Adria Ferries ORCi World Championship – I risultati della costiera

giugno 26, 2013 | By Mistro
0

Ancona, 26 giugno 2013 – Estrema variabilità meteo – brezza leggera in partenza passata poi a bonaccia delle ore serali ai temporali che hanno caratterizzato le prime ore del mattino, e con una forte corrente da nord, attenuatasi solo in tarda serata – nella prova offshore dell’Adria Ferries ORCi World Championship.

mondiale orc 2013 costiera taccola 02

Lunga 130 miglia per il gruppo A e poco più di 80 per il gruppo B, la regata offshore ha avuto gli estremi posizionati in corrispondenza di Civitanova e Senigallia – diversi sono stati i passaggi davanti ad Ancona nell’ambito di un “circuito” che ha unito il capoluogo marchigiano con Numana – e ha assegnato due risultati validi ai fini della classifica generale: il primo basato sul tempo impiegato tra il via e il cancello obbligatorio posizionato in corrispondenza di Numana, il secondo calcolato sul tempo impiegato per coprire l’intero percorso.

Gruppo A

Nel gruppo A a ottenere il successo è il Cookson 50 Calispo 4 di Piero Paniccia nella parte iniziale della prova è seguita l’affermazione del Grand Soleil 56 Race Marina Kastela. L’equipaggio marchigiano e quello croato si sono scambiati le rispettive piazze, chiudendo la lunga con un primo e un secondo ciascuno.

Risultati che hanno proiettato Calipso 4 al comando della classifica generale con quattro punti di vantaggio su Enfant Terrible-Audi Domina di Alberto Rossi e del tattico Michele Paoletti, quinto e terzo nonostante un fulmine che alle prime luci dell’alba ha messo fuori uso parte dell’elettronica di bordo.

La terza piazza, a due lunghezze dal TP52 del team due volte campione del mondo ORC International, è al momento occupata da Aniene del timoniere Guillermo Parada e del tattico Lorenzo Bressani.

Lo scafo portacolori del Circolo Canottieri Aniene è incalzato da Hurakan di Marco Serafini, vincitore in tempo reale della lunga e due volte quarto in compensato.

La top five è completata dal citato Marina Kastela, sul cui bilancio complessivo grava il dodicesimo ottenuto nella prova disputata lunedì.

Gruppo B

A giungere per primi sul traguardo posizionato davanti all’ingresso di Marina Dorica sono stati i piccoli del gruppo B, impegnati su un percorso più breve. A cogliere il successo in tempo reale sono stati i campioni uscenti di Scugnizza, guidati dalle chiamate del bronzo olimpico portoghese Hugo Rocha. Terzi nella prima parte della regata, in seguito alla correzione dei tempi gli uomini di Vincenzo De Blasio hanno collezionato un secondo, sopravanzati da Low Noise di Giuseppe Giuffré, al momento leader incontrastato della classifica provvisoria davanti al citato Scugnizza e a Uka Uka Racing di Lorenzo Santini, che ha raccolto un dodicesimo e un sesto.

Nella parte alta della classifica si sono confermati il Grand Soleil 37 Minox, che si affida all’esperienza dell’olimpionico Francesco Ivaldi, e il Grand Soleil 40 Race Alvarosky, armato dal presidente UVAI Francesco Siculiana.

Giornata da incorniciare per i locals di Jasmine Moroni&Partners: l’equipaggio di Paolo Zoppi ha messo in cascina un quinto e un terzo che lo hanno promosso al sesto posto della classifica provvisoria.

Info su www.orcworlds2013.com

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.