Pirati in azione in Corsica

marzo 8, 2014 | By Mistro
2

In un mare considerato tendenzialmente sicuro come il Mediterraneo avere notizia di un attacco di pirati non è molto rassicurante. Vittime dell’accaduto tre persone che navigavano sull’Armageddon, un trawler Garcia di 54 piedi.

Garcia Yachting - Trawlers GT54  Garcia Yachting - Trawlers GT54

Domenica 16 febbraio 2014, quattro persone armate e mascherate hanno assalito l’imbarcazione e hanno prima chiuso l’equipaggio in una cabina per tre ore e poi lo hanno abbandonato in mare a bordo una zattera, con la quale hanno raggiunto terra a Campodoro, dando poi l’allarme.

Dell’Armageddon e dei pirati ancora nessuna traccia (sento le rotelline di alcuni di voi che stanno macinando “non devono più pagare le rate del leasing… non devono più pagare le rate del leasing… non devono più pagare le rate del leasing…)

A margine, per chi si chiedesse a cosa può servire quella piccola randa su quel barcone a motore serve da stabilizzatrice, sia in andatura che all’ancora. Esiste la possibilità di armare anche un gennaker, da utilizzare in un rage di vento tra i 20 e i 30 nodi.

Comments: 2

  1. Gof ha detto:

    In ginocchio sui ceci il primo che fa una battuta sull’ottimizzazione ORC della randa!

  2. Francesco_RM ha detto:

    Fermo restando che la pirateria è un reato gravissimo e vergognoso ma…
    …a guardare bene quel “coso” qualche reazione scomposta potrebbe benissimo venire!
    Se, oltre che essere brutto, ha bisogno anche di una miniranda per cercare un po’ più di stabilità allora potrebbero essere stati i “pirati dell’estetica” a cercare di levarlo di mezzo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.