Una proposta VPLP per essere competitivi al Vendée Globe con un basso budget

luglio 15, 2017 | By Mistro
0

I concorrenti devono iniziare la preparazione per l’edizione 2020 del Vendée Globe ma le imbarcazioni di seconda mano disponibili sono poche, e la costruzione di un nuovo IMOCA sta diventando sempre più costosa e complicata. Con questo in mente, VPLP design ha collaborato con CDK e Antoine Mermod per fornire una soluzione affidabile, competitiva e significativamente più economica.

Quentin Lucet, progettista dell’ufficio di Vannes, spiega.

Come sarà questo nuovo IMOCA?
Il concetto è molto semplice. Utilizzeremo lo stampo di Banque Populaire, il progetto VPLP / Verdier vincitore del 2016 Vendée Globe. Ne risulterà un IMOCA caratterizzato da foil e timoni di terza generazione e, secondo le regole, albero e chiglia standard. Puntiamo a un budget di 3,7 milioni di euro, escluse vele, che è circa un milione di euro più conveniente rispetto a un prototipo. Il nostro obiettivo è quello di produrre una barca più semplice e competitiva rispetto a Banque Populaire.

Come siete riusciti a ridurre il costo?
Innanzitutto usiamo uno stampo esistente e, come abbiamo fatto con il MOD 70, sceglieremo soluzioni tecniche pratiche che hanno dimostrato il loro valore sui dodici IMOCA che abbiamo progettato dal 2006. Alla fine due barche entreranno in produzione e avranno le strutture ottimizzate e semplificate. Le barche condivideranno lo stesso processo di progettazione e disporranno di specifiche identiche per l’attrezzatura di coperta, per l’elettronica e per i sistemi idraulici. Noi non iniziamo a lavorare finché non ne abbiamo in ordine almeno due e ci proponiamo di consegnarne fino a tre in tempo per il prossimo Vendée Globe.

Qual è il programma?
Idealmente vorremmo lanciare la fase di progettazione in settembre e iniziare a costruire nel mese di gennaio. Il primo IMOCA dovrebbe essere pronto per la Barcelona World Race all’inizio del 2019, mentre il secondo in tempo per la Transat Jacques Vabre 2019.

Chi è il potenziale acquirente di questa barca?
Team che non hanno potuto acquistarne una delle sei con foil costruite per l’edizione 2016, nuove organizzazioni che non hanno alcuna esperienza in progetti di questa dimensione e non hanno le risorse per iniziare da zero perché lo sviluppo di un IMOCA è un processo complesso che richiede personale altamente qualificato. Inoltre potrebbero essere interessati team che dispongono di un budget decente ma non sufficiente per un prototipo, come potrebbero esserlo un certo numero di concorrenti internazionali.

Vi state spostando verso il controverso territorio di un IMOCA one-design?
Per niente. Pensa a loro come barche sorelle perché, una volta consegnate, le barche possono essere modificate e personalizzate dal proprietario.

Via | VPLP newsletter

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *