Tag name:Mattia Camboni

Mattia Camboni Campione Europeo RS:X

Sopot, Polonia, 25 Agosto 2018 – Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) è il primo italiano a vincere la medaglia d’oro ad un Campionato Europeo nella tavola a vela maschile. L’atleta di Civitavecchia segna quattro primi posti e due secondi su 13 prove.

Mattia Camboni Sopot Euro 2018 RSX

Mattia Camboni: “Sono venuto in Polonia con la speranza di salire sul podio, ma vincere l’oro è tutt’altra cosa! Abbiamo fatto un lavoro fantastico quest’anno e a Sopot questa settimana mi sentivo proprio a mio agio con la tavola. La stagione non è iniziata alla grande, me da Hyères in avanti sono cresciuto molto, a Tarragona ho capito di essere tornato in forma e con il sesto posto al Mondiale di Aarhus, nonostante l’OCS iniziale, ho acquisito maggiore consapevolezza. Sono molto contento per questo risultato storico nella tavola a vela italiana”.

Dopo l’ultima prova Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza) e Luca Di Tomassi (LNI Civitavecchia) sono appaiati in 17esima e 18esima posizione ad un punto di distanza, nell’ultima giornata Benedetti registra un 16esimo posto e Di Tomassi un 19esimo; Carlo Ciabatti (Windsurfing Club Cagliari) dopo un bell’inizio di settimana chiude l’Europeo in 29esima posizione.

Bene anche per l’altra azzurra Senior impegnata oggi nella Medal Race, Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) che chiude la trasferta polacca in sesta posizione. Veronica Fanciulli (CS Aeronautica Militare) è quindicesima con un 24esimo odierno che scarta.

(altro…)

Quattro medaglie ai Giochi del Mediterraneo 2018

La notizia dell’oro delle quattro ragazze di colore, Raphaela Lukudo, Benedicta Chigbolu, Libania Grenot e Ayyomide Folorunso, italiane di seconda generazione, salite sul gradino più alto del podio della staffetta 4×400 dei Giochi del Mediterraneo, appena chiusi a Tarragona, in Catalogna, ha fatto notizia ma anche l’Italia della vela rientra dalla VXIII edizione dei Giochi con ben quattro medaglie conquistate.

Giochi mediterraneo 2018 medalglie ita

Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) vince la medaglia d’oro e Matteo Evangelisiti (LNI Civitavecchia) quella di bronzo nell’RS:X maschile, Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) conquista l’argento nei Laser Radial e Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza) il bronzo nell’RS:X femminile!

Un grande successo per la spedizione italiana a Salou, la sede velica della manifestazione che coinvolge tutti i Paesi dell’area del Mediterraneo e che è una sorta di piccola Olimpiade, con diversi sport praticati nella sede – quest’anno Tarragona – e nelle aree limitrofe. Ben 3622 atleti hanno partecipato quest’anno da 26 Nazioni, e tra questi anche i nostri otto velisti azzurri, che hanno disputato una settimana di regate molto positiva per tutti, e che per quattro di loro si è conclusa con la medaglia.

Riprende con questa edizione il record positivo per la vela italiana ai Giochi del Mediterraneo, che nel ’97 a Bari conquistò due ori, due argenti ed un bronzo; a Tunisi nel 2001 ben quattro ori; 3 medaglie d’argento ad Almeria nel 2005; due ori a Pescara nel 2009 e ‘solo’ due bronzi a Mersin nel 2013.

Francesco Ettorre, Presidente FIV:

(altro…)

Mattia Camboni Velista dell’Anno 2016

6 marzo 2017 – Alla presenza di oltre 200 ospiti sono stati assegnati a Villa Miani gli Oscar della Vela Italiana, i premi nelle quattro categorie: Barca, Armatore-Timoniere, Club e Velista dell’Anno.

Il premio Velista dell’Anno è stato assegnato a Mattia Camboni, 21 anni ancora da compiere, atleta delle Fiamme Azzurre che ha ottenuto un vero e proprio plebiscito di voti on line. E’ stato premiato per i suoi risultati del 2016, tra cui un primo posto nella classifica Under 21 del Campionato del Mondo RS:X 2016 e un decimo posto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Il Presidente della FIV Francesco Ettorre ha consegnato al vincitore un’opera dello scultore velista Guido Armeni, raffigurante due vele realizzate in acciaio lucido e porcellanato.

Alessandro Rombelli è stato proclamato Armatore-Timoniere dell’Anno per i suoi risultati internazionali 2016 nelle classi Megles 20 e 32. Rombelli e ha ricevuto il premio da Marina Stella, direttore Generale di Ucina Confindustria Nautica. Il Cookson 50 Cippa Lippa sale sul gradino più alto del podio nella categoria Barca dell’Anno. Il video della barca in planata a 31 nodi di velocità durante la Rolex Middle Sea Race 2016, dopo la giuria ha conquistato anche la platea. L’armatore Guido Paolo Gamucci è stato premiato da Mauro Pelaschier.

Nella categoria Club dell’Anno, premio istituito in collaborazione con la Lega Italiana Vela, il successo è andato alla Club Velico Crotone. Il premio è stato consegnato dal presidente della LIV Roberto Emanuele de Felice a Francesco Verri, Presidente del sodalizio velico calabrese, premiato per aver bruciato le tappe ed essere diventato in pochi anni un punto di riferimento per la vela nazionale e internazionale.

La Giuria del Velista dell’Anno che, dopo aver preso atto delle preferenze espresse dal pubblico (oltre 16.000), ha proclamato i vincitori era composta da: Francesco Ettorre, Presidente della Federazione Italiana Vela e Presidente della giuria, Carlo Mornati vice Segretario generale del CONI e responsabile della preparazione olimpica, Fabio Planamente, Presidente dell’assemblea Vela di Ucina Confindustria Nautica e da Alberto Acciari, ideatore e segretario del Premio.

La Federazione Italiana Vela, partner istituzionale del Velista dell’Anno, ha premiato gli atleti juniores che hanno conseguito risultati di rilievo internazionale nel corso del 2016 come la vittoria al Nations Trophy ad Auckland dello scorso dicembre e gli autori tanti altri successi ancora.

Questi i nomi dei premiati: Giorgia Speciale (RS:X-Techno 293), Gaia Bergonzini (Optimist), Francesca Russo Cirillo e Alice Linussi (420), Edoardo Tanas (Techno 293), Veronica Ferraro e Giulia Ierardi (420), Tommaso Cilli e Bruno Mantero (420), Marta Zattoni (Laser Radial), Paolo Giargia (Laser Radial), Alexandra Stalder e Silvia Speri (420), Carolina Albano (Laser Radial), Maria Ottavia Raggio e Paola Bergamaschi (49er FX), Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (470), Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (470).

Olimpiadi Rio 2016 – Una grande Flavia Tartaglini chiude sesta

14 agosto 2016 – Una grandissima Flavia Tartaglini, sempre ai primi posti durante una combattutissima settimana, concludendo la Medal Race della Tavola a Vela femminile RS:X all’ottavo posto, ha chiuso la sua esperienza alle Olimpiadi di Rio con un sesto posto.

The Rio 2016 Olympic Sailing Competition features 380 athletes from 66 nations, in 274 boats racing across ten Olympic disciplines. Racing runs from Monday 8 August through to Thursday 18 August 2016 with 217 male and 163 female sailors racing out of Marina da Gloria in Rio de Janeiro, Brazil. Sailing made its Olympic debut in 1900 and has been a mainstay at every Olympic Games since 1908. For more information or requests please contact Daniel Smith at World Sailing on marketing@sailing.org or phone +44 (0) 7771 542 131.

The Rio 2016 Olympic Sailing Competition features 380 athletes from 66 nations, in 274 boats racing across ten Olympic disciplines. Racing runs from Monday 8 August through to Thursday 18 August 2016 with 217 male and 163 female sailors racing out of Marina da Gloria in Rio de Janeiro, Brazil. Sailing made its Olympic debut in 1900 and has been a mainstay at every Olympic Games since 1908. For more information or requests please contact Daniel Smith at World Sailing on marketing@sailing.org or phone +44 (0) 7771 542 131.
Immagine 1 di 4

la 31enne velista dell’Italia Team ha concluso sesta in classifica, a soli due punti dal bronzo andato alla russa Elfutina, con argento alla cinese Chen e oro alla francese Picon.

Prima della Medal della flotta femminile della tavola, era stato il turno degli uomini, scesi in acqua con oro e argento già assegnati matematicamente a Olanda e Gran Bretagna: l’azzurro Mattia Camboni, il più giovane della flotta, ha conquistato un ottimo decimo, sia nella Medal che nella classifica finale della Tavola maschile.

Classifiche complete su www.sailing.org – foto SailingEnergy/FIV

Mattia Camboni per i Giochi di Rio 2016 nella Tavola RS:X

Il Consiglio Federale della Federazione Italiana Vela ha ufficializzato con propria delibera la proposta della Direzione Tecnica per la presentazione al CONI di un altro atleta azzurro che potrà far parte della Spedizione Olimpica a Rio 2016, una volta approvato dal Comitato Olimpico Nazionale.

Mattia Camboni (foto Jesus Renedo/Sailing Energy/Sofia)

L’individuazione riguarda la disciplina della tavola a vela maschile RS:X e l’atleta confermato dalla FIV è Mattia Camboni, ratifica che giunge a conferma del livello raggiunto e consolidato dal giovane azzurro seguito dal Tecnico Riccardo Belli dell’Isca.

Con Camboni, per le cinque discipline per le quali oggi la FIV ha confermato la partecipazione olimpica, gli equipaggi da proporre al CONI sono stati identificati in Flavia Tartaglini (tavola a vela RS:X F), Francesco Marrai (singolo maschile Laser Standard), Giulia Conti-Francesca Clapcich (skiff femminile 49er FX) e Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri (catamarano per equipaggi misti Nacra 17).

Nato a Civitavecchia il 26 aprile 1996, tesserato per le Fiamme Azzurre, il Gruppo Sportivo della Polizia Penitenziaria, Mattia Camboni si appresta a partecipare alla sua prima Olimpiade, che arriva dopo una lunga serie di successi ottenuti nella disciplina della tavola a vela in ambito giovanile (compresi un titolo Mondiale Youth e due vittorie nella classifica Under 21 del Mondiale assoluto), a cui sono seguiti fin da subito degli ottimi risultati anche tra i senior.

(altro…)