Tag name:2.4

Genova – Megan Pascoe Vince il Mondiale 2.4

Genova, venerdì 18 ottobre 2018 – Si è chiuso oggi il Mondiale della piccola classe metrica dopo una settimana caratterizzata da condizioni meteo molto impegnative. Podio al femminile, con due donne nelle prime tre posizioni. Dominio della inglese Megan Pascoe, protagonista di una settimana perfetta, seconda posizione per il finlandese Marko Dahlberg, terza la svedese Fia Fjelddahl.

Mondiale 2.4 2019 Genova day 1 01

Mondiale 2.4 2019 Genova day 1 01
Immagine 1 di 42

Il mondiale dei 2.4 mR si chiude dopo una settimana molto ventosa e con 7 regate portate a casa dal Comitato di Regata in condizioni spesso difficili, soprattutto per il mare formato e il vento forte che ha costretto diversi concorrenti al ritiro anticipato. Mondiale comunque molto partecipato – 91 atleti da 15 nazioni – stanchezza e soddisfazione negli occhi degli atleti al rientro a terra. “Il campo di regata di Genova si è così confermato perfetto – dichiara il Presidente dello Yacht Club Italiano Nicolò Reggio – anche grazie alla logistica unica del quartiere fieristico che ha ospitato la manifestazione e alla oramai consueta sinergia tra circoli, enti e istituzioni; sinergia necessaria per ospitare eventi internazionali di tale portata”.

La quarta è ultima giornata, decisiva per confermare le classifiche, è iniziata sotto un cielo gonfio di pioggia, onda sui due metri e uno scirocco deciso intorno ai 15/18 nodi con frequenti salti di intensità. Condizioni dunque decisamente impegnative per questa barca – nonostante sia inaffondabile – ma che richiede una particolare abilità per navigare in situazioni di vento forte. In ogni caso, la rete dei gommoni di assistenza è stata impegnata costantemente per garantire la sicurezza di tutti i concorrenti e ha svolto un magnifico lavoro nelle tante operazioni di recupero di questi giorni burrascosi.

A loro agio in queste condizioni gli atleti nord europei che hanno presidiato le zone alte della classifica fin dalla prima prova, tra loro, consistente performance della velista inglese e super star della vela paralimpica Megan Pascoe, autrice di una serie di regate impeccabile (1,1,2,3,2,1) e che si laurea campionessa mondiale del 2.4. “Una settimana incredibile, ci aspettavamo condizioni leggere, e invece è stato il contrario– così al rientro dall’ultima prova una scintillante Megan Pascoe – Sono al mio secondo titolo mondiale e vado sul 2.4 da 18 anni, ma vincere a Genova è stato speciale!”

(altro…)

Genova – Campionati Mondiali 2.4 – Primo giorno di regate

Onde, vento e condizioni molto impegnative a Genova per la seconda giornata, la prima dopo l’annullamento delle prove del primo giorno, dei Campionati Mondiali 2.4.

Mondiale 2.4 2019 Genova day 1 01

Mondiale 2.4 2019 Genova day 1 01
Immagine 1 di 42

Genova, martedì 15 ottobre 2019 – Il sole ha scacciato la pioggia di ieri con un vento rafficato intorno a 15 nodi e mare mosso, queste le condizioni del day_2.

Tre prove segnate da numerosi ritiri – una ventina di imbarcazioni sono rientrate a inizio regate – dominio della britannica Megan Pascoe, che ha indovinato 3 regate perfette (1,1,2). Alle sue spalle il finlandese Marko Dahlberg (2,2,1) e la svedese Fia Fjelldahl (9,5,9).

Primo tra gli italiani Antonio Squizzato (Canottieri Garda Salò) che con 13, 18 e 4 si posiziona 6° in classifica generale.

La barca

Il 2.4 nasce a Stoccolma nel 1983 progettato da designer locali che utilizzarono la regola “R Metre” per creare un’imbarcazione singola a bulbo, la 2.4 mR. Si tratta di una vera e propria barca purosangue caratterizzata da una complessità e sofisticatezza da imbarcazione a bulbo, ma ai costi e con la sensibilità di una più semplice deriva. Si tratta di una sorella minore, in termini di dimensioni, ma non di stile di vela, delle più grandi imbarcazioni metriche 6m, 8m e 12m (queste ultime utilizzate per la Coppa America, la generazione di Azzurra tanto per intenderci). Nel 1992 la classe ha ottenuto lo status di Classe Internazionale e da allora ogni anno viene disputato il campionato del mondo con una partecipazione compresa fra le 60 e le 100 unità. Poiché il 2.4mR è adatto a velisti diversamente abili è stato scelto come classe in singolo per le Paraolimpiadi a Sydney nel 2000. Le principali flotte si trovano nei paesi scandinavi, in Italia, in Inghilterra, in Germania, in Australia e negli USA.

Classifiche complete su www.yachtclubitaliano.it Foto di Martina Orsini via www.facebook.com/yachtclubitaliano

Europeo Hansa 303 e Mondiale 2.4

In questo mese di ottobre sono in programma due appuntamenti di rilievo per la vela paralimpica. Il primo è il Campionato Europeo Hansa 303 che si svolgerà a Portimao in Portogallo dal 5 al 12 ottobre.

2.4 annuncio mondiale 2019

Per la Federazione Vela sarà presente una squadra Under 23 composta da Vincenzo Gulino (CV Crotone) e Giulio Cocconi (LNI Genova). La squadra sarà seguita dal Tecnico Filippo Maretti e dal Consigliere Federale Fabio Colella responsabile del settore para-sailing.

Il Campionato Mondiale 2.4 si svolgerà invece a Genova dal 12 al 19 ottobre. La partecipazione al mondiale è libera e per la squadra nazionale parteciperanno Antonio Squizzato recente vincitore del CICO e vicecampione del mondo nel 2.4 nel 2019 e Davide Di Maria secondo al CICO e campione del Mondo RS Venture 2019; entrambi gli atleti sono tesserati per il Circolo Canottieri Garda Salò. Alla manifestazione sarà presente il tecnico FIV Beppe Devoti e il Consigliere Federale responsabile del settore para-sailing Fabio Colella.

Campionato Europeo Hansa 303 www.portimaochampionships.com

Campionato Mondiale 2.4 www.yachtclubitaliano.it

Sheboygan, Para World Sailing Championships 2018 – Seconda giornata

Sono iniziate martedì 18 settembre a Sheboygan, Wisconsin, USA, città è situata sulla costa occidentale del Lago Michigan e alla foce del fiume omonimo, le regate valevoli per il Campionato del Mondo Paralimpico.

Mondiale Paralimpico Sheboygan 2018 01

Mondiale Paralimpico Sheboygan 2018 01
Immagine 1 di 12

Dopo i risultati della seconda giornata gli azzurri Gianluca Raggi e Davide Di Maria (LNI Anzio/Canottieri Garda Salò) scendono in seconda posizione nella classifica della flotta B della classe RS Venture. Al primo posto i canadesi John Mcroberts e Scott Lutes, terze le statunitensi Eli Workman e Cindy Walker. L’equipaggio canadese approda quindi alle finali di sabato con i britannici Will Street e Jonathan Currell, vincitori della flotta A. Gli altri equipaggi hanno l’occasione di aggiudicarsi un pass diretto per le finali nelle regate di giovedì 20 settembre.

Tre regate portate a termine per la classe 2.4 Norlin OD e cambio della guardia con l’austriaco Matthew Bugg che si prende la prima piazza seguito dal francese Damien Seguin e dallo statunitense Dee Smith, rispettivamente secondo e terzo. Settimo Antonio Squizzato (Canottieri Garda Salò) con 3, 18 e 8 come parziali odierni.

Nella classe Hansa 303 il primo nella classifica maschile è il polacco Piotr Cichocki; mentre in quella femminile si conferma prima la polacca Olga Górnas-Grudzien.

Gian Bachisio Pira (ASD Veliamoci), altro atleta italiano che doveva prendere parte al Mondiale, è stato vittima di un piccolo infortunio che non gli permette di regatare.

Classifiche complete su paraworldsailing2018.com

A Cadice i Para World Sailing Championships 2019

Puerto Sherry, El Puerto de Santa María, Cadice, Spagna è stato selezionato da World Sailing per ospitare dal 1° al 7 luglio i Para World Sailing Championships 2019.

2.4 annuncio mondiale 2019

Massimo Dighe, Para World Sailing Manager, ha commentato: “World Sailing è lieta che Puerto Sherry ospiti l’edizione 2019 del Para World Sailing Championships. La Marina vanta una straordinaria esperienza nell’offrire importanti eventi velici internazionali. Le strutture per gli atleti del Para World Sailing sono di livello mondiale e non vediamo l’ora di lavorare con gli organizzatori per offrire un evento memorabile per tutti gli interessati. Sono sicuro che tutti gli atleti presenti riceveranno un caloroso benvenuto.”

Valle de la Riva, Presidente del Club Náutico Puerto Sherry e Marina Puerto Santa Maria, ha dichiarato: “I velisti saranno sopraffatti dalle condizioni del vento, del mare e dall’intrattenimento a Puerto Sherry. Abbiamo una sede unica di cui si innamoreranno.”

Rafael Martín-Prat, CEO di Puerto Sherry Para World Sailing Championships 2019, ha aggiunto: “Cadiz Bay è rinomata per il suo vento e per la sua classe mondiale. Oltre alla competizione in mare, i velisti potranno visitare un’antica città storica ricca di storia. L’Andalusia è un posto fuori da questo mondo e incoraggio tutti i marinai a venire e divertirsi. Puntiamo a organizzare uno dei migliori Campionati della storia di Para World Sailing e stiamo aspettando i concorrenti per venire a scoprirlo.”

Kiel, Germania, ha ospitato l’edizione più recente dei Para Worlds nel 2017 e oltre 80 velisti provenienti da 37 nazioni hanno gareggiato su Open 2.4 Norlin OD, Men’s Hansa 303 e Women’s 303.

Dal 16 al 22 settembre 2018, il Centro Velico statunitense di Sheboygan a Sheboygan, nel Wisconsin, USA ospiterà l’edizione 2018 con regate che si svolgeranno su Open 2.4 Norlin OD, Hansa 303 maschile, Hansa 303 femminile e RS Venture Connect. Nuovi formati saranno sperimentati a Sheboygan per garantire un’entusiasmante competizione per i concorrenti e per chi guarda a livello locale e da lontano.

Via | sailing.org

2.4 – XVI Trofeo città di Jesolo – Coppa Fabio Amadi

Angelo Boscolo dello Jesolo Yacht Club si è aggiudicato la Regata Nazionale XVI Trofeo città di Jesolo – Coppa Fabio Amadi evento del circuito nazionale 2.4mR svolto nelle giornate di sabato 5 e domenica 6 maggio 2018.

2.4 Trofeo città di Jesolo 2018

L’evento era patrocinato dal Comune di Jesolo con il supporto del Porto Turistico di Jesolo e organizzato dalla Compagna della Vela con Uguali nel Vento ONLUS, l’organizzazione no profit nata dal progetto della Compagnia per avviare alla vela atleti con disabilità. Alla regata hanno partecipato 13 equipaggi.

Sabato 5 maggio, nonostante le avverse previsioni meteo, sono state disputate tre bellissime prove con cielo sereno e vento teso. La giornata di domenica, invece, è stata caratterizzata sia per gli atleti iscritti sia per i mezzi di assistenza da una lunga attesa per l’assenza di vento. Alle 13.00 l’arrivo una moderata brezza termica ha consentito lo svolgimento di due prove e quindi la conclusione dell’evento.

Alle spalle del vincitore, Angelo Boscolo, si è piazzato il Presidente della Classe 2,4mR Nicola Redavid, seguito in terza posizione da Marco Collinetti della Compagnia della Vela.

La manifestazione è stata caratterizzata da un clima di festosa convivialità, e grazie all’importante impegno organizzativo tutto si è svolto alla perfezione sia in mare sia a terra. La prossima regata del calendario della Classe è in programma il 2 e 3 giugno ad Andora.

Info su www.facebook.com

Jesolo – II Trofeo Ennio Boldrin

Ennio Boldrin oltre ad essere un grande appassionato aveva anche una grandissima passione per la diffusione e la divulgazione della vela. Ogni volta che lo incrociavo a Jesolo mi chiedeva se volevo mi mettesse in acqua un 2.4 per fare due bordi. Spesso non ho resistito all’offerta.

Il 9 aprile 2017, in un clima perfettamente primaverile, si è tenuto la seconda edizione del trofeo a lui dedicato per la Classe 2.4mr (per la quale tanto aveva fatto) e per la Classe 420, valevole per il campionato zonale, organizzato dalla Compagnia della Vela e dal Circolo della Vela Mestre in collaborazione con le Onlus UgualiNelVento e VelaMestreXTutti.

Un vento debole da Sud-Est con intensità di 4 nodi ed una corrente molto intensa hanno reso la prima prova molto tecnica; le due prove successive si sono invece svolte in modo più regolare grazie ad un vento aumentato fino a 7 nodi ed una corrente in calo.

(altro…)

L’Argentina ospita il primo Clinic di sviluppo paralimpico

Antefatto: L’IPC (International Paralympic Committee) ha escluso la vela dalle paralimpiadi di Tokio 2020 perché non raggiunge i criteri minimi di distribuzione nel mondo.

Fatto: Per soddisfare i criteri minimi di distribuzione nel mondo richiesti dall’IPC, Worldsailing ha varato PDP (paralympic development program), un programma che ha lo scopo di aumentare la partecipazione e le capacità degli atleti. l’Argentina ha ospitato il primo programma di sviluppo paralimpico del 2017.

Dal 22 al 25 gennaio 2017 presso il Club Nautico Mar Del Plata e in collaborazione con la Federación Argentina Yachting (FAY), 16 partecipanti provenienti da tutto il Sud America erano presenti con l’obiettivo puntato sul coaching efficace, imparare di più sull’attrezzatura e migliorare sia le capacità dell’atleta che dell’allenatore, dentro e fuori dall’acqua.

Il Club Nautico ha fatto un grosso sforzo per rendere completamente accessibili alle persone disabili le proprie strutture. La FAY ha messo a disposizione sei 2.4 e tre barche per gli allenatori.

(altro…)

Al via i corsi di vela per disabili presso la Sezione Velica della Marina Militare di Napoli

La Marina Militare, da molti anni è parte attiva nella realizzazione di progetti con finalità “sociali” con particolare riguardo al mondo della disabilità. In questo contesto, nel dicembre del 2015, è stato firmato un “accordo di collaborazione” tra il Comando Logistico della Marina Militare e la “Associazione Peepul Onlus – dalla parte dei disabili!” teso a rendere fruibili, attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche, le strutture della Sezione Velica Marina Militare di Napoli ai disabili.

velantariato-napoli

Utilizzando dei fondi europei, l’Associazione ha finanziato l’installazione degli impianti necessari per consentire a persone con ridotte capacità motorie di poter praticare la vela, anche a livello agonistico, in sicurezza e sotto la guida tecnica di esperi del settore.

Grazie a questo accordo ed alla disponibilità delle strutture della Marina Militare, si è concretizzato il progetto “Velantariato”: finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale) e con il contributo di “Enel Cuore”, per l’acquisto di particolari attrezzature per consentire l’accesso in acqua dei disabili, e con il Patrocinio del Comune di Napoli, il progetto si prefigge di diffondere un nuovo modo di intendere il rapporto tra sport e volontariato puntando sulla formazione umana, su un nuovo modo di intendere i rapporti interpersonali e creando una vera integrazione e coesione sociale. La “Velaterapia” è al centro del progetto ed essa vuole essere il tassello finale della riabilitazione collegata all’eccellenza ospedaliera. Non in ultimo, attraverso questa opportunità di praticare la vela, potranno essere individuati i futuri campioni paraolimpici che rappresenteranno i colori nazionali nelle venture competizioni a cinque cerchi.

(altro…)

Para World Sailing Championship 2015 – Marco Gualandris e Marta Zanetti bronzo nello Skud 18

Conclusi a Melbourne i Campionati del Mondo della Vela Paralimpica: Marco Gualandris e Marta Zanetti conquistano il bronzo nella classe Skud 18, mentre Antonio Squizzato e l’equipaggio formato da Cristiano D’Agaro, Fabrizio Solazzo e Gian Bachisio Pira hanno conquistato la qualificazione olimpica per le Paralimpiadi di Rio 2016 rispettivamente per il 2.4 mR e il Sonar.

Sailing - Para World Sailing Championships 2015, Royal Yacht Club of Victoria, Williamstown (Aus). 1/12/2015. Photo: Teri Dodds.

Sailing - Para World Sailing Championships 2015, Royal Yacht Club of Victoria, Williamstown (Aus). 1/12/2015. Photo: Teri Dodds.
Immagine 1 di 6

Sailing - Para World Sailing Championships 2015, Royal Yacht Club of Victoria, Williamstown (Aus). 1/12/2015. Photo: Teri Dodds.

Nell’ultima giornata di questi Para World Sailing Championship, organizzati dal Royal Yacht Club of Victoria, le tre flotte hanno disputato, come da programma, soltanto una prova, l’undicesima della serie, in condizioni di vento leggero da Sud e sotto un bel sole, un meteo finalmente benevolo dopo che nei due giorni precedenti le condizioni meteo avevano impegnato seriamente gli equipaggi in regata nelle acque di
Port Phillip.

Una prova tirata per tutti, visto che tra medaglie e qualificazione per Rio erano parecchie le situazioni ancora aperte, a partire dal terzo posto di Gualandris-Zanetti, fino a ieri incalzati dagli olandesi Schrama-Nap. I due azzurri hanno chiaramente impostato la regata proprio
sui due orange e sono riusciti a precederli sul traguardo (settimo posto contro il nono degli avversari), riuscendo così a terminare questo Mondiale con una magnifica medaglia di bronzo – l’oro è andato agli australiani Fitzgibbon-Tesch e l’argento agli inglesi Rickham-Birrell – la seconda consecutiva dopo quella vinta l’anno scorso ad Halifax, in Canada, un risultato che li conferma saldamente ai vertici della categoria.

(altro…)