Tag name:Roma per 1

Roma per 1, 2 e Tutti – I Vincitori 2019

Roma, 13 aprile 2019 – Terminata la Roma per 1, 2 e Tutti. Più di 40 le barche che hamnno affrontato le 535 miglia della Transtirrenica, o le 218 miglia della “Riva”, che arriva “solo” fino a Ventotene.

Roma X partenza 2019

Quella del 2019 è stata una “Roma” estremamente impegnativa. C’è stato il vento, c’è stata la pioggia. A volte troppa. Il ghiaccio ha coperto la tuga delle barche. Intirizziti dal vento e squassati da un mare formato con quelle onde rognose che solo il Mediterraneo produce hanno ceduto in molti. Danni e cedimenti fisici. C’è stato di tutto e chi è arrivato fino in fondo può a pieno titolo esserne soddisfatto. “Edizione durissima – conferma il presidente del CNRT Alessandro Farassino – come non se ne vedeva da qualche anno. Partenza ed arrivo tranquilli, ma a Lipari e nel basso Tirreno, come era nelle previsioni, si è ballato parecchio. Ma tutto sotto l’occhio vigile della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza, che hanno dato a tutti grande sicurezza anche nei momenti difficili”.

Ha vinto in tempo reale “endlessgame”, Cooksoon 50 campione d’Italia offshore 2018, che quest’anno, oltre a difendere il titolo, tenterà l’assalto al Fastnet. E con Pietro D’Alì al timone ha sicuramente un altro asso nella “Manica”. Per loro non è stato però tutto facile. “Dopo avere passato l’isola di Ventotene abbiamo rotto la drizza della randa – racconta Stefano Pelizza, navigatore di endlessgame – e per nove ore, abbiamo navigato di bolina solo con il fiocco 4”.

(altro…)

Partita la Roma per 1, per 2, per tutti edizione 2019

Roma, 6 aprile 2019 – Un vento “su ordinazione” ha baciato la partenza della Garmin Marine Roma per 2 di avvenuta alle 12:00 per i solitari, ed alle 12:15 per i “per2” e gli equipaggi.

Roma per 2 tutti partenza 2019

La giornata era infatti bellissima, quasi estiva, con un sole a picco e oltre 20 gradi che rendevano dolce il distacco da terra degli equipaggi, accompagnati, come sempre, da amici e familiari. Sotto la torre era ormeggiato l’equipaggio più aggressivo, quello del Red Devil Sailing Team che a bordo del Cookson 50 “endlessgame” inizia qui la sua stagione in difesa del titolo italiano offshore. Ma ancora a terra i “Diavoli Rossi” erano tra gli equipaggi più impegnati a salutare frugoletti che saltellavano in banchina al grido di “Ciao papà”. Poi, una volta in acqua, si sono ricordati di essere diavoli ed hanno bruciato tutti partendo decisamente in testa a questa XXVI edizione della Garmin Marine Roma per Tutti, baciata dal sole e da un ponente da 240° di 8/9 nodi alzatosi improvvisamente solo 10 minuti prima di iniziare le procedure di partenza.

Vento che, insieme alla voglia di vincere, ha giocato un brutto scherzo a Panta Rei, Sexi Too e Lima Fotodinamico, che hanno messo la prua davanti alla boa ben prima del segnale. Tre OCS indiscutibili che hanno costretto i tre impazienti skipper a ritornare indietro e rifare la partenza.

Un quarto d’ora prima della flotta erano partiti i solitari, per consentire loro una maggior libertà di manovra. Il più aggressivo e quindi primo sulla linea, è stato il francese Michel Cohen (arrivato solo nella notte a Riva) con il suo Figaro 2 Tintorel.

(altro…)

Tutti i vincitori della Roma per 1/2/Tutti 2018

Roma, 15 aprile 2018 – Con l’arrivo a Riva di Traiano dell’Open 60 My Way di Michele Cassano si conclude l’edizione 2018 della Garmin Marine Roma per 2.

Rome X 2018 01

Rome X 2018 01
Immagine 1 di 6

Cassano era stato preceduto, seppur di poco, dal Comfortina 42 Lady Blue di Oscar Campagnola, che aveva passato la linea di arrivo alle ore 01:07, accolto anch’esso come si conviene ad un solitario che vede terra dopo oltre cinque giorni di mare.

“Abbiamo riservato loro un’accoglienza ancor più calorosa – aggiunge il Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – perché qui alla “Roma” L’arrivo dell’ultimo concorrente è festeggiato come è più del primo. Ed inoltre conquista di diritto l’importantissimo titolo di “Vagabondo del Tirreno del Sud”, fino ad oggi appannaggio del nostro decano dei solitari Oscar Campagnola, che oggi vede Michele Cassano togliergli lo scettro. Sembra una battuta ma non è così. Al traguardo, negli anni, abbiamo visto fior di professionisti concludere il percorso estremamente provati. La loro considerazione è stata unanime. E’ più facile in Oceano. Qui non si dorme mai”.

(altro…)

Roma per 1/2/tutti – Le novità del 2018

Roma, 9 febbraio 2018 – Si è svolta a Roma, nella sala del Museo di San Salvatore in Lauro, la Conferenza stampa di presentazione della “Roma per 1/2/Tutti“, regata transtirrenica di 535 miglia con partenza 8 aprile giunta alla sua XXV edizione.

“Una regata che ha visto sulla linea di partenza molti dei più grandi velisti italiani ed internazionali – ha commentato il Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – ma che non si è mai adagiata sugli allori del passato. Partita come regata “in doppio”, ha da subito aperto agli equipaggi, per arrivare poi ad essere la prima regata di grande altura italiana in solitario. E anche quest’anno le novità non mancano di certo, tra il tracking certificato, il nuovo sistema di piombatura delle barche ed il nuovo percorso per la Riva per2/Tutti”.
Ed eccole tutte le novità di questo 2018.

Il Tracking verrà certificato dalla YBTracking con la garanzia, da parte della società inglese, di uno scostamento massimo certificato dei dati di circa 11 metri. Ogni barca potrà verificare la propria traccia e, se necessario, correggere un eventuale errore, dato che saranno anche evidenziate le zone interdette, così come potrà verificare la posizione di tutti i competitors.

“E’ l’impegno di trasparenza che avevamo preso lo scorso anno – ha sottolineato il presidente del CNRT Alessandro Farassino – e che stiamo mantenendo dopo averlo “testato” nella Roma Giraglia 2017. E’ uno strumento pensato come supporto alla navigazione oltre che come accertamento dei fatti in caso di necessità. In questa regata ci sono le zone di interdizione alla navigazione davanti a Ladispoli e Nettuno/Torre Astura che da sempre sono difficili da gestire ed anche pericolose, perché utilizzate come poligono di tiro dal Ministero della Difesa. Un sistema affidabile e certificato può essere utile a garantire la piena regolarità della competizione. Il tracking è comunque visibile a tutti e confidiamo anche nella sportività dei nostri regatanti che, in tutti questi anni, è sempre stata altissima.

(altro…)

Alberto Bona vince la Roma x 1 a bordo di Magalè

Alberto Bona RomaX1 2017 01

Alberto Bona RomaX1 2017 01
Immagine 1 di 4

Alberto Bona a bordo del Class 40 ITA 55 Magalè ha completato il percorso della Roma x 1 in 4 giorni, 18 ore e 26 minuti, aggiudicandosi così il primo posto tra i solitari e il terzo assoluto. Un primo appuntamento positivo per il giovane skipper dello Yacht Club Italiano che sta cercando partner per poter proseguire la stagione in Atlantico con la regata delle Azzorre (Les Sables – Horta e ritorno a luglio) e la Transat Jacques Vabre a novembre, due regate riservate agli equipaggi in doppio, principali appuntamenti del calendario della Class 40 per il 2017.

La Roma x 1 e la sua rotta teorica di 530 miglia (partenza da Riva di Traiano – Ventotene – Lipari e ritorno) hanno messo a dura prova Alberto, particolarmente durante la risalita verso il porto di partenza, tutta di bolina e con poco vento. In realtà sono 608 le miglia effettivamente percorse per completare il percorso in 4 giorni, 18 ore e 26 minuti.

(altro…)

CN Riva di Traiano – Dudi Coletti su Mr. Hyde vince la Riva per 2

Roma, 12 aprile 2017 – E’ Dudi Coletti il primo a rientrare (da vincitore) nel porto di Riva di Traiano che, per lui, è quello di casa.

Mr. Hyde ha costretto il Comitato di Regata alla prima levataccia. Ma d’altronde come far mancare lo spumante a Dudi! Il tailer del Moro di Venezia, in doppio con Enzo Cittadini, ha tagliato il traguardo alle 04:30 di questa mattina. Per lui la Line Honours della regata e della Riva per 2. Seguono Baralla di Gherardo e Mattia Maviglia, e Elea con Emanuel Sabene e Tommaso Comelli.

Nella Riva per Tutti, Toni Tulli su Villamar si è aggiudigato il primo posto in reale tagliando la linea di arrivo alle 11:06. Dopo tre ore circa, ha passato il traguardo anche Giovanni Maglionico, skipper di Jean Jack The Dreamer. Per il terzo posto Fintotonto, Elan 40 di Stefano Nicolò, è in vantaggio sul 9.50 Zia Franca di Giacomo Mele.

Roma per 1 – Carlo Potestà, sul suo Elan 40 Phantomas, è passato in testa superando Alberto Bona e il suo class 40 Magalé, che ora accusa 6 miglia di ritardo. Angelo Ciciriello (YFFAR Viva Mozart) è buon terzo, staccato di 34 miglia. L’Eta stimata per Phantomas sono le 23:37 di questa notte.

(altro…)

Alberto Bona esordio con il Class 40 Magalè alla Romax1

Inizia da Riva di Traiano, domenica 9 aprile, con la partenza della Romax1, la stagione agonistica del giovane navigatore Alberto Bona, atleta dello Yacht Club Italiano.

Dopo due partecipazioni consecutive alla Mini Transat (nel 2013 e nel 2015) e altre esperienze in oceano e non, è diventato skipper del Class 40 ITA 55 Magalè grazie al suo armatore, Giovanni Soldini, che ha noleggiato la sua imbarcazione per un euro simbolico e l’ha messa a disposizione per due anni.

Una stagione che – sponsor permettendo – condurrà di nuovo Alberto Bona in Atlantico. Sono due le regate previste in oceano dopo la Transtirrenica: la regata delle Azzorre a luglio (da Les Sables d’Olonne in Vandea a Horta e ritorno, 2.500 miglia) e la Transat Jacques Vabre a novembre (da Le Havre in Normandia a San Salvador de Bahia in Brasile, 4.350 miglia), due regate in doppio, sono questi i principali appuntamenti del calendario Class 40 per il 2017.

Ritorno alla Roma e voglia di navigare

Pronto, motivato e impaziente di tornare sul campo di regata: questo è lo stato d’animo di Alberto Bona a due giorni della partenza della Roma x 1: ”Ho un bellissimo ricordo di questa regata che ho fatto l’ultima volta nel 2014 in equipaggio a bordo del J-111 Black Bull con il quale abbiamo vinto il campionato offshore italiano. Per me venire a regatare qui in Mediterraneo con il Class 40 è una grande emozione e un primo passo per i prossimi appuntamenti in oceano. E’ la mia prima regata in solitario sul Class 40 e ho tanta voglia di navigare dopo tutta la fase di preparazione della barca. Il percorso è molto bello, anche tecnico viste tutte le transizioni che ci possono essere vicino a costa o nel passaggio delle isole. Questa barca per camminare forte ha bisogno di vento…Speriamo ce ne sia!”

La regata si potrà seguire online sulla cartografia della regata (http://www.romaper2.com/pub/new/) ma anche con aggiornamenti e collegamenti sul profilo Facebook di Alberto: http://www.facebook.com/albertobona86

Inverno in cantiere e a caccia di sponsor

Se la Roma rappresenta un esordio in regata su questa barca, Alberto ha avuto l’occasione di prendere le misure del mezzo. In effetti, vento forte e tante miglia, a bordo di Magalè, Alberto Bona e il suo team (Tommaso Stella e Matteo Sericano) ne hanno già avuto tanto. Un trasferimento lampo da La Rochelle a Genova: circa 2.000 miglia in poco più di dieci giorni con un solo scalo a Cartagena in Spagna. Un viaggio che ha lasciato prime impressioni più che positive: ”Siamo rimasti stupiti dalla velocità e dall’affidabilità della barca nonostante non avesse navigato da parecchio tempo. Ci manca soltanto tra virgolette, aggiunge Alberto, una o più aziende che abbiano voglia di condividere con noi il valore e il senso di questa campagna.”

Breve storia di Magalè

Costruita e varata nel 2007, ITA 55 Magalè è il primo open oceanico vincente progettato da Guillaume Verdier, progettista allora poco conosciuto oggi diventato il più quotato in ambito oceanico e non solo. Sotto i colori di Telecom Italia, Soldini ha messo a segno una doppietta storica vincendo La Transat Jacques Vabre nel 2007 con Pietro D’Alì e The Transat Artemis in solitario nel 2008, ha continuato a dominare il circuito nel 2009 prima di noleggiare la barca ad altri skipper.
A proposito della decisione di affidare la sua barca ad Alberto, Soldini ha dichiarato: ”Ha accumulato una grande esperienza in questi ultimi anni navigando tanto e raggiungendo risultati importanti per la vela oceanica italiana. Sono contento che prosegua con la mia barca e ha tutto il mio supporto.”

Roma per 1/per 2/per Tutti, appuntamento al 9 aprile 2017

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Roma, 21 marzo 2017 – Voglia di rivincita per Carlo Potestà, di miglia per Luca Sabiu, di crescita per Alberto Bona, d’Italia per Michel Cohen, di vittoria per Ambrogio Beccaria e, infine, di compagnia, per un solitario, Matteo Miceli, che ha deciso di correre la “Roma” in doppio con la propria compagna, Corinna Massimi.

A Riva di Traiano la vela è sempre stata padrona, ma da oggi e fino alla fine della Roma per1/2/Tutti, lo sarà ancora di più. Certo si organizza anche la parte ludica, con feste, cene e premiazioni, ma sono argomenti del tutto secondari rispetto agli aspetti tecnici e sportivi. Saranno giorni a “Pane&Vela”, quelli che ci separano dalla corsa. Si pensa a prepararsi e a prepararsi bene. Venerdì 24 marzo ci sarà il corso per la gestione del sonno, tenuto dal dottor Claudio Stampi, e sabato 25 la giornata dedicata al routing, 8 ore con teoria e pratica sugli strumenti (info c/o il Circolo cnrt@cnrt.it).

Le iscrizioni continuano a crescere: tra i solitari è arrivato anche il Figaro di Michel Cohen, mentre in doppio gli iscritti non solo continuano ad aumentare, ma alcuni equipaggi si stanno già sottoponendo a lunghi allenamenti per poter essere pronti ad affrontare le 525 miglia dell’impegnativa Transtirrenica.

(altro…)

Presentata a Roma la XXIV Edizione della Roma per 2

Una novità di rilievo riguarda la piombatura dei motori, che verrà reintrodotta a garanzia della sportività dei concorrenti. Tanti i velisti presenti, a partire dai solitari oceanici Andrea Mura e Matteo Miceli

Roma, 1° febbraio 2017 – Si partirà il 9 aprile 2017 e sarà, come ogni anno, la prima e più avvincente regata d’altura nel Maditerraneo. “Sarà anche la più difficile – come conferma Riccardo Provini dell’Uvai – perché è stato confermato alla ‘Roma‘ il coefficiente più alto tra le regate del Campionato Italiano Offshore.”

Chi ha ambizioni di vittoria in questo grande campionato d’altura organizzato dalla FIV, che si corre sia in Tirreno sia in Adriatico, non può esimersi dal partecipare a questa impegnativa Transtirrenica no-stop di 535 miglia, da Riva di Traiano a Lipari e ritorno.

Tanti i velisti accorsi alla presentazione di questa XXIV Edizione, che si è svolta a Roma, nel Salone dei Piceni nei Musei di San Salvatore in Lauro. Dopo i saluti di Lorenzo Zichichi, impeccabile padrone di casa ed agguerrito regatante, si è subito parlato della novità di quest’anno, ovvero la reintroduzione della piombatura dei motori per tutte le barche partecipanti, solitari, in doppio e in equipaggio.

(altro…)

Tutti i vincitori della Roma per 1/2/Tutti 2016

23ma edizione della Roma per1/2/Tutti.  La classifica della “Roma per 1”, corsa esclusivamente in tempo reale, non cambia. Vittoria quindi di Andrea Mura su Ubiquity-Vento di Sardegna, secondo Giancarlo Pedote sul Class 40 Fantastica – Prysmian di Lanfranco Cirillo, terzo il francese Michel Cohen, sul Figaro II Tintorel. Al quarto posto Andrea Fantini, su Patricia II, il Class 40 di Mario Girelli. A Fantini e Girelli va anche il premio speciale “Alessandro Fiordiponti”.

arrivo x2 2016

Roma per Tutti – Milù III, il Milyus 14e55 di Andrea Pietrolucci con al timone Giuseppe Tesorone trionfa nella Roma per Tutti in IRC e conquista il Trofeo Don Carlo Mottola. Secondo il vincitore in tempo reale Cippa Lippa 8, Cookson 50 di Guido Paolo Gamucci. Terzo gradino del podio per il francese Laurent Charmy, sul J111 SL Energies Fastwave.

In ORC, vittoria BeWild, lo Swan 42 di Renzo Grottesi, seguito da Milù III e da Cippa Lippa 8.

Roma per 2 – tempo reale. Il Neo 400 di Paolo Semeraro Neo Scheggia, condotto da Nino Merola e Andrea Caracci, si aggiudica il Trofeo Ammiraglio Mario Di Giovanni, assegnato ai vincitori in tempo reale. Secondo posto per il Vismara 46 Aeronautica Militare con a bordo Giancarlo Simeoli e Michele Vaccari e terzo il Sunfast 3600 Lunatika – NTT Data di Stefano Chiarotti e Pietro D’Alì.

(altro…)