima notte di regata sarebbe stata “tosta”, e lo è stata.

Quattro ritiri, per problemi all’impianto elettrico e piccoli danni, subito dopo le prime ore di navigazione, riduce la flotta a 10 barche in gara che hanno fatto rotta prima su Gorgona e poi verso Capraria. Il vento è rimasto sempre molto sostenuto, raffiche fino a 45 nodi, con brevi intervalli tra un “groppo” e l’altro.

(altro…)

Con la Arcipelago 650 parte la stagione Mini 6.50

Sarà di nuovo l’Arcipelago 650 ad aprire il calendario Mini 6.50 2018. Il porto di partenza, per questa edizione, si è spostato da Talamone a Livorno, sotto la regia del locale Gruppo Vela Assonautica. Primo appuntamento, da correre in doppio, per riprendere il largo dopo lo stop invernale.

Arcipelago mini 650 2017 01

Arcipelago mini 650 2017 01
Immagine 1 di 3

Il cambio di percorso ora copre circa 220 miglia, 60 in più dalla formula originale, e vede i waypoint di Livorno, Gorgona, Capraria, Giannutri e ritorno a Livorno; la direzione di percorrenza verrà decisa in base alle condizioni meteo.

La Classe Mini 650 italiana si presenta, in questo 2018, come un palcoscenico interessante dove si potranno vedere i nuovi progetti di alcuni nuovi atleti che hanno già segnato sulla loro agenda l’appuntamento Transat 2019.

L’Arci 650 vede alla partenza ben 16 imbarcazioni, suddivise nelle due categorie: Serie e Proto.

Nei Proto due imbarcazioni iscritte: ITA 146 Hasta Siempre della coppia Edoardo Raimondo-Dario Manara. Barca considerata “vintage” e sempre presente sulla linea di partenza degli appuntamenti italiani.

Dalla Gracia Markos Spyropoulus, accompagnato da Oliver Bravo De Laguna, sarà a bordo di Alisa GRE 931, il proto con il quale Andrea Fornaro ha partecipato alla Transat 2017. Markos ha scelto lo skipper spagnolo come co skipper non a caso, visto che Oliver è stato il secondo di Fornaro, proprio su 931, per tutta la campagna 2017.

(altro…)

Arcipelago 6.50 2017 – Sideral vince tra i Proto, FRA 868 primo dei Serie

Domenica 19 marzo si è conclusa l’ottava edizione della Arcipelago 6.50, regata in doppio dedicata ai Mini con percorso da Talamone usando le isole Capraia e Giannutri come boe e ritorno, organizzata dal Circolo della Vela di Talamone con il patrocinio del Comune di Orbetello.

Arcipelago mini 650 2017 01

Arcipelago mini 650 2017 01
Immagine 1 di 3

Partite venerdì 17 marzo alle ore 12.18, le 19 imbarcazioni iscritte si sono confrontate con venti deboli ed instabili, provenienti da Nord Ovest, che hanno le hanno obbligate ad andature di bolina fino a Capraia. Il gruppo di testa, in avvicinamento all’isola, è formato dai francesi Audrun-Ferellel del Pogo 3 FRA 868, Sideral ITA 931 di Andrea Fornaro con Bravo De Laguna, ITA 342 di Rosetti-Savelli (PROTO), ITA 603 Penolope di Grassi-D’Albertas, ITA 538 Jolly Roger di Sabiu-Beccaria e a sorpresa anche dal NAUS ITA 309 TEN TEN II di Scalabrin-Polo, provenienti dall’Adriatico.

Al giro di boa di Capraia la flotta si ricompatta, in una notte di venti quasi assenti. I francesi, virando prima dell’isola, azzeccano il corridoio giusto, diventando i dominatori indiscussi di questa regata.

Il Comitato organizzatore del Circolo della Vela di Talamone, nella giornata di sabato 18 marzo, annuncia la riduzione di percorso a causa del poco vento che avrebbe pregiudicato l’arrivo nei tempi limite; quindi rotta diretta a Talamone e niente passaggio a Giannutri.

(altro…)

Francesca Komatar apre ufficialmente il suo progetto Mini Transat

La skipper del Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare apre ufficialmente il suo progetto Mini Transat sulla linea di partenza della regata Arcipelago 6.50.

Talamone – I pontili del Marina di Talamone sono già in fermento in vista della Arcipelago 6.50, tappa valevole per il Campionato Italiano della Classe Mini 6.50 ed organizzata dal Circolo della Vela di Talamone, e che ha già 20 imbarcazioni iscritte e pronte per lo start del 17 marzo.

Tra i partecipanti anche la skipper Francesca Komatar, atleta del Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare, che debutta nella Classe Mini 6.50 proprio su questo percorso.

La giovane velista, nata a Muggia, è infatti entrata ufficialmente nel circuito Mini 6.50 per portare avanti un progetto che ha come obiettivo la Mini Transat del 2019.

Dopo aver conquistati diversi podi categorie come Europa e 470, Francesca Komatar cambia registro per iniziare una nuova carriera nella vela d’Altura.

“Dopo tante soddisfazioni nel mondo delle derive”, dichiara la skipper, “ho scoperto la classe Mini grazie a Michele Zambelli con il quale ho fatto un corso a Rimini. Da quel giorno il mio pensiero fisso è stata la MINI TRANSAT. E poi ho incontrato Ita 659.”

Francesca Komatar sarà infatti sulla linea di partenza, a bordo del suo POGO 2 ITA 659 Aeronautica Militare, Mini 6.50 in categoria Serie; Francesca ha lavorato duramente in cantiere per tutto l’inverno, per ottimizzarlo e per iniziare ad entrare in piena sintonia con una barca così diversa dalle derive cui era abituata.

“L’Arci 6.50 sarà un momento di confronto principalmente tra me e la barca”, continua infatti Francesca, “grazie alla collaborazione con i colleghi del Centro Sportivo dell’Aereonautica Militare ho passato molto tempo in cantiere, poi io e 659 ci siamo allenate nel mese di febbraio e questa regata è il nostro debutto in società.”

Un debutto che segna anche l’inizio di un fitto programma di regate che vedrà la skipper muggesana impegnata nel circuito italiano della Classe Mini sui campi di regata del Gran Prix d’Italia e 222 MiniSolo ad Aprile.

“Il mio obiettivo?”, conclude Francesca, “Trovare il giusto dialogo con la barca.”

Per l’occasione dell’Arci 6.50 sarà accompagnata dal co skipper e collega Carlo Diomaiuta.

Venerdì 17 marzo quindi lo start del comitato di regata darà il via agli skipper che saranno impegnati in un percorso di 160 miglia, partenza da Talamone usando le isole Giannutri e Capraia come boe e ritorno, per l’ottava edizione dell’ARCI 6.50, regata tecnicamente impegnativa per le condizioni meteo influenzate dalla presenza delle due isole toscane che creano dei coni d’ombra o dei rinforzi del vento.

Partita la Arcipelago 650 2016

E’ partita oggi la Arcipelago 650, classica regata in doppio organizzata dal CVT (Circolo Velico di Talamone) giunta alla settima edizione. Prima regata di stagione Mini 650 in Italia.

arcipelago mini percorso

Il percorso iniziale prevedeva un bel giro dell’Arcipelago Toscano con le principali isole come boe naturali. Partenza dalla baia di Talamone, Giglio, Elba, Capraia e ritorno verso il porto di partenza passando il Canale di Piombino per un totale di 160 miglia, ridotto poi a 120 miglia con percorso Talamone-Elba a sx Giglio a sx Talamone a causa del poco vento previsto per il week end.

Non essendo il 2016 annata di Mini Transat c’è come ogni due anni un calo fisiologico di partecipanti: 13 iscritti contro i 26 per l’Arci del 2015. Quattro sono prototipi e nove le barche di serie.

(altro…)

Arcipelago 650 2015 – Vittorie a Illumia e Sideral

Con l’arrivo dell’ultimo classificato Bacon & Eggs si è conclusa l’edizione 2015 dell’Arcipelago 650, 160 miglia tra le isole toscane, valido come seconda tappa del circuito italiano Mini 6.50.

Sideral Argo 650 di Andrea Fornaro e Oliver Bravo de Laguna (Foto Christophe Julliand)

La vittoria assoluta tra i Prototipi è andata a Illumia di Michele Zambelli, già vincitore della Fezzano-Talamone, per l’occasione in coppia con Luca Filippi, alla prima esperienza sul Mini. “Cerco di importare punti di vista esterni alla classe e fare salire a bordo persone che hanno esperienze diverse. Anche perché”, ha dichiarato Zambelli, ”a volte noi Ministi ci focalizziamo su delle stupidaggini, solo perché fanno tutti così. Poi arriva uno da fuori e ti chiede: ma perché fai questo in quel modo piuttosto che in un altro? E ti rendi conto che ha ragione. Dopo l’esperienza in cantiere, è questo che mi interessa del progetto in questa prima fase della stagione: imparare e prendere spunti dagli altri”.

Al secondo e al terzo posto due nuovi Pogo 3 progettati da Guillaume Verdier e costruiti da Structures, Mahi-Mahi dei francesi Fernbach-Hartberg e Pegaso dell’equipaggio della Marina Militare formato da Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi. Costretto al ritiro invece uno dei favoriti della vigilia, il prototipo 756 Onlinesim di Alberto Bona e Nico Gerin che ha gettato la spugna dopo il passaggio a Capraia.

(altro…)

Arcipelago 650, seconda regata 2015 della classe Mini italiana

Archiviata la Fezzano-Talamone con le vittorie di Illumia 788 nei proto e Alla Grande nei serie, il circuito italiano Mini 6.50 prosegue venerdì 20 marzo con la sesta edizione dell’Arcipelago 650, regata organizzata dal Circolo della Vela di Talamone e diventata una classica nel calendario della classe Mini italiana.

arcipelago 650 mappa

Il percorso da Talamone a Talamone prevede un giro delle principali isole della Toscana (Giannutri, Capraia, Elba) per un totale teorico di 160 miglia. In funzione delle condizioni meteo, il comitato di regata deciderà se la flotta dovrà compiere il giro in senso orario o antiorario.

Riservata agli equipaggi in doppio, la regata vedrà sulla linea del via ben 26 barche, un record di partecipazione nella storia dell’Arci 650.

Nella categoria prototipi, possiamo aspettarci un secondo round tra Illumia 788 di Michele Zambelli e Onlinesim 756 di Alberto Bona, due skipper giovani (hanno entrambi meno di trent’anni) ma che hanno già una lunga esperienza alle spalle: entrambi hanno vissuto la Mini Transat 2013 a testa alta e si preparano per una seconda partecipazione.

Dopo il duello serratissimo della Fezzano-Talamone, Zambelli ha avuto la meglio su Bona e vinto la prima prova con un margine di poco più di cinque minuti dopo quasi 24 ore di regata. Per l’Arci 650, Alberto Bona sarà affiancato a bordo da Nicola Gerin, giovane progettista dello studio Skyronlab che ha curato il profondo lavoro di ottimizzazione della barca. Da tenere d’occhio anche l’equipaggio del prototipo ungherese Banzai 509 di Jozsef Kuzma e Tamas Kovacs, vincitore dell’edizione 2014 dell’Arci e presente anche quest’anno.

(altro…)