Barclays 52 Super Series alla Rolex Capri Sailing Week

maggio 21, 2014 | By Mistro
0

Primo giorno di regate a Capri per la Barclays 52 Super Series, nella splendida cornice delI’isola più affascinante del Golfo di Napoli e Salerno, all’interno della Rolex Capri Sailing Week. Organizzata dall’IMA, International Maxi Association, in collaborazione con lo Yacht Club Capri, Rolex title sponsor.

barclays-tp52-superseries-capri-ph-max-ranchi-01

barclays-tp52-superseries-capri-ph-max-ranchi-01
Immagine 1 di 16

Phoenix mette a segno la sua prima vittoria nel circuito, Quantum segna il passo seguita da una splendida Azzurra che con due terzi posti, pur non preferendo le arie leggere, dimostra grande forma e duttilità in questo campo di regata non facile con queste condizioni di vento leggero. Anche la new entry italiana B2 dimostra solo di dover minimizzare il gap con i team più esperti, la barca di Michele Galli ha un buon passo.

La cronaca di giornata: il caldo previsto arriva, rallenta gli animi e anche le procedure di partenza, si attende a terra dopo che il Comitato di Regata decide di issare l’intelligenza, posticipando così lo start. Si attende fino alle 14.00 quando le imbarcazioni mollano gli ormeggi per prendere il mare, lo specchio d’acqua di fronte al porto di Capri è la sede naturale delle due regate a bastone previste, la barca del comitato espone i gradi della boa di bolina (270) e la lunghezza del lato, 1,8 miglia. Vento d’intensità intorno ai 9 nodi, il traffico confluisce sul pin, Azzurra e Quantum la fanno da padrone a partono di gran lena. Al centro è gran bagarre, il teatro naturale della costa è la ciliegina sulla torta per gli spettatori presenti. Quantum e Azzurra battagliano, ne approfitta Phoenix di Eduardo de Souza Ramos, arriva primo alla boa di bolina capitalizzando un ottimo vantaggio sugli inseguitori. Nulla è scontato, Rán di Niklas Zennström si infila nel lato di poppa e prende la boa di destra del cancello davanti ad Azzurra e Quantum. Phoenix merita il vantaggio che si consolida al terzo e quarto lato, Rán mantiene l’argento e Azzurra, malgrado il poco vento, chiude in terza posizione, quarto posto per Quantum, davanti a Vesper, Provezza, Paprec, B2 e Gladiator.

La seconda prova parte alle 15.55 con le stesse condizioni della prima, il vento sale fino agli 11 nodi d’intensità, la direzione è 280°. Quantum mostra i denti in pin “sopra” a Vesper, mentre Azzurra cerca la tranquillità in centro all’allineamento. La flotta si dirige alla bolina, dove Quantum passa in testa davanti a Vesper, Azzurra e Gladiator. La rotta verso il cancello di poppa non cambia l’ordine della flotta, Azzurra tenta l’attacco alla terza posizione, due podi sarebbero un buon inizio. Quantum domina senza problemi e va a vincere in tranquillità, Vesper sembra la gemella della barca americana timonata da Ed Baird, chiudendo in seconda posizione, terzo posto per Azzurra, timonata da Guillermo Parada e Vasco Vascotto alla Tattica, quarto posto per Provezza, seguita da Paprec, Gladiator, Phoenix, Rán e B2.

Classifica dopo 2 regate:

Quantum Racing, USA, (Doug De Vos USA) (4,1) 5pts
Azzurra, ITA, (Alberto Roemmers ARG) (3,3) 6pts
Vesper, USA, (Jim Swartz USA) (5,2) 7pts
Phoenix, BRA, (Eduardo de Souza Ramos BRA) (1,7) 8pts
Rán Racing, SWE, (Niklas Zennström SWE) (2,8) 10pts
Provezza 7, TUR, (Ergin Imre TUR) (6,4) 10pts
Paprec, FRA, (Jean Luc Petithugenin FRA) (7,5) 12pts
Gladiator, GBR, (Tony Langley GBR) (9,6) 15pts
B2, ITA, (Michele Galli ITA) (8,9) 17pts

info su www.52superseries.com

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.