Tentare di affondare una barca inaffondabile

luglio 3, 2015 | By Mistro
3

I tipi di Yachting Monthly sono pazzi quanto e forse più di quelli di Top Gear. La loro ultima impresa è stata cercare di affondare un’Etap 21i, dichiarata inaffondabile dal cantiere (come tutti i modelli Etap).

etap 21i 02

Per la prova hanno aperto le prese a mare a fatto entrare approssimativamente 2000 litri d’acqua.

Interessante anche la parte finale, dove si elencano anche i vantaggi derivati dal metodo di costruzione, in pratica una scafo dentro l’altro separati da poliuretano espanso a cellule chiuse.

L’imbarcazione è molto più rigida e la schiuma agisce come un ottimo isolamento, tiene più caldo in inverno e più fresco in estate. “Si può lasciare la biancheria in un Etap tutto l’inverno e sarà senza condensa quando si torna in primavera.” Gli svantaggi sono gli spazi limitati rispetto alla concorrenza di pari metratura e il costo elevato.

Tutti i dettagli su yachtingmonthly

Comments: 3

  1. Giuliano ha detto:

    http://etapyachting.1a-8568.antagusserver.de/etapyachting/sites/default/files/PDFs/Articles/Crossing%20the%20channel.pdf

    L’hanno già fatto 15 anni fa… Ma esiste ancora il cantiere Etap? Non era fallito?

    • Mistro ha detto:

      parrebbe di sì, che esista ancora

      • Giuliano ha detto:

        Sì, però il sito non è aggiornato da 3/4 anni, ci sono i rendering dell’Etap 22s che non è mai uscito (credo).

        Ricordo vagamente un vecchio thread in amicidellavela.it in cui si diceva fosse fallita, probabilmente lo è, e qualcuno ha recuperato il nome/marchio per gestire le giacenze. Secondo me non producono più. Peccato, era una strada interessante. A me piacevano molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.