Yacht si schianta sulla diga a Brindisi: un morto

yacht naufragio scogli brindisi

Secondo quanto leggo su Repubblica: l’imbarcazione di circa 25 metri è salpata dal porto intorno alle 5,30 del mattino. Dopo circa due ore si trovava a un miglio dalla costa quando il motore ha subito una improvvisa avaria. Un peschereccio in transito ha tentato di rimorchiare lo yacht ma senza successo. Il natante, ormai fuori controllo, è andato a sbattere contro la diga di Bocche di Puglia spaccandosi in due. L’equipaggio è finito in mare, fra i detriti della imbarcazione ridotta in pezzi, ma in tre sono riusciti ad aggrapparsi a quel che restava dello yacht fino all’arrivo dei soccorsi allertati dal pescatore che aveva tentato di prestare soccorsi.

Il film che mi sono fatto io è che il peschereccio l’ha preso un miglio fuori ma quando sono arrivati sulla barra in ingresso del canale non è più riuscito a gestirlo e quello è andato a scogli (era meglio se lo lasciavano un miglio fuori, almeno lì ballavano ma erano al sicuro).

Purtroppo una persona ci ha rimesso la vita.

Link all’articolo completo su Repubblica

Iniziano oggi i Campionati Mondiali Optimist 2013

Inaugurati ufficialmente ieri i 51esimi Campionati Mondiali Optimist organizzati in Italia, a Riva del Garda, dalla Fraglia Vela Riva in collaborazione con IODA, la classe Internazionale Optimist, alla presenza del Presidente ISAF Carlo Croce, dell’olimpionica Alessandra Sensini, del Presidente IODA Peter Barckley.

2013optiworlds-capizzano-06494

Numero record di nazioni presenti con 58 paesi provenienti dai 5 continenti, probabilmente uno dei campionati del mondo di vela con il maggior numero di nazioni partecipanti.

Le iscrizioni, chiuse in serata dopo le procedure di stazza, che hanno abilitato ufficialmente i pre-iscritti, hanno registrato 259 regatanti finali, selezionati ai mondiali dopo agguerritissime qualifiche.

Durante la cerimonia di apertura, preceduta da una suggestiva sfilata di tutti i Team, il Presidente della Classe Internazionale Optimist Peter Barclay, onorato dalla presenza del Presidente della Federazione della Vela Mondiale (ISAF) Carlo Croce, ha lasciato dichiarare allo stesso Croce la fatidica frase “I Giochi, i Mondiali Optimist… sono aperti”!

Da oggi iniziano le regate, previste dalla tarda mattinata.

Info su www.fragliavelariva.it – ph. Matias Capizzano

Regola 69 – Comportamento gravemente sconveniente

Estraggo dal regolamento di regata ISAF – Regola 69 – COMPORTAMENTO GRAVEMENTE SCONVENIENTE

69 IMPUTAZIONE DI COMPORTAMENTO GRAVEMENTE SCONVENIENTE

69.1 Impegno a non Tenere Un Comportamento Gravemente Sconveniente

(a) Un concorrente non deve tenere un comportamento gravemente sconveniente, inclusi una grave violazione di una regola, o delle buone maniere o dello spirito sportivo, o una condotta che arrechi discredito allo sport. Per tutta la regola 69, ‘concorrente’ significa un membro Dell’equipaggio, o il proprietario di una barca.
(b) L’asserzione di una violazione della regola 69.1(a) sarà decisa in accordo con le disposizioni della regola 69.

69.2 Azione da parte di un Comitato delle Proteste

(a) Quando un comitato delle proteste, in base a sua osservazione diretta o ad un rapporto pervenutogli da qualsiasi fonte, ritiene che un concorrente possa aver violato la regola 69.1(a) può convocare un’udienza. Se il comitato delle proteste decide di convocare un’udienza, deve informare prontamente il concorrente per iscritto dell’asserita infrazione e del tempo e luogo dell’udienza. Se il concorrente fornisce valide ragioni per non essere in grado di presenziare all’udienza, il comitato delle proteste deve riprogrammarla.

Via | Federvela

Video – Sul Garda Melges 32 attraversano una regata Optimist

Apprendo solo grazie al commento di Francesco che durante una regata del premondiale optimist un paio di Melges 32 che partecipavano alla tappa Audi Sailing Series di Torbole si sono infilati proprio in mezzo ai piccoli, nei pressi del giro di boa.

Ora… forse la camera schiaccia e loro hanno fatto tutto in totale sicurezza ma da qui sembra una cosa veramente veramente brutta da vedere.

Melges sailing though Optimists on port at Garda Worlds mpeg2video from alan williams on Vimeo.

Video – Louis Vuitton Cup – ETNZ vs Luna Rossa

Per chi se lo fosse perso questo è il video completo del Round Robin 2 Race 1 della Louis Vuitton Cup. Prima vera regata con primo vero confronto, dove Emirates team New Zealand ha sverniciato Luna Rossa, dandogli 5 minuti e passa di distacco.

Torbole – Audi Sailing Series Melges 32 – Vince Bribon-MoviStar

Torbole, 14 luglio 2013: con la conclusione della quarta tappa delle Audi Sailing Series Melges 32 scende il sipario sul “luglio a tutto Melges” che ha caratterizzato gli ultimi quindici giorni sul lago di Garda. Ultimi della serie a scendere in acqua, dopo Melges 20 e Melges 24, proprio i Melges 32, con diciannove equipaggi presenti e provenienti da nove nazioni.

races-4-5-6-ph-max-ranchi-1

races-4-5-6-ph-max-ranchi-1
Immagine 1 di 17

Otto le prove complessivamente disputate. I pronostici sono stati completamente sovvertiti. I favoriti della vigilia non hanno confermato quanto di buono fatto vedere nelle precedenti tre tappe e la classifica finale mostra un volto completamente nuovo: per la prima volta quest’anno, infatti, sono le barche straniere ad occupare tutti i gradini il podio, lasciando agli equipaggi italiani le posizioni di rincalzo.

Torbole – Audi Sailing Series Melges 32 – Day 1

Torbole, 12 luglio 2013 – Prima giornata della tappa gardesana delle Audi Sailing Series Melges 32. Al comando, dopo tre prove disputate sfruttando un’Ora che nel corso del pomeriggio ha raggiunto i 18 nodi, soffiando costante tra i 13 e i 15, sono tre equipaggi: Bribon-Movistar (de Antonio-Doreste, 14-1-2), primo con 17 punti, Brontolo HH (Pacinotti-Wilmot, 12-2-6), secondo a quota 20, e Argo (Carroll-Appleton, 11-6-5), terzo a due lunghezze dal Melges 32 di Filippo Pacinotti.

audi-melges-32-torbole-day-one-ph-max-ranchi-1

audi-melges-32-torbole-day-one-ph-max-ranchi-1
Immagine 1 di 14

Il terzetto di testa è incalzato da due equipaggi provenienti dal Sol Levante: Swing (Suzuki-Nicholson, 16-3-4) e Mamma Aiuto (Kamei-Weiller, 1-10-13), che ha aperto le danze facendo sua la prima prova. Per trovare il primo equipaggio di alta classifica bisogna scorrere la graduatoria, peraltro particolarmente compressa, sino al sesto posto, occupato da Torpyone (Lupi-Sibello, 2-14-9).

Brand New Beneteau Oceanis 38

Inizia a prendere forma il concetto rivoluzionario Oceanis di cui avevo dato notizia. Dopo le foto il comunicato esattamente come mi è arrivato.

beneteau-oceanis-38-01

beneteau-oceanis-38-01
Immagine 1 di 8

Saint Hilaire de Riez, 4 luglio 2013 – Immagina un cruiser, il tuo cruiser…

BENETEAU innova e svela l’Oceanis 38, una nuova barca a vela dal concetto rivoluzionario. DAY SAILER, WEEKENDER, CRUISER, l’Oceanis 38 si declina in tre universi ed evolve insieme ai tuoi desideri, alla tua vita, ai tuoi bisogni… Con questo Oceanis, si scrive una nuova pagina nella storia della nautica. Scoprite questo concetto inedito al Festival della Plaisance di Cannes dal 10 al 15 settembre 2013 e su tutti i principali saloni.

Un concetto che si evolve a seconda delle tappe della vita

Il problema di questa Coppa America

Il problema di questa America’s Cup, corsa con questi catamarani e con un campo di regata di questo tipo, è che creano un apparente tale da avere – indipendentemente dall’andatura – le vele sempre cazzate a ferro, vele che non cambiano peraltro mai.

Così non sai a che andatura sono, se ci sono salti di vento o che tattica hanno scelto.

E a un velista se durante una regata vista alla tv gli togli il caratteristico spocchioso autocompiacimento del capire la tecnica velica non gli resta altro che farsi catturare dal demone dell’abbiocco.

Luna Rossa vince la protesta e la prima regata

Il menu di giornata dell’America’s Cup 34 ha visto di primo piatto la vittoria di Luna Rossa e ETNZ della protesta – il Regatta Director Iain Murray non poteva cambiare le regole di classe senza il consenso unanime di tutti concorrenti – e di secondo la vittoria di Luna Rossa della gara 3 del Round Robin 1. Artemis non si è presentato.

Questo il video della regata. Le accellerazioni sono davvero impressionanti.