Tag name:Yacht Club de Monaco

IMOCA – 1° Monaco Globe Series – 1-8 Giugno 2018

Lo Yacht Club de Monaco ha rivelato i dettagli della prima edizione delle Monaco Globe Series, riservata agli yacht della classe IMOCA e valida come qualifica per il prossimo Vendée Globe, il giro del mondo in solitario senza scalo.

Lo Yacht Club de Monaco organizza dal 1 all’8 giugno 2018, la prima edizione di una regata offshore no-stop in doppio su una nuova rotta nel Mediterraneo occidentale, con partenza il prossimo 3 giugno.

L’evento, che rappresenta una prima di eccezionale interesse, dal momento che queste barche raramente si vedono nel Mediterraneo, prenderà il via con un prologo di due giorni di regate di flotta su percorsi inshore, che potranno essere seguite dal pubblico a terra.

“Quattro anni dopo l’inaugurazione della nuova sede dello Yacht Club de Monaco – spiega il Segretario Generale dello YCM, Bernard d’Alessandri – vogliamo far decollare la nostra attività velica con una nuova dimensione internazionale, atteraverso grandi eventi come Monaco Globe Series. In linea con la missione del club e con la visione generale del Principato di Monaco come capitale dello yachting, vogliamo fare la nostra parte nell’affermare Montecarlo come località ideale.”

Una rotta nuovissima lungo il Mediterraneo occidentale

(altro…)

Partita la Palermo-Montecarlo 2017

Palermo, 21 agosto 2017 – La Palermo-Montecarlo è partita oggi dal Golfo di Mondello, in prossimità della sede del Circolo della Vela Sicilia, organizzatore della regata in collaborazione con lo Yacht Club de Monaco e lo Yacht Club Costa Smeralda.

Start

Start
Immagine 1 di 3

Start

Al momento della partenza c’era un vivace ma irregolare vento da Maestrale intorno ai 12 nodi. Sulla rotta verso Ustica, con vento rinforzato a 15 nodi, c’è stato il primo imprevisto ad una delle barche della flotta: Junoplano, veterana della regata, ha disalberato.

Ora le barche stanno risalendo il Mediterraneo lungo la costa della Sardegna (a Porto Cervo ci sarà un “cancello”), poi la Corsica e infine l’approdo nel Principato di Monaco dopo quasi 500 miglia non-stop. Vento permettendo, i primi scafi dovrebbero attraccare nel porto di Montecarlo nella giornata di mercoledì.

Nella flotta anche sei scafi che corrono nella Palermo-Montecarlo x2, tre di loro sono 950 e la capofila è Pegasus Città di Verona (Pietro Boerio e Francesco Conforte a bordo). Altro 950 che corre per fare un buon risultato è Extreme Life Cinq Sens di Maurizio Vettorato, esperto e poliedrico, che è un altro veterano della Palerrmo-Montecarlo.

(altro…)

Primo Cup – Trofeo Credit Suisse – Classifiche e Foto

Monaco, Domenica 5 febbraio 2017 – Giornata conclusiva per gli oltre cento equipaggi della 33ma edizione della Primo Cup – Trofeo Credit Suisse dello Yacht Club de Monaco.

Race day 2

Race day 2
Immagine 1 di 9

Race day 2

Circa 400 velisti in rappresentanza di 16 nazioni divisi in cinque classi per tre intensi giorni di regate nella baia di Monaco. Neanche la pioggia e le temperature rigide hanno raffreddato l’entusiasmo dei velisti che hanno dato vita a manche sempre molto intense.

Il Segretario Generale dello Yacht Club de Monaco, Bernard d’Alessandri, ha espresso la sua soddisfazione: “E’ sempre un piacere vedere così tanti velisti, sia esperti che neofiti, regatare nelle acque del Principato. E’ stata un’eccellente occasione di confronto, accompagnata da condizioni meteo ideali tutti i giorni, quindi siamo davvero contenti per il successo.”

La Primo Cup si conferma dunque un evento in crescita, e oltre 30 anni dopo il suo esordio non è invecchiata affatto, continuando a premiare i primi tre equipaggi di ciascuna classe con i prodotti SLAM Advanced Technology Sportswear.

J/70 (50 iscritti):

(altro…)

Palermo-Montecarlo – A Ramblers la line honours

Martedì 23 sera, poco dopo le 22.00, Rambler si è aggiudicato la line honours della XII Palermo-Montecarlo.

Parlermo Montecarlo 2016 arrivi 01

Parlermo Montecarlo 2016 arrivi 01
Immagine 1 di 29

“Questa Palermo-Montecarlo è stata una grande regata. Abbiamo avuto vento leggero, forse 58 ore sono state un po’ troppe per fare 500 miglia, ma siamo stati condizionati da un paio di stop (il primo pomeriggio dopo il passaggio di Ustica e la seconda notte risalendo la Corsica). Il vento ha girato, prima da nord e poi da sud. In complesso una regata veramente bella”.

Mentre Rambler davanti a tutti ha sofferto per la carenza di vento, il resto della flotta è invece incorsa in una forte perturbazione che ha colpito duramente la Sardegna nella seconda notte di navigazione. Questo ha provocato il ritiro di una decina di barche, inclusa Extra 1 dell’armatore siciliano Massimo Barranco con Matteo Ivaldi a bordo, data tra le favorite della vigilia e vincitrice dell’edizione 2015.

(altro…)

Partita l’edizione 2016 della Palermo-Montecarlo

Palermo, 21 agosto 2016 – E’ partita alle 12.00 dal Golfo di Mondello l’edizione 2016 della Palermo-Montecarlo, regata organizzata dal Circolo della Vela Sicilia insieme allo Yacht Club de Monaco.

Palermo-Montecarlo 2016 01

Palermo-Montecarlo 2016 01
Immagine 1 di 18

Record di barche iscritte: 59 (ma 57 i partenti effettivi) provenienti da 11 nazioni: Italia, Stati Uniti, Francia, Monaco, Germania, Spagna, Gran Bretagna, Malta Turchia, Russia e Ungheria. Gli scafi come da consuetudine sono stati fatti partire dal Regatta Director Alfredo Ricci tutti insieme. Al momento della partenza, nelle acque di Palermo soffiava una leggera brezza, solo 7/8 nodi da levante.

Rambler ha preso presto la testa della flotta: l’armatore newyorkese George David ha affidato a Brad Butterworth e ad un equipaggio di 20 campioni di Coppa America e Giri del Mondo (tra cui gli italiani Lorenzo Mazza e Silvio Arrivabene) il compito di far correre al massimo lo scafo. Obiettivo è battere il record di 47 ore, 46 minuti e 48 secondi stabilito nel 2015 da Esimit Europa 2.

(altro…)

Conclusa a Montecarlo la 32° Primo Cup – Trophée Credit Suisse

Domenica 14 febbraio 2016 – Con 14 nazioni rappresentate, 800 navigatori, 150 barche ripartite in 9 classi, la reputazione della Primo Cup – Trophée Credit Suisse dello Yacht Club de Monaco, si conferma un grande classico del calendario internazionale da oltre 30 anni.

Day 2

Day 2
Immagine 1 di 12

Day 2

Dopo il primo weekend che ha visto in gara 9 Smeralda 888, 16 Surprise, 14 SB20, 14 Star e 22 yacht d’altura IRC, è stato il turno di altre tre classi monotipo, 45 J70, 24 Melges 20 e dell’esordiente trimarano Diam 24od, classe utilizzata per il Tour de France.

Nel finale però il vento non è stato collaborativo, domenica niente regate e quindi le classifiche si chiudono solo con le prove corse sabato.

Diam 24od: A Montecarlo si è cimentato con il Diam 24od anche Pierre Casiraghi, rimasto impressionato dal dispendio fisico necessario su queste barche: “E’ una barca molto divertente, velocissima, e in queste condizioni con 20 nodi di vento è molto sportiva, fisica. Non vedo l’ora di ricominciare. Ringrazio Gwen e tutto l’equipaggio di Terrilon Avocats per l’opportunità.”

Vittoria per Vianney Bergot (Guyader) davanti a Aymeric Arthaud (Reel/PGO Automobiles), e terzo posto per Gwen Riou (Terrillon Avocats).

(altro…)

Primo Cup – Trophée Credit Suisse 2016 – Weekend di esordio

7 febbraio 2016 – Domenica di vela impegnativa per le 75 barche impegnate nel weekend inaugurale della Primo Cup – Trophée Cup Suisse 2016 allo Yacht Club de Monaco.

Day 2

Day 2
Immagine 1 di 12

Day 2

Ad eccezione dei 22 yacht d’altura delle classi IRC (5 prove in tutto), tutte le altre classi (Smeralda 888, Surprise, Star e SB20) hanno rispettato il programma disputando 6 prove.

Per l’ultimo giorno le condizioni sono state vento da Nord-Est a 15-16 nodi con raffiche a sfiorare i 20 nodi, e mare mosso, un mix che ha assicurato impegno ai velisti e spettacolo al pubblico da terra. Partenze molto tirate, giri di boa affollati e massima concentrazione perché essendo l’ultimo giorno i punti per le classifiche erano “pesanti”. Non sono mancati colpi di scena e chi ha commesso errori gravi costati a volte un posto sul podio.

Surprise (16 iscritti): Tre svizzeri ai primi quattro posti, con il francese Mark Howelljones al secondo, e gli italiani di Twins dell’armatore Cesare Vailati (oggi 6), ottimi quinti, davanti ad altri due elvetici. Decimo posto invece per l’altro equipaggio italiano di Frivola timonato da Giovanni Balducci. La sfida tra Italia e Svizzera nella classe Surprise è appena agli inizi.

(altro…)

Palermo Montecarlo 2015 – Classifiche finali in tempo compensato

Il vincitore del Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita, primo in tempo reale a tagliare la linea d’arrivo, è il super maxi Esimit Europa 2, di Igor Simcic, skipper Jochen Schimann, timoniere Alberto Bolzan.

Esimit Europa 2

Esimit Europa 2
Immagine 1 di 7

Nel Gruppo IRC il primo classificato è stato Extra 1, l’X41 di Massimo Barranco armato dal Circolo della Vela Sicilia, skipper Piero Majolino, navigatore Matteo Ivaldi. Secondo posto per SL Energies Groupe Fastwave, J111 francese di Laurent Charmy, e terzo gradino del podio per Globulo Rosso, Este 31 di Alessandro Burzi.

Nel Gruppo ORC si confermano i primi due posti: vittoria per Extra 1, secondo posto per SL Fastwave. Al terzo posto ORC si classifica invece Esimit Europa 2.

Trionfando in entrambe le classifiche, l’X41 Extra 1 del Circolo della Vela Sicilia conquista il Trofeo Angelo Randazzo al vincitore in tempo compensato della categoria più numerosa.

Il podio della Palermo-Montecarlo X2 vede il successo del J111 francese SL Energies Groupe Fastwave, che risulta quindi tra le barche più premiate a questa edizione; secondo posto per Roma Ocean World Patricia II, il Class 40 di Mario Girelli e Matteo Miceli; e al terzo Bora First, il First 36.7 con Piercarlo Antonelli e Antonio Buonpane.

(altro…)

Palermo-Montecarlo 2015 – Esimit Europa 2 primo in reale

Tagliando il traguardo davanti al porto di Montecarlo domenica 23 agosto alle 11, 46 minuti e 48 secondi, Esimit Europa 2, ha vinto in reale e stabilito il nuovo record della Palermo-Montecarlo 2015.

Palermo-Montecarlo 2015 01

Palermo-Montecarlo 2015 01
Immagine 1 di 6

Il 100 piedi di Igor Simcic, con lo skipper Jochen Schumann e il timoniere Alberto Bolzan ha migliorato di circa un’ora e 15 minuti il precedente primato, stabilito dalla stessa barca nell’edizione del 2010 (48 ore, 52 minuti). Abbattuto il muro delle 48 ore, il nuovo record della Palermo-Montecarlo è dunque 47 ore, 46 minuti e 48 secondi, coprendo le 500 miglia del percorso a una media di circa 10 nodi.

Lunedì 24 invece due barche, scegliendo rotte diverse (passate ai due lati della Corsica), dopo 500 miglia di regata, hanno tagliato la linea divise soltanto da 60 secondi.

E’ l’incredibile volata per il secondo posto in tempo reale andata in scena prima dell’alba a largo del Principato di Monaco: è comparso prima il VOR 70 SFS II di Lionel Pean, che navigava sotto Code Zero (la grande vela leggera di prua) a quasi 10 nodi, ma più sotto costa è comparso, da Ovest, B2, il TP52 di Michele Galli timonato da Francesco De Angelis. Quest’ultimo stringendo di più il vento è riuscito a incrociare davanti e tagliare il traguardo alle 5, 32 minuti e 12 secondi, esattamente un minuto prima di SFS II (5, 33 minuti e 12 secondi).

(altro…)

Partita la Palermo-Montecarlo 2015

E’ partita in perfetto orario, alle 12 esatte davanti al golfo di Mondello, la Palermo-Montecarlo 2015.

Palermo-Montecarlo 2015 partenza 01

Palermo-Montecarlo 2015 partenza 01
Immagine 1 di 7

Le 40 barche dell’XI edizione della regata si sono lanciate sulla linea di partenza con un vento medio-leggero da Nord di 8-10 nodi. Dopo la partenza la flotta ha risalito il vento fino alla boa di bolina, e poi è tornata in poppa verso un gate di due boe, girato il quale ha fatto rotta libera verso il mare aperto. Prossima tappa, la boa di passaggio obbligatoria a largo di Porto Cervo, a metà del percorso verso il Principato di Monaco.

Le fasi iniziali hanno messo subito in evidenza gli yacht favoriti, i più veloci, e qualche sorpresa, promettendo comunque una edizione che può riservare parecchie sorprese. In testa da subito Esimit Europa 2 timonato da Alberto Bolzan, il 33 metri ha girato il percorso introduttivo con un grande vantaggio sul secondo, il VOR 70 SFS II di Lionel Pean, mentre al terzo posto si è insediato B2, il TP52 di Michele Galli con Francesco De Angelis al timone. Intorno alle 16 Esimit Europa 2 e SFS II erano gli unici ad aver superato Ustica. A ridosso dei primi anche Uunet, l’IMOCA 60 di Philippe Monnet per lo Yacht Club de Monaco, i francesi di Ville de Geneve, i romani di Milù IV, Mylius 14E55 di Andrea Pietrolucci e il Comet 50 Verve Camer con Paolo Montefusco.

(altro…)