Tag name:Vaquita

L’Anemos Team è pronto per la Rolex Coastal Race e la Rolex Middle Sea Race 2016

Malta. Ultimi preparativi per l’Anemos Team che, fra pochi giorni, con l’Akilaria 40 AUT49 Vaquita sarà grande protagonista della XXXVII Rolex Middle Sea Race, una vera e propria sfida per skipper ed equipaggi che devono dare il meglio di sé e far fronte alle condizioni meteo marine che spesso, nella seconda metà di ottobre, si rivelano mutevoli ed impegnative, riservando grandi sorprese.

akilaria-40-aut49-vaquita

Per lo skipper Alessandro Fiori (Sport Velico Marina Militare Venezia) ed il suo equipaggio formato da Alberto Bergamo (Diporto Velico Veneziano), Alessandra Boatto (Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle), Roberta Fazzana (Compagnia della Vela di Venezia), Dario Malgarise (Yacht Club Hannibal) e Silvio Sambo (Circolo Nautico di Chioggia) saranno 608 miglia nautiche di pura adrenalina: la Rolex Middle Sea Race, perfettamente organizzata dal Royal Malta Yacht Club, infatti, si svolge in uno scenario insuperabile ed unico nel suo genere, definito da Ted Turner “il più bel campo di regata del mondo”.

Dopo briefing (venerdì 21 alle ore 18 presso il RMYC) e la festa per tutti i concorrenti, sabato 22 ottobre, AUT49 Vaquita, come le oltre cento imbarcazioni iscritte (suddivise in sei Raggruppamenti), prenderà il via dal Grand Harbour, sotto lo storico Forte Sant’Angelo a La Valletta, seguita ed incitata da un pubblico sempre molto numeroso assiepato lungo le vecchie mura che circondano La Valletta. Il percorso prevede la circumnavigazione in senso antiorario della Sicilia con il passaggio dello Stretto di Messina, e poi a nord verso le Isole Eolie (lasciate a sinistra) ed il vulcano di Stromboli dove le barche gireranno a ovest verso le Isole Egadi, passeranno tra Marettimo e Favignana per dirigersi a sud verso Pantelleria e Lampedusa. Superata Lampedusa, Vaquita che ha come main sponsor la cartotecnica di Varese Prealpi Srl, girerà a nordest verso il Canale di Comino ed arriverà nuovamente a Marsamxett Harbour. La cerimonia conclusiva è prevista sabato 29 presso lo storico Mediterranean Conference Centre & Hall a La Valletta.

(altro…)

Attraversare l’Atlantico meridionale su un pedalò

Davey du Plessis vaquita

L’avventuroso avventuriero e ambientalista Davey du Plessis e sua madre si propongono di attraversare l’Atlantico meridionale dal Sud Africa a Rio de Janeiro, su una barca a pedali.

Il 27enne e sua madre, Robyn Wolff, 50, prevedono di partire con il tentativo di percorrere le oltre 4000 miglia verso la fine di novembre, lo scopo è per attirare l’attenzione alle problematiche ambientali.

Davey du Plessis vaquita 02

Battezzato Progetto Atlantico, il viaggio è previsto duri da tra tre a cinque mesi, ad una velocità media di 2,5 nodi, a seconda delle condizioni climatiche nell’Atlantico.

La barca, Vaquita, costruita con materiali ecocompatibili, è stata disegnata da Dudley Dix e costruita dallo zio di Plessis. Prende il nome da una focena in via di estinzione, è progettata per resistere alle condizioni estreme del sud dell’Atlantico e per auto-raddrizzarsi se si rovescia.

Info su www.daveyduplessis.comwww.extinctionsix.com e www.facebook.com