Tag name:navikom

Crociera in Croazia con un Viko 550 – Di Stefano Madella

01 varo

01 varo
Immagine 1 di 24

Imbarcazione: Viko 550. Navikom, Polonia
Anno di costruzione: 2005
Caratteristiche: 6X2,50 Mt, 800 kg, deriva mobile, sloop randa semisteccata e fiocco avvolgibile con gennaker e code0 su frullone
Trasporto: Opel Meriva, carrello Reggiana Rimorchi 1200, port. utile 900 kg
Km percorsi: 2100
Miglia percorse: 300
Equipaggio: 4 due adulti, una diciottenne e una tredicenne
Luogo crociera: Incoronate, Croazia – Fra Otok Molat a nord e Kornat a sud
Periodo: Agosto 2015

E anche quest’anno è andata. Ammetto che non avevo molta voglia, un anno estremamente stressante per il pochissimo lavoro, la barca e il carrello con qualche acciacco e i pochi giorni a disposizione non erano di stimolo all’evento.

Nonostante ciò, più per l’insistenza della famiglia che altro, a metà luglio inizio a preparare la barca che dopo due anni di lago in modalità crociera giornaliera va riattrezzata completamente e controllata. Bisogna selezionare in magazzino ciò che va riportato a bordo e controllare tutta la ferramenta che dopo 10 anni e qualche migliaio di miglia inizia a segnare il tempo. Non avendo un cantiere faccio tutto in acqua, solo all’ultimo verificherò la carena e l’albero e decideremo, pronti a “commutare” in modalità camper se necessario.

Il carrello anche lui fermo da due anni si “autorevisiona” con il traino di una barca di un amico. Freno bloccato e fusione di un cuscinetto. Grande fortuna, se fossi partito così sarebbe stato un disastro mentre riusciamo a ripararlo in tempo.

Ai primi di agosto asportiamo la barca dal suo letto di alghe, il lago è molto basso e la flora prolifera portando molti sedimento ad attaccarsi alla carena. Immersione del carrello e siamo fuori dall’acqua, pulizia carena con idropulitrice, verifica antivegetativa e perno deriva; entrambi in buono stato. Procediamo.

(altro…)

Carrellabili – Il Viko S 21

vikos21_01.jpg

vikos21_01.jpg
Immagine 1 di 10

Sorella appena appena maggiore del Viko 20 il Viko S 21 è sì tanticchia un “cubo” ma di un tozzo, secondo me, ben disegnato, esteticamente accettabile. E’ quasi quasi “coccola” da guardare (lo so che coccola non è un giudizio tennico… ma io mica sono un tennico).

Conseguenze di queste forme generose sono gli interni immensi (per la categoria) con perfino un bagno separato.

Il prezzo di partenza è estramente basso, solo 10.990 €.

VERSION C – LK
Hull lenght m 6,50
Beam m 2,50
Total mass kg 950
Max draught m 1,20 – 1,40
Min draught 0,25 – 0,50
Ballast weight 250
Mast lenght m 8,50

(altro…)

Viko 20 Navikom – La compatta economica polacca

Il Viko 20 è prodotto in Polonia da Navikom. La barca in vetroresina, interamente controstampata e classificata inaffondabile. Il lay-out degli interni è funzionale alla crociera, con 4 cuccette in due cabine, cucina, tavolo e bagno separato. Esternamente è riconoscibile per l’imponente baglio massimo e per l’alta opera morta.

Voko 20 in navigazione

L’armo velico è essenziale. Comprende una randa senza trasto e un fiocco al 100%, in alcune versioni è presente anche un jennaker armato su bompresso. L’albero abbattibile la rende adatta alla navigazione sui laghi del nord Europa e, anche per il peso ridotto e la deriva mobile, facilmente carrellabile.

In navigazione si comporta bene, riesce a tenere un ottimo passo sull’onda, rapportato al dislocamento, è in grado di raggiungere i 4 nodi di bolina agevolmente e alle portanti sotto gennaker li supera senza difficoltà. Nonostante la deriva mobile la riduzione di tela arriva tardi fino a 16/18 nodi si può tenere tutta la randa anche in singolo, specialmente quando ci si è abituati allo sbandamento che all’inizio spaventa un po’.

I pregi se si fa un utilizzo della barca che sia congruo con lo spirito per cui è stata pensata sono il dislocamento leggero, la deriva mobile, una discreta abitabilità interna in proporzione alle dimensioni, il bagno separato, l’albero abbattibile ed uno spazioso gavone a poppa.

I difetti sono i pochi gavoni interni per la presenza del controstampo, l’attrezzatura di coperta minimale, il tambucco non scorrevole, l’assenza di un trasto randa ed il gavone a poppa non stagno.

Dimensioni:
Lunghezza fuori tutto: 6,10 m
Lunghezza scafo 5,50 m
Baglio massimo: 2,45 m
Pescaggio: 0,28-1,10 m
Peso a secco: 580 Kg
Sup. velica: 18,6 mq
Altezza in cabina: 1,55 m
Albero: 7,20 m

Gli equipaggiamenti

A seconda della versione e della nazione in cui viene venduta gli equipaggiamenti variano. il Viko Navikom in versione standar comprende:

Coperta:
Albero in alluminio anodizzato con 1 ordine di crocette
Boma in alluminio anodizzato con tesabase e presa terzaroli interna
Sartie, strallo e paterazzo in spiroidale e tensionatori
Candelieri inox con draglie in spiroidale
Rotaie fiocco in alluminio con regolazione continua manuale
2 Winch ad una velocità per drizze e scotte genoa
Drizze fiocco e randa
Passauomo a prua
Supporto motore
Scaletta bagno
Luce in testa d’albero

Il lay-out degli interni è funzionale alla crociera, con 4 cuccette in due cabine, cucina, tavolo centrale e bagno separato. Cuscineria completa con estensioni cuccette di prua. Lavandino con pompa elettrica e serbatoio acqua da 20 lt. Illuminazione quadrato, cucina, bagno

Optional:
Alcuni sono forniti direttamente dalla casa madre altri vengono proposti dai rivenditori.
Supporto albero a poppa per trasporto o navigazione nei canali.
Bompresso
Avvolgifiocco
Lazy-jack e Easy-bag
Estensione cuccette prua

Alcuni indirizzi utili:
www.vikoclass.org – sito dell’associazione che raccoglie circa 30 armatori
www.velanet.it/users/vikolocorto – personale di Vikolocorto
http://www.cnvperina.it – importatore italiano
www.navikom.pl – Cantiere produttore
www.mezzomarinaio.com – Forum Vikoclass

Il prezzo secondo quanto riportato dal sito dell’importatore è di 8.990 + iva, non è specificato se franco cantiere o no ma credo proprio di si 🙂