Tag name:Judel/Vrolijk

Dehler Yachts presenta il Dehler 30 OD

Nella tradizione di Sprinta Sport e DB1, Dehler Yachts presenta il Dehler 30 OD, una nuova barca per regate d’altura One Design.

Dehler 30 OD 01

Dehler 30 OD 01
Immagine 1 di 15

Un design ottimizzato dello scafo e un piano velico sviluppato da Judel/Vrolijk e Dehler Yachts per la massima velocità e una navigazione sicura a velocità del vento da 4 a 40 nodi. Una maggiore stabilità è generata da un sistema di zavorra ad acqua.​

La disposizione della coperta è ottimizzata per un’efficiente navigazione per un equipaggio di due persone. Permette un’interazione avanzata tra skipper ed equipaggio ed è il risultato di vari studi ergonomici. Un’ampio e completo set di vele per condizioni diverse rende l’imbarcazione veloce e divertente. Il team di Dehler Yachts ha consultato vari professionisti per trasferire sulla barca gli ultimi sviluppi nelle competizioni offshore.

​L’emissione zero viene raggiunta da un motore elettrico retraibile, completando l’idea di uno sport ecologico e stabilendo un nuovo punto di riferimento nelle competizioni. Questo sistema riduce considerevolmente la resistenza dello scafo, contribuendo a massimizzare la velocità del Dehler 30.

(altro…)

Il Baltic 175 Pink Gin vince World Superyacht Awards 2018

Il Baltic 175 Pink Gin ha vinto il World Superyacht Awards 2018 in ben due categorie: Sailing Yacht Of The Year e Best Sailing yacht over 165 feet.

Baltic 175 Pink Gin 01

Baltic 175 Pink Gin 01
Immagine 1 di 14

I premi sono stati assegnati il 19 maggio 2018 durante una cerimonia che si è tenuta a Palazzo Vecchio, Firenze. , Boat International Media ha annunciato i vincitori del World Superyacht Awards 2017.

Pink Gin ha prevalso principalmente grazie all’ingegneria strutturale avanzata impiegata dal designer judel / vrolijk e dal suo costruttore, Baltic Yachts nella creazione di uno scafo in carbonio da 53,9 metri con due grandi porte a guscio in grado di resistere alle forze imposte da un albero in carbonio di 69,5 metri. Sebbene non fosse destinato alle regate, il suo proprietario richiedeva eccellenti prestazioni combinate con un angolo minimo di sbandamento, e questo si è tradotto in un dislocamento di appena 250 tonnellate, estremamente leggera per una nave da crociera.

Riflettendo sul suo uso principale come yacht da crociera ad alte prestazioni, Pink Gin ha un’ampia superficie velica per comportarsi bene nelle brezze più leggere e in condizioni più “brillanti”, quando è in grado di raggiungere velocità fino a 20 nodi. Secondo i giudici, Pink Gin è uno yacht che incorpora un design e una tecnologia altamente avanzati che riflettono perfettamente i desideri del proprietario. Come tale, è un degno vincitore del premio Sailing Yacht Of The Year.

Altri riconoscimenti:

(altro…)

Il nuovo Hanse 418

L’Hanse 418 è – insieme al 348, al 388 e al 548 – uno dei quattro modelli che il cantiere tedesco ha annunciato a luglio 2017.

Hanse_418_2017_07_16_Exterior_0010_B

Hanse_418_2017_07_16_Exterior_0010_B
Immagine 1 di 18

Oltre all’alberatura elevata e agli interni creati su misura, il nuovo Hanse 418 si distingue per le finestre dello scafo e le superfici in vetro sui lati della scala di discesa. Sono disponibili diversi layout per gli interni e due diverse versioni di chiglia.

Caratteristiche tecniche:

LOA 12.40 m 40′ 8″
Hull length 11.99 m 39′ 4″
LWL 11.40 m 37′ 5″
Beam 4.17 m 13′ 8″

Draft
shallow keel 1.74 m 5′ 9″
L-keel, medium 2.10 m 6′ 11″

(altro…)

Il nuovo Hanse 548

L’Hanse 548 è – insieme al 348, al 388 e al 418 – uno dei quattro modelli che il cantiere tedesco ha annunciato a luglio 2017.

Hanse 548 01

Hanse 548 01
Immagine 1 di 15

Il nuovo Hanse 548 è dotato di garage per il tender, di un T-Top, di due stralli a prua e di 12 finestre nello scafo. Gli interni sono disponibili in quattro diverse versioni.

L’Hanse 548 è una delle barche in concorso all’European Yacht of the Year 2018.

Caratteristiche:

LOA 16.22 m 53′ 3″
Hull length 15.75 m 51′ 8″
LWL 14.90 m 48′ 11″
Beam 5.05 m 16′ 7″
Draft
shallow keel 2.20 m 7′ 3″
L-keel, medium 2.55 m 8′ 4″
T-keel, deep 2.80 m 9′ 2″
Displacement
shallow keel approx. 19.80 t 43.652 lbs
L-keel, medium approx. 19.60 t 43.211 lbs
T-keel, deep approx. 19.00 t 41.888 lbs
Engine Diesel – standard approx. 110 PS 110 hp
Fuel tank approx. 520 l 137 gal
Fresh water approx. 770 l 203 gal
CE Certifcate A – 12
Design judel / vrolijk & co
Interior HanseYachts Design
Mast length above WL approx. 24.70 m 81′ 0″
Total sail area approx. 138.00 qm 1.485 sq ft
Main sail approx. 80.50 qm 866 sq ft
furling approx. 71.00 qm 764 sq ft
Self-tacking jib approx. 57.50 qm 619 sq ft
Reacher approx. 100.00 qm 1.076 sq ft
Gennaker approx. 210.00 qm 2.260 sq ft

Il nuovo Hanse 388

Il 17 luglio 2017 Hanse, il secondo produttore di yacht a vela al mondo, ha presentato quattro nuovi modelli: il nuovo Hanse 348, l’Hanse 388, l’Hanse 418 e il 548.

Hanse_388_2017_07_16_Exterior_0010_C

Hanse_388_2017_07_16_Exterior_0010_C
Immagine 1 di 14

I nuovi modelli, progettati da judel/vrolijk & co, sono caratterizzati da una perfetta idrodinamica con timoni pre-bilanciati e chiglie a L sottili per una maggiore elevazione sull’acqua.

Un’alberatura più elevata e vele più grandi, che si traduce in un ulteriore aumento della velocità e in una riduzione delle ore di funzionamento del motore. In caso di forte vento, l’ampia superficie velica può essere ridotta da una sola persona, in modo semplice e rapido, grazie al particolare sistema Hanse.

Boccaporti e finestrature di grandi dimensioni e finestratura vista cielo nei bagni, per migliorare la luminosità interna. Gli interni, disegnati da Roseo Design, sono ancora più pregiati, garantendo un livello superiore di lusso ed estetica sotto coperta. I layout previsti per l’Hanse 388 sono a due o tre cabine, con cucina a L a dritta e bagno a sinistra.

Specifiche Hanse 388:

(altro…)

Il nuovo Hanse 348

18 luglio 2017 – Al motto di “Più velocità, più comfort, più lusso e più facilità d’uso”, Hanse, il secondo produttore di yacht a vela al mondo, ha presentato quattro nuovi modelli: il nuovo Hanse 348, l’Hanse 388, l’Hanse 418 e il 548.

Hanse_348_2017_07_16_Exterior_0010

Hanse_348_2017_07_16_Exterior_0010
Immagine 1 di 6

I nuovi modelli, progettati da judel/vrolijk & co, sono caratterizzati da una perfetta idrodinamica con timoni pre-bilanciati e chiglie a L sottili per una maggiore elevazione sull’acqua.

Un’alberatura più elevata e vele più grandi, che si traduce in un ulteriore aumento della velocità e in una riduzione delle ore di funzionamento del motore. In caso di forte vento, l’ampia superficie velica può essere ridotta da una sola persona, in modo semplice e rapido, grazie al particolare sistema Hanse.

Boccaporti e finestrature di grandi dimensioni e finestratura vista cielo nei bagni, per migliorare la luminosità interna.

Gli interni, disegnati da Roseo Design, sono ancora più pregiati, garantendo un livello superiore di lusso ed estetica sotto coperta. I layout previsti sono a due o tre cabine, con cucina a L a dritta e bagno a sinistra (che nella versione a due cabine prevede una grande doccia).

Specifiche:

(altro…)

39Ben – Bente39

Il video di presentazione recita: Nasce tutto da un’idea semplice, attraversare l’oceano, una barca costruita per lo scopo.

Bente 39 01

Bente 39 01
Immagine 1 di 8

Da questa idea sono partiti gli ideatori del 39Ben, gli stessi del 24Ben. E dagli stessi principi immagino siano partiti per i concetti di base di questo nuovo 12 metri: una barca semplice, al minimo sindacale per lo scopo che si prefigge, ma molto ben pensata, disponibile a un prezzo molto competitivo per la sua categoria, 145.000 più tasse pronta a navigare.

La timeline del 39Ben, che come il 24 è disegnato da Judel/Vrolijk & co, prevede la costruzione del prototipo nell’estate 2017 e la sua presentazione al boot Düsseldorf 2018, primi test nella primavera dello stesso anno. Nell’inverno 2018 la consegna dei “39BEN Launch Edition” e nella primavera 2019 quella dei Semi-Custom 39BEN.

Caratteristiche tecniche principali

(altro…)

Lütje Yachts Daysailer 35

Lutje Daysailer 35 01

Lutje Daysailer 35 01
Immagine 1 di 20

lunghezza: 10.80 metri
baglio max: 2,75 metri
Pescaggio: 1,8 metri
motore: 19 HP Yanmar saildrive
Costruzione: Epossidico/sandwich di vetro
Serbatoio carburante: circa 40 litri
Design & Construction: Judel / Vrolijk & co
Sup velica bolina: 50 mq
gennaker: 60 mq
Rapporto Zavorra: 1,25 tonnellate / ca. 42%
Prezzo 298.000€

Info su www.luetje-yachts.com

Thomas Bergner Bootsbau – JK28

Nel suo intimo ogni velista ha in testa la sua barca ideale convinto (sbagliando) che il suo ideale debba necessariamente essere l’ideale di tutti. Quelli che hanno più soldi che cervello mettono su un cantiere per costruirla in serie.

JK28 01

JK28 01
Immagine 1 di 6

Nel 98%(*) dei casi il suddetto cantiere costruisce una sola barca, quella del titolare del cantiere, titolare detentore, secondo lui, del verbo velico.

Hans-Werner Zachariassen non fa parte di quelli con più soldi che cervello, la sua barca ideale infatti è frutto dell’accordo con il cantiere tedesco Thomas Bergner Bootsbau, che costruisce il JK28, una barca figlia dell’adattamento di un progetto di Judel/Vrolijk, costruita in Polonia da Rega Yachts.

Da quanto leggo su SoloVela, il buon Hans-Werner è di braccino corto e non voleva spendere il necessario per un progetto in esclusiva ma allo stesso tempo, botte piena e moglie ubriaca, la voleva firmata da un grande nome. Scopre che lo studio Judel / Vrolijk ha nel cassetto un progetto pronto ma non concretizzato di un 30 piedi.

(altro…)

Bente24, un 24 piedi pronto a navigare a 30.000 Euro

Bente è una nuova realtà imprenditoriale che ha prodotto uno dei più economici, piccoli, fast cruiser mai visti. Con un prezzo di partenza di 25.000 Euro, il Bente24 è concepito per attrarre una nuova generazione di velisti.

Bente 24 01

Bente 24 01
Immagine 1 di 14

E’ il frutto di un’idea di Stephan Boden, blogger di vela, scrittore (due libri pubblicati su crociere a bordo del suo Varianta 18 con il suo cane Polly) e regista, e Alexander Vrolijk, figlio del prolifico architetto navale Rolf dello studio Judel/Vrolijk & co, che ha firmato lo scafo.

Boden dopo una visita al salone di Düsseldorf alla ricerca di un 24 piedi ha spiegato a Vrolijk: “Ogni barca che ho visto aveva lo stesso problema: dovevo pagare per cose che non volevo”. Hanno così deciso che la soluzione era quella di sviluppare la propria barca.

A quel punto hanno incontrato il professor Michael Adlkofer e 18 studenti della Hannover University of Design, hanno spiegato loro cosa volevano e li hanno lasciati liberi di proporre le loro idee. Il passo successivo è stato il confronto in un gruppo aperto su Facebook.

(altro…)