Para World Sailing Championship 2015 – Marco Gualandris e Marta Zanetti bronzo nello Skud 18

dicembre 3, 2015 | By Mistro
0

Conclusi a Melbourne i Campionati del Mondo della Vela Paralimpica: Marco Gualandris e Marta Zanetti conquistano il bronzo nella classe Skud 18, mentre Antonio Squizzato e l’equipaggio formato da Cristiano D’Agaro, Fabrizio Solazzo e Gian Bachisio Pira hanno conquistato la qualificazione olimpica per le Paralimpiadi di Rio 2016 rispettivamente per il 2.4 mR e il Sonar.

Sailing - Para World Sailing Championships 2015, Royal Yacht Club of Victoria, Williamstown (Aus). 1/12/2015. Photo: Teri Dodds.

Sailing - Para World Sailing Championships 2015, Royal Yacht Club of Victoria, Williamstown (Aus). 1/12/2015. Photo: Teri Dodds.
Immagine 1 di 6

Sailing - Para World Sailing Championships 2015, Royal Yacht Club of Victoria, Williamstown (Aus). 1/12/2015. Photo: Teri Dodds.

Nell’ultima giornata di questi Para World Sailing Championship, organizzati dal Royal Yacht Club of Victoria, le tre flotte hanno disputato, come da programma, soltanto una prova, l’undicesima della serie, in condizioni di vento leggero da Sud e sotto un bel sole, un meteo finalmente benevolo dopo che nei due giorni precedenti le condizioni meteo avevano impegnato seriamente gli equipaggi in regata nelle acque di
Port Phillip.

Una prova tirata per tutti, visto che tra medaglie e qualificazione per Rio erano parecchie le situazioni ancora aperte, a partire dal terzo posto di Gualandris-Zanetti, fino a ieri incalzati dagli olandesi Schrama-Nap. I due azzurri hanno chiaramente impostato la regata proprio
sui due orange e sono riusciti a precederli sul traguardo (settimo posto contro il nono degli avversari), riuscendo così a terminare questo Mondiale con una magnifica medaglia di bronzo – l’oro è andato agli australiani Fitzgibbon-Tesch e l’argento agli inglesi Rickham-Birrell – la seconda consecutiva dopo quella vinta l’anno scorso ad Halifax, in Canada, un risultato che li conferma saldamente ai vertici della categoria.

Per gli altri italiani in acqua nelle classi 2.4 mR e Sonar, il target di giornata era invece mantenere le posizioni per chiudere il Mondiale con la qualificazione per le Paralimpiadi di Rio 2016, obiettivo centrato sia da Antonio Squizzato, decimo nel singolo 2.4, che da Cristiano D’Agaro, Fabrizio Solazzo e Gian Bachisio Pira, quattordicesimi nel Sonar. In entrambi i casi, gli azzurri hanno dimostrato di avere ancora margini di miglioramento e la stagione in arrivo sarà fondamentale per continuare in questo percorso di crescita, ma intanto l’obiettivo principale della trasferta è stato raggiunto, discorso che vale – qualificazione a parte – anche per il quarto azzurro in regata a Melbourne, Gianluca Raggi, che al primo evento di livello internazionale ha recuperato costantemente posizioni dopo una partenza difficile, chiudendo al 35mo posto nella classifica dei 2.4.

Una graduatoria che ha premiato il francese Damien Seguin con il titolo Mondiale, seguito dal tedesco Heiko Kroeger e dall’australiano Matt Bugg, mentre nel Sonar l’oro non è sfuggito agli inglesi Robertson-Stodel-Thomas, con secondo posto per gli australiani Harrison-Harris-Boaden e
terzo per i norvegesi Wang Hans-Solberg-Kristiansen.

Le classifiche complete su www.topyacht.net.au

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.