Tag name:chioggia

Parte domenica 4 novembre il Campionato Invernale di Chioggia

Invernale chioggia

Chioggia, 2 novembre 2018 – Prenderà il via domenica 4 novembre a Chioggia la quarantaduesima edizione del Campionato Invernale d’altura, il tradizionale appuntamento che di fatto chiude la stagione agonistica nell’alto adriatico e che richiama l’attenzione di alcuni tra i più importanti nomi nel panorama della vela nazionale. Ad organizzare la kermesse sarà Il Portodimare, sodalizio padovano che godrà della collaborazione logistica offerta da Darsena le Saline.

L’evento, che si articolerà nel corso di cinque giornate di gara – più eventuali recuperi – a partire da domenica 4 fino a domenica 25 novembre, si disputerà sul campo di regata permanente che sarà allestito dinnanzi la spiaggia di Sottomarina.

“Quest’anno il Campionato Invernale avrà una novità: si raddoppia” spiega il presidente de Il Portodimare Stefano Genova “e diventerà una combinata con la manifestazione che in primavera andremo ad organizzare dal 7 al 14 aprile. Iscrivendosi infatti anticipatamente ad entrambe le regate, oltre a godere di uno sconto del 40% sulla seconda quota d’iscrizione si potrà competere per una classifica combinata dei due Campionati. Abbiamo inoltre fatto sapere all’UVAI, tramite la consigliera Emilia Barbieri, che siamo disposti ad organizzare proprio nelle stesse date una regata Nazionale ORC dell’Adriatico, valida come selezione per il Campionato Italiano assoluto di Crotone che si terrà nel 2019. Sullo stesso fronte abbiamo preso contatti con la XII Zona per far si che che lo stesso evento possa far parte del calendario di appuntamenti validi per il Campionato Zonale Miniatura”.

Anche quest’anno sono numerosi i premi messi in palio dall’organizzazione: A partire dal Trofeo Challenge «Giorgio Scionti» che verrà assegnato all’imbarcazione del primo raggruppamento ORC prima classificata in overall. Il Trofeo “Gianmaria Pulina” verrà assegnato all’imbarcazione del secondo raggruppamento ORC prima classificata in overall. La Coppa «Presidente Portodimare» all’imbarcazione prima classificata IRC in overall ed infine la targa “Sergio Palmi Caramel” al socio o ai soci de ‘Il Portodimare’ che meglio hanno rappresentato i valori del circolo nella stagione 2018 in base a motivazione espressa dal Consiglio Direttivo. Sarà quindi assegnato anche un premio al primo, secondo e terzo per ogni classe e/o raggruppamento nella classifica finale.

Minialtura – Mind the Gap Tempus Fugit è Campione Italiano 2018

Chioggia, 14 maggio 2018 – Conclusa con un totale di otto prove l’edizione 2018 del Campionato Italiano Minialtura, manifestazione organizzata da Il Portodimare su delega della Federazione Italiana Vela, dell’Autorità generale dell’ORC e dell’Associazione di Classe UVAI.

Italiano Minialtura 2018

Mind the Gap Tempus Fugit, del duo di armatori Nicolò Cavallarin ed Edoardo Marangoni, in regata per il doppio guidone di Il Portodimare e Circolo Nautico Chioggia, non tradisce i pronostici della vigilia, e con una serie di sette vittorie su otto prove disputate conquista il titolo di Campione Italiano Minialtura 2018. A bordo di Mind the Gap Tempus Fugit hanno regatato, oltre ai due armatori, anche i fratelli Enrico e Nicola Zennaro e il tattico Karlo Hmeljack.

“È stata senza alcun dubbio una fantastica esperienza – commenta l’armatore di Mind the Gap Nicolò Cavallarin – e oltre alla soddisfazione di aver vinto il titolo italiano posso ritenermi altrettanto contento per aver potuto condividere questa esperienza con dei veri è proprio professionisti dai quali abbiamo avuto la possibilità di imparare tanto”.

(altro…)

Porti e darsene dell’alto Adriatico da Chioggia a Monfalcone

Cerco di fare un riassunto il più obbiettivo possibile per quello che conosco personalmente. Ovviamente trattasi di opinioni personali ed in quanto tali opinabilissime.

Porti e darsene dell’alto Adriatico da Chioggia a Monfalcone

Chioggia e bella, ci sono diverse darsene, tutte con ottimi servizi, tanta coda per arrivare in alta stagione (per le darsene di Sottomarina anche peggio). Tanta attività velico sportiva, gran cultura della vela. La bocca di porto è ampia e con grande pescaggio. Peccato ci siano i chioggioti 🙂

Venezia non la considero per il delirio che è arrivarci. Buona solo per chi ci abita.

Jesolo, in generale ha un bruttissimo ingresso, con poco fondo, esposto al primo e secondo quadrante, vale per tutti i porti sul fiume Sile. Portoturistico, ottimi e comodi servizi, personale qualificato ed educato (mi ci sono trovo molto bene), ti lasciano lavorare sulla barca in cantiere, super-riparato dal moto ondoso. Ristorante mal gestito fino all’ultima stagione in cui l’ho frequentato io. E’ un porto frequentato prevalentemente da motoscafari, il 1 ottobre praticamente muore. La gestione con l’ampliamento mira anche a renderlo “vivo” per il resto dell’anno. Purtroppo non ci sono riusciti.

I porti del lato destro del fiume non li conosco, ci vedo molti più alberi (di barche a vela) rispetto al Portoturistico, immagino che si respiri un po’ più di vela. Una volta con l’auto mi sono avventurato al di la del ponte… mi ci sono volute due ore (proprio due ore) per percorrere i due km per tornare indietro. Il guardiano al cancello del porto mi ha trattato da pezzente.

DalVì è sul lato sinistro lungo il fiume, quando passa qualcuno le barche ballano per il moto ondoso, si sentono da lontano i disperati lamenti delle bitte delle barche.

(altro…)

Concluso L’invernale 2017 de Il Portodimare

26 novembre 2017 – Si è conclusa a Chioggia la 41° edizione del Campionato Invernale di vela d’altura, organizzato da Il Portodimare in collaborazione con Darsena Le Saline.

Il forte vento di Bora che già dalla mattina presto soffiava sull’Alto Adriatico ha indotto il comitato di regata a differire le prove in programma, terminando così la manifestazione con le quattro regate disputate nei weekend precedenti.

Le classifiche restano quindi invariate rispetto lo scorso weekend ed in classe Orc 1 premiano per il secondo anno consecutivo l’X-41 del neo eletto presidente della Compagnia della Vela di Venezia Pier Vettor Grimani, davanti a Give Me Five di D’Angelo Enrico e Mister X 3 di Finco Filippo rispettivamente secondo e terzo ma entrambi con sette punti.

In classe Orc 2 a vincere è un’altro Presidente, quello de Il Portodimare Stefano Genova, che grazie ai tre primi posti ottenuti lo scorso fine settimana, guida la classifica davanti all’Italia 12.98 Pax Tibi di Marco Moro e all’Imx 40 Hacker X di Bevilacqua Michele.

(altro…)

Nave Scuola Amerigo Vespucci a Chioggia – Giorni e Orari di Visita

Giovedì 12 e venerdì 13 ottobre 2017 la Nave Scuola della Marina Militare Amerigo Vespucci per proseguire la navigazione che in questo periodo la vede protagonista attorno all’Italia fa sosta nel porto di Chioggia.

Nave Scuola Amerigo Vespucci 01

Nave Scuola Amerigo Vespucci 01
Immagine 1 di 41

La scorsa estate Nave Vespucci ha svolto la Campagna d’Istruzione estiva a favore degli Allievi Ufficiali dell’Accademia Navale di Livorno e, dopo una impegnativa traversata atlantica spinta dagli Alisei, è tornata a distanza di 16 anni negli Stati Uniti e in Canada, dove a Montreal ha ospitato a bordo il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione delle celebrazioni del “150° anniversario della confederazione canadese”.

Al termine della Campagna d’istruzione, il veliero è ripartito a fine settembre da Livorno per effettuare la navigazione attorno al nostro Paese che l’ha già vista accogliere a bordo circa 10.000 visitatori nel corso delle prime due soste di Civitavecchia e Castellammare di Stabia, città campana luogo delle sue origini dove ben 86 anni fa, sotto la supervisione del Direttore e responsabile della progettazione, tenente di vascello del Genio Navale Francesco Rotundi, fu impostata, costruita e varata.

Durante la sosta a Chioggia, Nave Vespucci sarà ormeggiata alla banchina Rizzo e sarà aperta alle visite a bordo giovedì 12 ottobre dalle 14.00 alle 17.30, per fornire l’opportunità alla cittadinanza di poterne ammirare il suo splendore e toccarne in prima persona il fascino senza tempo.

Le visite sono completamente gratuite e non si possono prenotare.

Chioggia, il Campionato Invernale de Il Portodimare dopo quattro prove

Chioggia, 13 novembre 2016 – Dopo i primi due weekend caratterizzati da vento debole ed instabile, con una sola prova in tre giornate, nel fine settimana il comitato di regata è riuscito a portare a termine tre ulteriori prove, che portano così il totale a quattro.

invernale-2016-01

“Regate davvero bellissime questo fine settimana – ha commentato a terra il tattico di Demon X Silvio Sambo – quest’anno sarà davvero una guerra fino alla fine perché nessuno di noi ha intenzione di mollare di un secondo. Un livello così alto in questa manifestazione non lo si vedeva davvero da tanti anni e confrontarsi in casa propria con grandi campioni fa sempre piacere”.

In classe ORC 1 continuano i risultati positivi di Sideracordis, l’x-41 di Pier Vettor Grimani davanti a Mister X, l’Italia Yacht 13.98 di Finco Filippo e Maya, il Grand Soleil 52 di Tognetti Federico.

In classe ORC 2 l’Italia Yacht 12.98 Pax Tibi di Marco Moro guida la classifica davanti a Karma, il nuovo Italia Yacht 12.98 dell’armatore padovano Vladimiro Pegoraro e a Capo Horn, il Delta 120 di Stefano Genova.

(altro…)

Il Moro di Venezia si aggiudica la ChioggiaVela 2016

Chioggia, 26 settembre – Sole e clima estivo per la V edizione di ChioggiaVela, manifestazione nata con lo scopo di riproporre la centralità della vita di mare in una città tradizionalmente, culturalmente ed economicamente votata al mare.

chioggiavela 2016 01

chioggiavela 2016 01
Immagine 1 di 18

Un fine settimana iniziato giovedì 22 con le prime regate del Trofeo Meteorsharing. Venerdì sera l’auditorium San Nicolò a Chioggia ha quindi ospitato la serata dal titolo “Silvia Zennaro alle Olimpiadi, dalle qualificazioni a Rio 2016”, presentata ed introdotta da Dario Malgarise, dove la velista chioggiotta ha avuto modo di illustrare tutto il proprio percorso sportivo nel corso del quadriennio.

Sabato 24 la disputa del Trofeo Sopraiventi riservato alle imbarcazioni con progetto pluriventennale, da quest’anno aperto anche alle imbarcazioni più moderne grazie all’inserimento della categoria Sottoiventi. Ad aggiudicarsi la regata è Victory di Pirrami Raffaella, vincitore anche della categoria Sopraitrenta. In classe C vittoria di Maramao, l’Este 24 di Davide Ravagnan mentre in classe D la vittoria va a Strafantino di Ferro Massimiliano. Nella categoria Sottoiventi vittoria di Movida dell’armatore Leuci Emanuele in classe M e di Impetuosa di Dario Mesini in classe A. Grandi emozioni e tanto entusiasmo anche per la Meteor al Crepuscolo, dove 14 meteor al tramonto si sono sfidati al tramonto in uno scenario spettacolare ed unico che solo il bacino di Vigo, nel pieno centro storico di Chioggia. Ad aggiudicarsi l’edizione 2016 della Meteor al Crepuscolo è Asyatico di Corrado Perini, che ha preceduto Anemos di Tom Stahl e Marasca di Augusto Toson.

(altro…)

Video della tromba d’aria a Sottomarina, Chioggia 4 giugno 2016

C’è stata una brutta tromba d’aria oggi a Sottomarina, Chioggia. Ha colpito e fatto gravi danni a due campeggi ma sembra non abbia colpito le vicine darsene.

Immagine anteprima YouTube

Si è formata in mare fuori della diga e si è spostata verso costa fino a colpire i campeggi Willy e Mini camping, sembra senza nessun ferito.

Il tutto è iniziato alle 8.30 di sabato 4 giugno 2016 ed è durato pochi terribili minuti. Lo scorso fine settimana era successo a Punta San Giuliano e aveva fatto cadere dagli invasi diverse barche che stazionano nei locali circoli.

Non c’è anno che la Laguna di Venezia non venga colpita da qualche parte da una o più trombe d’aria.

tromba d aria chioggia 4 giugno 2016

Chioggia – Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 – Vince Mind The Gap

Chioggia, 29 maggio 2016 – Concluso il Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 organizzato da il Portodimare. Mind The Gap di Andrea Cavagnis vince davanti Chardonnay di Ezio Guarnieri e Flexlogik di Vincenzo Graciotti (ITA, 29). Arkanoè di Sergio Caramel è primo tra Corinthian.

Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 08

Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 08
Immagine 1 di 8

Fin dalla prima mattina il meteo ha mostrato avvisaglie di instabilità e il presidente del Comitato Giancarlo Crevatin ha scelto di anticipare la partenza. Prima regata a bastone con 9- 10 nodi di vento che sono poi scesi a 5 quando è stato ridotto il percorso alla seconda boa di bolina, già sotto la pioggia battente, mentre le condimeteo stavano diventando instabili e soggette a forti salti di vento.

Mind The Gap chiude la prova al quarto posto e lascia la leadeship di regata 8 ai francesi di TNT, ma nulla cambia ai fini della classifica generale dove Andrea Cavagnis con otto primi su nove regate porta a casa il titolo di Campione Europeo Sportboat ORC 2016.

Per Enrico Zennaro visibilmente soddisfatto “sarà un campionato indimenticabile sia per la città di Chioggia sia per i velisti che hanno partecipato. Anche per Mind The Gap sarà indimenticabile questa vittoria perché vincere con così tanto margine non capita tutti i giorni. Mi era già successo di fare tre primi in un giorno tra i Melges 24 ma ieri ne abbiamo fatti 4 nonostante l’ottimo livello degli avversari. Il mio equipaggio si è dimostrato impeccabile per tutta la settimana e le scelte che abbiamo fatto relative alle nuove vele e all’assetto della barca si sono dimostrate la scelta vincente. E’ la nostra seconda regata con Andrea Cavagnis e Mind The Gap e le abbiamo vinte entrambe realizzando una doppietta storica”

Il Campionato Europeo Sportboat 2016 è organizzato dal Circolo Velico Il Portodimare e dall’Offshore Racing Congress, sotto l’autorità della Federazione Italiana Vela, dell’Unione Vela Altura Italiana e sotto l’autorità generale della World Sailing.

Classifiche complete su www.orcsportboateuropeans2016.com

Chioggia – Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 – Mind The Gap continua a dominare

Chioggia, sabato 28 maggio 2016 – Grazie ad un bel vento teso arrivato a toccare i 12 nodi si sono potute disputare ben quattro regate valide per il Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 organizzato da il Portodimare e dall’Offshore Racing Congress.

Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 01

Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 01
Immagine 1 di 8

Quattro prove tecniche sulle boe, con percorsi tra le 4 e le 4,5 miglia, dove gli equipaggi hanno potuto esprimere al meglio tutte le loro abilità tecniche e tattiche.

Mind The Gap il Fat 26 di Andrea Cavagnis condotto da Enrico Zennaro continua la lunga serie di primi mettendo a segno altre quattro vittorie, occupando così sempre più saldamente la testa della classifica.

Exploit di giornata di Vincenzo Graciotti sull’SB20 Flexlogik, che non è mai sceso sotto il terzo posto, conquistando il secondo piazzamento in classifica generale a pari punti con il terzo Chardonnay, Delta 84 di Ezio Guarnieri. Soli tre punti dividono Spirito Libero, il Protagonist 750 di Claudio Bazzoli dal podio. Durante tutta la giornata queste tre imbarcazioni si sono alternate di posizione sul podio con distacchi in tempo compensato spesso racchiusi in meno di 10 secondi.

Tra i Corinthian al termine della giornata è Arkanoè, il Melges 24 di Sergio Caramel, a dominare la classifica sul team francese TNT, Nitro 80 di Frederic Peroche, e sugli olandesi di Khulula, Esse 850 di Wagter.

Classifiche complete su www.orcsportboateuropeans2016.com