Flotta record alla Rolex Fastnet Race 2017

marzo 18, 2017 | By Mistro
0

Quando le iscrizioni per la 47° Rolex Fastnet Race sono state aperte, il 9 gennaio, i posti sono andati via più velocemente di un concerto d’addio dei Rolling Stones; il limite di 340 barche è stato raggiunto, incredibilmente, in soli 4 minuti e 24 secondi. E questa cifra non comprende i Class40s e gli otto VO65.

rolex-fastnet-race-2013-01

rolex-fastnet-race-2013-01
Immagine 1 di 30

Quando la Rolex Fastnet Race partirà da Cowes Domenica 6 agosto circa 400 barche andranno a comporre le flotte combinate IRC e non IRC. Il più alto numero di iscritti nei 92 anni di storia della regata biennale e un significativo incremento dai 356 dell’edizione scorsa.

La Fastnet Race è una delle più antiche regate d’altura del mondo, ma le sue 605 miglia rappresentano più o meno la stessa sfida oggi come 90 anni fa: in genere una lunga bolina in direzione ovest lungo la costa meridionale dell’Inghilterra, poi pieno Oceano Atlantico fino al Fastnet (quattro miglia al largo dell’Irlanda) e ritorno, prima di lasciare Bishop rock e le isole Scilly a sinistra, facendo poi rotta verso l’arrivo a Plymouth.

Tuttavia oggi, gli standard di barche e attrezzature sono migliorate enormemente, così come i requisiti di sicurezza e di qualificazione per le stesse barche e gli equipaggi in competizione. Questo, combinato con previsioni meteo diventate una scienza più esatta impediscono il ripetersi di quanto accaduto nel 1979, quando una tempesta non prevista ha devastato la flotta e costato la vita a 15 persone.

La moderna flotta che partecipa è anche più varia, con barche di ogni tipo immaginabile rappresentato. Si va dai maxi-trimarani Ultime, attualmente le più veloci barche da regata offshore nel mondo, a quelle disegnate per Volvo Ocean Race, agli IMOCA 60, utilizzati per la Vendée Globe, mentre, con trentaquattro imbarcazioni iscritte, la Class40 sarà di gran lunga la più grande classe non-IRC.

Nel frattempo alcuni dei maxi più importanti del mondo sarà in competizione nella flotta IRC principale. Il più grande è il Judel Vrolijk 115 Super Maxi, Nikata, mentre Ludde Ingvall sta portando il suo CQS dall’Australia e uno dei favoriti sarà sicuramente Rambler di George David 88, che ha sfiorato la vittoria in reale nel 2015.

Ma a comporre il grosso della flotta sono gli amatori. Nick Elliott spiega: “La Rolex Fastnet Race è questo ‘fascino della sfida’ che le persone cercano sempre più. E’ qualcosa che la gente può spuntare dalla propria lista delle cose da fare. Inoltre ci sono tante barche disponibili per il noleggio e gli spazi a disposizione per le persone che vogliono farlo. In generale, invece di gente che va a regatare ogni fine settimana, in questi giorni alcuni faranno la scelta di fare solo eventi speciali più grandi.”

Molti sono equipaggi composti da famiglie e amici o gruppi di yacht club, molti dei quali ritornano anno dopo anno. Ad esempio, Tony Harwood sta tornando per la sua sesta volta e la quarta a bordo di Volante, un 38 piedi del 1961 di Camper & Nicholson, ai suoi tempi vincitore di Morgan Cup. Nel 2009 Volante è stato lo yacht più vecchio a completare la regata, mentre quest’anno è la barca con il più basso rating (IRC TCC di 0.855).

Info su www.rolexfastnetrace.com

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.