Alcune considerazioni di Davide Zerbinati sul Salone di Cannes 2017

settembre 13, 2017 | By Mistro
0

Rilancio alcune interessanti considerazioni relative al Cannes Yachting Festival 2017 pubblicate nella pagina facebook Zerbinati Davide Perito nautico & Yacht Design. Ovviamente si parla di barche a vela.

01 Mylius Oscar3

01 Mylius Oscar3
Immagine 1 di 61

Davide e Ivan Zerbinati sono due nomi importanti tra i tecnici della vela. In 25 anni di attività hanno preparato più di 1000 barche da viaggio

Mercato – Molti cantieri si sono orientati sulla fascia 50-60 piedi, alcuni semicustom, spesso in carbonio (Mylius,Eleva, Ice tutte italiane). Si sono delineate le due linee per la crociera: lo sport o fast cruiser ( Solaris 55 e 68, Grand Soleil 52LC) e il cruiser (CNB 66, Amel 50, HR 64, Contest 67).

Ritornano delle novità sui 10 m, come entry level, alcune sportive (Grand Soleil, RM 970), alcune lussuose (Tofinou 10). Grande assente il Figaro ancora in test.

Fedeli ad un mercato meno di nicchia Jeanneau e Beneteau che tentano qualche strada diversa nei pozzetti e negli interni (Sun Odyssey 440 e 490) e rilanciano un ibrido Oceanis First di 51 piedi che ha una carena con spigolo a prua e volumi generosi, oltre ad interni fuori dal tradizionale.

Confermata che riparte la gamma First disegnata da Lorenzo Argento e Roberto Biscontini.

Dufour ha portato il 63 di Düsseldorf in attesa del catamarano per il prossimo anno. Hanse tre barche di cui un 54 molto attrezzato per il Mediterraneo e la bella vita in rada. Alcuni assenti come i grandi Bavaria il C57 e 65 ma forse la ‘piccola’ sarà presente a Genova insieme ad altri e and come Vismara e Italian Yachts.

Elan presenta il GT5, con carena allungata dell S5 è una barca grintosa con abitabilità da Impression.

Il mercato italiano tira con oltre il 60% di barche esportate e più per altri cantiere.

Alcuni numeri

77 Dehler 34 venduto in un anno
44 Grand Soleil 46 LC in un anno
8 Amel 50 venduti dal lancio barca
6 CNB 66 venduti dal lancio barca
9 Grand Soleil 52 venduti dal progetto
3 Oceanis 51.1 venduti
2 anni circa per un Hallberg Rassy 64, produzione 2018 praticamente venduta

Curiosità

Su alcune barche boma Park Avenue ma randa avvolgibile.
La Randa avvolgibile è la più richiesta, 85% delle vendite.
Sartiame in PBO diffuso sopra i 50 piedi
Albero in carbonio diffusissimi sopra i 50 piedi
Ancore … sottodimensionate e molte Delta, ho visto una Ultra, una Spade e nessuna Rocna, Mason o Mantus di ultima generazione…
Il controstampo è ormai solo incollato
Scale spesso inadatte a scendere a barche sbandate
Pochi tientibene e pochi gavone grandi
A volte un po’ di ‘accrocchi’ per fare discesa di bordo o aprire tavoli che diventano letti…
Il SO 440 ha l’albero alto quasi quanto il 490
Il teak sintetico spopola, alcuni belli altri brutti ma scelto dal 80% cantieri o modelli… scotta più del legno

Prezzi

Ho raccolto i prezzi di listino di tutte le barche. Un 60-65 va sui 2 milioni.
Un 50-54 ha un range di variabili alti in base al tipo… modelli industriali sui 450-550 eccetto L oceanis 51 che con il pacchetto First arriva a 600 mila e passa partendo da 350.
Balza anche all occhio che sul Sun Odyssey 490 ci sono 150 mila di accessori per farla navigare.
Insomma 50 mila su un 10 m si aggiungono e 100 mila su un 14 m.
Il Dufour 63 ha il miglior rapporto qualità prezzo con 1,5 milioni.
Un 10 m gira sui 140 ma può arrivare a 300 mila come per il Tofinou.
Per tutti i gusti ma per tasche da classe medio alta o borghese.

21 barche viste-9,1km camminati in sali e scendi-tante strette di mano.

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.