Gironelmondo – Gaetano Mura verso Les Sables Horta e la Jacques Vabre

Il velista oceanico Gaetano Mura verso Les Sables Horta e la Jacques Vabre. In navigazione studio dell’Università di Bologna sul sonno dei navigatori.

bet1128-in-mare

bet1128-in-mare
Immagine 1 di 3

Gironelmondo sbarca in Oceano. Il progetto del navigatore oceanico Gaetano Mura prende il via nel 2012 con il varo del Class40 Bet1128 e la partecipazione alle prime regate nel Mediterraneo: Palermo Montecarlo – dove conquista il primo posto – e la Middle Race Sea dove arriva secondo. Nel 2013 trasloco in Oceano dove parteciperà alla Les Sables Horta Les Sables – nel mese di luglio – e alla mitica transat Jacques Vabre nel mese di novembre. A Les Sables Horta Les Sables il co-skipper sarà Sam Manuard. Progettista di Bet1128 e skipper di valore: ha conquistato il quarto posto alla mitica Routhe du Rhum.

La base di partenza di Gaetano Mura e Bet1128 è Cagliari – Portus Karalis – da cui si trasferirà nel mese di maggio in Francia a La Rochelle dove si preparerà alla regata con Sam Manuard. Poi a fine giugno il trasferimento a Les Sables D’Olonne per la regata che partirà il 4 luglio. Nel corso dell’estate preparazione alla Transat Jacques Vabre che partirà il 4 novembre da Le Havre con arrivo finale in Brasile a Itajai per 5395 miglia.

Il circuito IMOCA verso una nuova dimensione

Gli skipper del Vendée Globe, i loro sponsor, gli organizzatori delle regate in solitario o in doppio e le figure chiave dello sport si sono riuniti lo scorso venerdì a Losanna per la cerimonia di premiazione del campionato del mondo IMOCA – assegnato a François Gabart, 30 anni, vincitore in 78 giorni dell’ultimo Vendée Globe a bordo di MACIF – e per il lancio ufficiale di OSM (Open Sports Management), l’organizzazione che gestirà la commercializzazione e lo sviluppo de circuito a livello internazionale.

m552_2013-osm-podium-osm-imoca-copyrightvcurutchetdppi-osm

L’evento ha rappresentato anche l’occasione per Sir Keith Mills, di presentare ufficialmente OSM, la società creata in gennaio a Losanna e che si occuperà della gestione dei diritti commerciali della classe IMOCA e del relativo sviluppo a livello internazionale.

Regate Pirelli – Coppa Carlo Negri 2013 – Day 1

Sono iniziate ieri, 28 aprile 2013, a Santa Margherita Ligure le Regate Pirelli – Coppa Carlo Negri, organizzate dallo Yacht Club Italiano con la partnership di Pirelli e in collaborazione con il Circolo Velico di Santa Margherita Ligure.

Day 1

Il comitato ha dato il via alla prova di giornata alle 12.50, con un vento costante da sud est di 9 nodi. Il percorso di regata, dopo una partenza al largo di Santa Margherita, ha portato la flotta a superare il Monte di Portofino e a girare una boa al largo di Bogliasco per poi fare ritorno, dopo 22 miglia, verso la linea di arrivo posata al largo di Portofino.

Prima in tempo compensato nel Gruppo 0 è Itacentodue di Adriano Calvini, seguita dal Wally 60 Good Job Guys di Enrico Gorziglia e dallo Swan 60 Vertical Smile di Peter Lebrandt.

Prima in tempo compensato nel Gruppo A è Voloira IV, lo Swan 42 dei fratelli Zucchi, seconda Swanted, lo Swan 45 di Stefano Piccolo Pretelli, terza Bombarda, il TP 52 di Stefano Pozzi.

Italia Cup Laser Senigallia – Risultati e Foto

Senigallia, Italia Cup Laser, domenica 28 aprile 2013, ultima giornata di regate. Un vento intenso e costante ha permesso ai 300 Laser in gara di disputare tre prove. Vittorie di Toblini nei Laser 4.7, Gregorin nei Radial e Cerni negli Standard. La marchigiana Capparuccini, 4ª nei Laser 4.7, premiata come prima ragazza.

italia_cup_senigallia_2013_00126

italia_cup_senigallia_2013_00126
Immagine 1 di 36

Grande soddisfazione per la riuscita dell’evento da parte dell’organizzazione – SailinSenigallia, sodalizio che fonde in Club Nautico Senigallia e la LNI Senigallia – e dei regatanti per le tante prove portate a termine, per gli Standard otto mentre per Radial e Laser 4.7 sono sette.

Negli Standard vittoria per Pietro Cerni della SV Barcola Grignano che ha messo in cassa il primato con 3 primi nella giornata di domenica. Dietro di lui Marco Baruzzi della Fraglia Vela Gabriele d’Annunzio e Michele Benamati della Fraglia Vela Riva, premiato anche in qualità di primo Standard U21.

Trofeo Accademia Navale 2013 – Risultati finali

Giornata conclusiva del Trofeo Accademia Navale e Città di Livorno. Terminate le regate di J24, 420, Vaurien, Martin 16, Tridente (Theatre Style Racing), Optimist e 2.4 mR con un bel vento di scirocco che ha animato la competizione velica. Grande successo di pubblico in banchina e presenza di quasi 450 barche nel corso dell’intera manifestazione.

Trofeo Accademia Navale 2013

Trofeo Accademia Navale 2013
Immagine 1 di 23

Trofeo Accademia Navale 2013

Nella Classe Optimist, categoria Cadetti, il TAN va al promettente Federico Caldarari, mentre nella categoria Juniores si aggiudica il Trofeo uno dei pupilli del Circolo Nautico di Castiglioncello, il toscano Giorgio Perrina.

Praticamente impeccabili, nella Classe 2.4 mR, le tre prove odierne disputate da Nicola Redavid, proveniente dalla LNI Milano, il quale, con due vittorie ed un secondo posto, si aggiudica il TAN.

Record Mondiale di velocità su un Moth 32.2 nodi

Da qualche giorno 36 Moth provenienti da 9 nazioni si allenano nella acque di Marsala per il Kuehne + Nagel 2013 International Moth European Championship, che inizia ufficialmente oggi, domenica 28 aprile 2013, la practice race e la cerimonia di apertura.

Record di velocità al Campionato Europeo Classe Moth International

In Questo contesto, Sabato 27 aprile, al mattino, Chris Rast (USA 3990) ha stabilito il record di velocità mondiale per la classe Moth: 32.2 nodi quale velocità massima e con la media dei migliori 10 secondi a 29.1 nodi!

La quasi totalità dei Moth è dotata di uno strumento Velocitek che, oltre a fornire in tempo reale informazioni quali velocità, rotta, distanza dalla linea di partenza e salti di vento, registra tutta la navigazione e tiene in memoria la velocità massima e la media dei migliori 10 secondi permettendo di consultare le due misure sul display dello strumento.

Gli strumenti Velocitek sono, per convenzione, lo standard di riferimento per le misure di velocità e le indicazioni di velocità massima e media costituiscono prova per i record.

Info su www.moth.it

Onehundredandthirtymiles 2013 – Vince Zenhea Takesha

foto-di-Vivienne-Nuccio

Dopo la Roma per tutti il Campionato Italiano Offshore scende a Palermo per la Onehundredandthirtymiles.

La flotta partita dal Golfo di Palermo è passata tra Alicudi e Filicudi in direzione Sud/Nord, ha lasciato Filicudi a destra, è scesa fino a Vulcano, Panarea, circumnavigata in senso antiorario, prima della direttrice finale verso Salina, complessivamente 130 miglia.

La vittoria in reale e compensato va a Zenhea Takesha, Mylius 14e55 Zenhea Takesha di Natale Lia, quattro ore più tardi arriva Three Sisters e subito dietro Elima. Ma il terzo posto, dopo il calcolo dei compensi, va alla sorprendente Paluck di Franco Badessa, esperto conoscitore di queste acque.

Classifiche complete su eoliansailingweek.it

Cat Days di Punta Ala 2013 – Risultati finali

catdays_26-04-13_1

catdays_26-04-13_1
Immagine 1 di 4

Conclusi i Cat Days di Punta Ala, organizzati dall’ASD Circolo Velico Cala Civette all’interno del PuntAla Camping Resort. Pioggia e vento forte, con un’intensità sui 30 nodi e raffiche fino a 35, hanno fatto annullare la terza giornata di prove.

Nella classe Formula 18 Paolo Carli e Maurizio Stella chiudono al primo posto, davanti a Lorenzo Bressani e Luca Filippini. Terza posizione per Cristian Vettori e Riccardo Pinter.

Nel Dart18 a trionfare sono Riccardo Bertazzoli ed Enrico Bertazzoli, davanti alla coppia formata da Alessandro Cesarini e Giorgio Vincenti. Terzo scalino del podio per Giulia Vincenti e Marco Tramutola.

Nell‘Hobie Cat 16spi fa proprio il Cat Days l’equipaggio composto da Luca Masaglia e Alessandro Cianciosi. Seconda posizione per Klemens Kitzmueller e Gundi Kitzmueller, mentre terzi si sono piazzati Andrea Martinelli e Giulia Farnetani.

Info su www.campingpuntala.itwww.facebook.com/puntala

Coppa del Mondo ISAF 2012/2013 – Hyeres – Risultati finali

Si conclude con le Medal Race l’ultima tappa della Coppa del Mondo ISAF 2012/2013, in programma a Hyeres dal 20 al 27 aprile.

Tre gli equipaggi azzurri approdati alle fasi finali, Flavia Tartaglini (GS Guardia di Finanza) chiude con il 4° posto e Laura Linares (CV Marina Militare) con il 9° nella classe RS:X femminile. Giulia Conti (CC Aniene) – Francesca Clapcich (CS Aeronautica Militare) impegnate nel 49er FX terminano al 6° posto overall.

laura linares RS:X

RS:X Femminile: Flavia Tartaglini incappa in un OCS nella prima Medal Race. Il risultato, combinato con quelli ottenuti dalle avversarie che la precedono, compromette le possibilità della romana di salire sul podio. Si rifà con il secondo posto nella seconda prova. Laura Linares termina la prima prova con un 8° posto e la seconda al 4°.

La britannica Shaw e la spagnola Manchon vincono rispettivamente l’oro e l’argento.

49er FX: Giulia Conti e Francesca Clapcich nelle tre Medal Race in programma raccolgono un 6°, un 2° e un 8° che le fa retrocedere dal 4° al 6° posto in classifica con 76 punti. L’oro va alle neozelandesi Maloney-Meech, l’argento Dobson-Rook mentre le olandesi Bekkering-Blom vincono il bronzo. Altre italiane in regata Lavinia Tezza – Paola Bergamaschi (SC Garda Salò) sono al 17° posto.

La prima uscita di Oracle Team USA 17

prima-uscita-ac72-oracle-05

prima-uscita-ac72-oracle-05
Immagine 1 di 13

La prima uscita di Oracle Team USA 17 nella Baia di San Francisco

Boat 2 First Sail / © ORACLE TEAM USA / Photo Guilain GRENIER — a San Francisco.

Via | Facebook