Rimini, barca su scogli, 2 salvati, 1 deceduto, in corso ricerche 3 dispersi

aprile 18, 2017 | By Mistro
0

18 aprile 2017 – Rimini, barca su scogli, intervento Vigili del fuoco: 2 salvati, 1 deceduto, in corso ricerche 3 dispersi

A causa delle forti raffiche di vento che stanno flagellando il Riminese una barca è finita contro la scogliera all’imbocco del porto canale di Rimini. E’ stato recuperato un corpo senza vita. Due passeggeri sono stati tratti in salvo e tre sono ancora dispersi, in tutto erano sei. Sul posto Vigili del fuoco, polizia e guardia costiera. Dal video dei Vigili del fuoco si evince che la barca non ha più il bulbo.

L’imbarcazione da diporto di circa 10 metri arrivava da Ravenna. Il mare è molto mosso, con onde alte e raffiche di vento da Bora. Verso le 13 le raffiche avevano toccato quasi i 90 chilometri orari.

Aggiornamento del 19 aprile 2017 – Sono state trovate le salme dei tre dispersi – due uomini e una donna – della Dipiù, sale quindi a quattro morti il bilancio della tragedia.

La barca di 12 metri immatricolata a Monfalcone era partita da Marina di Ravenna diretta a Trapani, nel primo pomeriggio, quando le condizioni del mare sono peggiorate l’equipaggio, cinque uomini e una donna, tutti di Verona, hanno contattato l’ormeggiatore del porto Marina di Rimini annunciando il loro arrivo. Verso le 16 è arrivata all’ingresso del porto a secco di vele procedendo a motore che però all’altezza della palata di sud si è bloccato. Il comandante ha tentato di issare una vela per manovrare ma un’onda ha sbattuto sugli scogli l’imbarcazione.

L’equipaggio era composto dal cardiochirurgo Alessandro Fabbri, 67 anni, la figlia Alessia, 38, notaio, il fidanzato di lei Luca Nicolis, Enrico Martinelli, 69 anni, il medico Carlo Calvelli, e una sesta persona.

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.