Barcellona – Mondiale ORC 2015 – La regata costiera

luglio 3, 2015 | By Mistro
0

Dopo il rinvio per mancanza di vento del primo luglio ieri, 2 luglio, si è disputata la “lunga” dell’ORCi World Championship 2015.

orc worlds coastal race ph max ranchi 01

orc worlds coastal race ph max ranchi 01
Immagine 1 di 26

La prova offshore ha provocato il cambio della guardia nel Gruppo A.

A imporsi in entrambe le frazioni sulle quali si è articolata questa sorta di bastone lungo oltre sessanta miglia è stato Xio di Marco Serafini, che ha così scavalcato un pur ottimo Enfant Terrible-Minoan Lines, giunto secondo e ora a mezzo punto dall’ex Quantum Racing, uno dei TP52 più veloci di sempre. Mezzo punto che, con l’ingresso dello scarto, previsto con il completamento delle prove odierne, potrebbe dilatarsi sino a diventare di due lunghezze.

“Abbiamo dato tutto quello che si poteva dare nel corso di una regata che, data la condizione meteo, era nelle corde di Xio. Noi abbiamo spremuto la barca sino all’ultimo, gli siamo sempre stati vicini, ma non abbastanza: meglio di così proprio non potevamo fare – ha commentato il tattico di Enfant Terrible-Minoan Lines, Vasco Vascotto – Già oggi saremo in acqua determinati a riprenderci la testa della classifica: ci sono ancora tre prove e, come dimostrato dalla storia di questa manifestazione, c’è da attendersi incertezza sino all’ultimo bordo”.

Nel Gruppo B, intanto, lo Swan 42 Movistar di Pedro Campos ha preso il comando delle operazioni, mentre nel Gruppo C è testa a testa tra l’X-37 Hansen e l’Italia 9.98F Low Noise II di Giuseppe Giuffrè e del binomio Colombi-Bodini.

Classifiche complete su www.barcelonaorcworlds2015.com Foto di Max Ranchi

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.