Tag name:maxi yacht

My Song e Savannah vincolo la Loro Piana Superyacht Regatta 2018

Porto Cervo, 9 giugno 2018. La Loro Piana Superyacht Regatta, evento, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Loro Piana, ha visto vincitori dell’undicesima edizione My Song in classe A mentre Savannah, alla sua prima partecipazione, ha trionfato nella classe B.

Loro Piana Superyacht Regatta 2018 19

Loro Piana Superyacht Regatta 2018 19
Immagine 1 di 21

Alle 11.30 nelle acque antistanti Porto Cervo, il Comitato di regata presieduto da Peter Craig ha puntualmente iniziato la sequenza di partenza per la regata costiera di circa 31 miglia tra le isole dell’Arcipelago di La Maddalena con Maestrale a 22 nodi calato a 20 nel corso della regata. I superyacht sono partiti davanti a Porto Cervo, hanno circumnavigato in senso antiorario Caprera e La Maddalena, hanno lasciato a sinistra la Secca di Tre Monti per risalire fino agli isolotti dei Monaci da lasciare a dritta per fare poi ritorno a Porto Cervo.

Grande battaglia in classe B, dove la “piccola” Savannah, un elegantissimo yacht Spirit of Tradition di 27 metri, ha fatto la tripletta battendo nuovamente il 46 metri Ganesha, questa volta per soli 33 secondi. “È fantastico vincere qui – ha dichiarato l’armatore Hugh Morrison- una regata meravigliosa nel più bel posto al mondo. Oggi abbiamo avuto ottime condizioni, ‘champagne sailing’ ed è stato davvero emozionante venire raggiunti dalle altre barche più grandi e veloci”. Escapade sale sul terzo gradino del podio in classe B.

Interessante la battaglia in tempo reale tra My Song e Ganesha che ha tagliato per prima il traguardo in tempo reale, a un minuto e 53 secondi inseguita da My Song, che però era partita ben 15 minuti dopo, ultima della sequenza di partenza in quanto la più veloce della flotta.

(altro…)

Loro Piana Superyacht Regatta 2018: Day 1 – Due doppiette per My Song e Savannah

Porto Cervo, 8 giugno 2018. Entra nel vivo la Loro Piana Superyacht Regatta con lo svolgimento di due prove costiere, vinte entrambe da My Song in classe A e da Savannah in classe B.

SAVANNAH, Loa: 27 m, Designer: PEDRICK, Builder: CONCORDIA

SAVANNAH, Loa: 27 m, Designer: PEDRICK, Builder: CONCORDIA
Immagine 1 di 21

SAVANNAH, Loa: 27 m, Designer: PEDRICK, Builder: CONCORDIA

Il Comitato di regata, con una scelta molto apprezzata dai concorrenti ma inusuale per le regate dei superyacht, ha dato fatto oggi svolgere due prove con l’intento di recuperare sul programma che era stato rallentato dalla bonaccia nei giorni scorsi. La Loro Piana Superyacht Regatta, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con il Title sponsor Loro Piana, entra così nel vivo delineando la classifica che vede il Baltic 130 My Song autore di una doppietta in classe A così come Savannah, elegantissimo yacht Spirit of Tradition si è imposto in classe B.

(altro…)

Loro Piana Superyacht Regatta 2018

Inizia oggi, 6 giugno 2018, a Porto Cervo l’edizione numero 11 della Loro Piana Superyacht Regatta. La manifestazione unisce in maniera unica le spettacolari navigazioni tra le isole dell’Arcipelago di La Maddalena agli eventi sociali a terra. La conclusione sabato 9 giugno.

Perseus 3, Shipyard: Perini Navi, Designer: Ron Holland/Perini

Perseus 3, Shipyard: Perini Navi, Designer: Ron Holland/Perini
Immagine 1 di 19

Perseus 3, Shipyard: Perini Navi, Designer: Ron Holland/Perini

I superyacht, con una lunghezza compresa tra i 27 metri di Savannah e i 50 metri di Ohana, si danno battaglia con la formula della pursuit race. Questo particolare sistema prevede partenze singole per ogni barca, al fine di evitare ogni possibile situazione di rischio in considerazione delle dimensioni di questi magnifici yacht che dislocano centinaia di tonnellate.

Primi a partire saranno gli scafi meno performanti, con i più veloci a chiudere la sequenza delle partenze. Ai fini della classifica, la flotta verrà suddivisa in due raggruppamenti e i tempi di percorrenza saranno successivamente corretti con il sistema di rating ORCsy, studiato appositamente per questa tipologia di scafi allo scopo di rendere perfettamente confrontabili tra loro le prestazioni.

Tra i sicuri protagonisti dell’edizione 2018 troviamo Saudade, già tre volte vincitore della Loro Piana Superyacht Regatta. Il Wally Yachts di 148 piedi di lunghezza dell’appassionato armatore tedesco Albert Buell – la prima volta venne a regatare in Costa Smeralda nel lontano 1975 su un classe IOR – sarà dunque a caccia della sua quarta vittoria nell’evento. A contrastarlo ci saranno tra gli altri Highland Fling 15, lo Swan 115′ del socio YCCS Sir Irvine Laidlaw e la splendida My Song, armata da Pier Luigi Loro Piana, anch’egli socio dello YCCS. Da non sottovalutare poi Inoui e Ganesha, due presenze fisse a Porto Cervo, mentre è assai gradito il ritorno di Ohana, il Fitzroy Yachts di 50 metri che prese parte alle edizioni della Loro Piana Superyacht Regatta 2015 e 2016. Dopo l’esordio in regata nella passata edizione, ritorna a Porto Cervo anche Escapade, lunga 37,5 metri, uno degli ultimi progetti di Dubois Naval Architects mentre è la prima volta alla Loro Piana Superyacht per l’elegante Spirit of Tradition Savannah. Queste le parole rivolte loro dal Commodoro YCCS Riccardo Bonadeo: “Desidero inviare il mio più caloroso benvenuto presso lo Yacht Club Costa Smeralda ai partecipanti della Loro Piana Superyacht Regatta 2018. Grazie per essere qui. Ci aspettiamo un evento spettacolare in mare e unico a terra, come da tradizione. Colgo l’occasione per sottolineare l’impegno che lo YCCS ha intrapreso per la salvaguardia del mare, un bene di tutti noi, attraverso la Fondazione One Ocean e la Charta Smeralda, un codice etico ai cui principi si ispira la nostra attività. Concludo ringraziando Loro Piana, partner fondamentale per realizzare questo evento giunto ormai all’undicesima edizione.”

Il primo segnale di partenza è previsto domani alle ore 11,30 con previsioni di vento leggero.

Info e classifiche complete su www.yccs.it Foto credits: Borlenghi/YCCS/BIM

Maxi Yacht Rolex Cup 2017, Classifiche Finali e Foto

Si è conclusa con successo presso lo Yacht Club Costa Smeralda la Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 World Championship

Maxi Yacht Rolex Cup 09 09 2017 Borlenghi 01

Maxi Yacht Rolex Cup 09 09 2017 Borlenghi 01
Immagine 1 di 18

Porto Cervo, 9 settembre 2017. Giornata conclusiva della 28^ Maxi Yacht Rolex Cup organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con il Title sponsor Rolex e l’International Maxi Association.

Vincitori nelle rispettive divisioni della 28^ edizione della Maxi Yacht Rolex Cup sono Momo (Maxi 72), Ribelle (Supermaxi), Highland Fling XI (Maxi), Galateia (Wally), Jethou (Mini Maxi R), Supernikka (Mini Maxi RC1), H2O (Mini Maxi RC2).

L’ultima giornata della prestigiosa manifestazione ha visto le barche delle categorie Maxi72 e Mini Maxi Racer impegnate in prove tecniche tra le boe mentre il resto della flotta ha affrontato un percorso costiero nell’Arcipelago di La Maddalena. Il vento da nordovest, salito nel corso della regata fino a 14 nodi, ha successivamente lasciato il posto a un nuovo vento da sudest che ha creato una zona di bonaccia costringendo il Comitato ad accorciare la regata con un traguardo posto all’altezza di Capo d’Orso.

(altro…)

Maxi Yacht Rolex Cup 2017, quinto giorno di regate

Porto Cervo, 8 settembre 2017. Penultima giornata di regate per la Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 World Championship organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con il Title sponsor Rolex e l’International Maxi Association.

Maxi Yacht Rolex Cup 08 09 2017 Ranchi 01

Maxi Yacht Rolex Cup 08 09 2017 Ranchi 01
Immagine 1 di 12

Il temuto calo di vento non si è verificato e l’intera flotta ha potuto godere di un’altra eccezionale giornata di vela, con il Maestrale che ha soffiato tra i 12 e i 15 nodi sul percorso costiero di 34,5 miglia.

Al comando in classifica generale provvisoria a un giorno dal termine nelle rispettive divisioni troviamo Momo (Maxi72), Ribelle (Supermaxi), Highland Fling XI (Maxi), Nahita (Wally), Jethou (Mini Maxi R), Supernikka (Mini Maxi RC1), Shirlaf (Mini Maxi RC2).

Le procedure di partenza sono iniziate puntualmente alle 11,30 nelle acque antistanti Porto Cervo. Da qui gli yacht hanno bolinato attraverso il Passo delle Bisce fino alla Secca di Tre Monti nel golfo di Arzachena, una volta doppiata, hanno compiuto il periplo di Caprera, La Maddalena e Spargi in senso antiorario per fare ritorno a Porto Cervo.

In tutte le classi si sono visti veri e propri match race e giochi tattici di copertura con lo scenografico sfondo dell’Arcipelago di La Maddalena, in particolare tra i Maxi72: Caol Ila R ha trovato fin dalla partenza la giusta linea di pressione, riuscendo a portarsi al comando. Bella Mente e Momo invece hanno iniziato in salita a causa di una partenza anticipata (OCS). Dopo 34,5 miglia Caol Ila R si è presentata sul traguardo davanti a tutti, tallonata a soli 12 secondi da Cannonball che però ha vinto per 4 secondi in tempo compensato.

(altro…)

Maxi Yacht Rolex Cup 2017, giornata di recupero per Wally e Maxi 72

Porto Cervo, 7 settembre 2017. Previsioni di vento rispettate a Porto Cervo per la Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi72 World Championship, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto di Rolex e dell’International Maxi Association.

Maxi Yacht Rolex Cup 07 09 2017 Borlenghi 01

Maxi Yacht Rolex Cup 07 09 2017 Borlenghi 01
Immagine 1 di 14

Le classi Wally e Maxi 72 hanno recuperato le regate annullate martedì causa della bonaccia. Vento da nordovest di circa 18 nodi, saliti poi stabilmente sopra i 20 alla boa di bolina, aumentando infine nella fase finale con raffiche oltre i 25 nodi.

Nella classe Maxi 72 vince per la terza volta consecutiva Momo, tattico Marcus Wieser, stratega il neozelandese Murray Jones, vincitore dell’America’s Cup in ben sei edizioni. Leader alla prima boa di bolina è stato Caol Ila R, fermato all’inizio del lato di poppa dalla rottura dell’enorme gennaker, che ha lasciato via libera a Momo seguito da Cannonball e Proteus, mentre Bella Mente ha sofferto un problema al fiocco nella prima bolina che lo ha penalizzato nonostante un buon recupero.

Murray Jones, stratega su Momo: “Anche oggi abbiamo fatto un’altra bella regata. È stato un po’ più complicato del solito perché il vento era molto oscillante, la sinistra era favorita ma tendeva a ruotare a destra. Siamo comunque molto soddisfatti e personalmente apprezzo il campo di regata di Porto Cervo anche se non ho avuto frequenti occasioni di navigare qui”.

(altro…)

Maxi Yacht Rolex Cup 2017, terzo giorno di regate

Porto Cervo, 6 settembre 2017 – Il Maestrale previsto è puntualmente arrivato fin dal mattino permettendo lo svolgimento di due prove a bastone per le classi Maxi 72 e Wally. Costiera di 31 miglia tra le isole dell’Arcipelago, con circumnavigazione de La Maddalena e Caprera dopo essersi lasciati a sinistra l’Isolotto dei Monaci, per il resto della flotta.

Maxi Yacht Rolex Cup 06 09 2017 Ranchi 01

Maxi Yacht Rolex Cup 06 09 2017 Ranchi 01
Immagine 1 di 10

Le procedure di partenza sono iniziate alle 11,30 con le differenti divisioni che hanno preso il largo in direzione dell’Isolotto dei Monaci con un vento da nordovest di circa 12 nodi che è andato intensificandosi raggiungendo i 20 nodi con raffiche fino a 23 nel corso del pomeriggio.

Tra i Maxi 72, che si giocano il mondiale, doppietta del tedesco Momo, a bordo anche l’italiano Michele Ivaldi nel ruolo di navigatore: “Le condizioni odierne erano ideali per noi, era dunque importante sfruttarle al meglio e lo abbiamo fatto, riuscendo sempre a partire bene e senza coperture delle altre barche. Domani vorremmo ripeterci, le previsioni sono di vento leggermente più intenso di oggi, temiamo invece le ariette previste per venerdì e, naturalmente, i nostri avversari”. In classifica generale Momo è al comando davanti a Bella Mente e Proteus, staccati tra loro da solo 0,25 punti.

(altro…)

Maxi Yacht Rolex Cup 2017, secondo giorno di regate

Porto Cervo, 5 settembre 2017. Secondo giorno di Maxi Yacht Rolex Cup, manifestazione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con il Title sponsor Rolex e con l’International Maxi Association.

Maxi Yacht Rolex Cup 05 09 2017 Borlenghi 01

Maxi Yacht Rolex Cup 05 09 2017 Borlenghi 01
Immagine 1 di 15

La classifica provvisoria vede al comando nelle rispettive divisioni Ribelle (Supermaxi), Highland Fling XI (Maxi Racer), Jethou (Mini Maxi Racer), Wallyño (Mini Maxi Racing Cruising 1), H2O (Mini Maxi Racing Cruising 2). Le classi Maxi 72 e Wally non hanno svolto regate, la classifica resta dunque invariata con Bella Mente e Magic Blue al primo posto.

Il programma prevedeva regate a bastone per le classi Wally e Maxi 72, regata costiera per le altre divisioni.

A differenza della prima giornata il vento si è fatto attendere: la partenza delle costiere è avvenuta alle 13.30 con un Maestrale di circa 10 nodi andato ad aumentare fino a 15, con raffiche a 18 nodi, nel corso della regata di 26 miglia che prevedeva il periplo in senso antiorario delle isole di Caprera e Maddalena, facendo ritorno a Porto Cervo attraverso il Passo delle Bisce.

Se nell’Arcipelago di La Maddalena il vento è stato fresco, non altrettanto si può dire per l’area destinata alle regate a bastone. Una volta partite le barche impegnate nella regata costiera, è stata la volta di Maxi 72 e Wally, che hanno visto la loro prova interrotta a causa di una rotazione del vento di quasi 80 gradi seguita da un drastico calo di intensità. Di fatto, la brezza termica da sudest tanto attesa per dar corso alle prove tra le boe, è entrata in ritardo andandosi a scontrare con il vento settentrionale e creando una zona di transizione esattamente nel tratto di mare deputato allo svolgimento delle regate. Purtroppo non è stato possibile dar corso alle prove tra le boe, così i Maxi 72 e i Wally sono rientrati in porto nel pomeriggio con un nulla di fatto.

(altro…)

Maxi Yacht Rolex Cup, primo giorno, le foto di Max Ranchi

Porto Cervo, 4 settembre 2017. Sono esattamente cinquanta i maxi yacht che a partire da oggi e fino a sabato 9 settembre si affrontano in percorsi costieri e tra le boe per la Maxi Yacht Rolex Cup, regata organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda.

Maxi Yacht Rolex Cup 04 09 2017 Max Ranchi 01

Maxi Yacht Rolex Cup 04 09 2017 Max Ranchi 01
Immagine 1 di 12

Gli yacht presenti coprono un’ampia tipologia di scafi sopra i 60 piedi e sono stati suddivisi in differenti categorie in base alle rispettive caratteristiche tecniche e di performance, mentre la numerosa classe Wally avrà una classifica dedicata. La Maxi 72 Class, racer puri che rispondono a precise regole di stazza, compete per il Rolex Maxi 72 World Championship.

Particolarmente atteso è Ribelle, 33 metri disegnato dal britannico McKeon per un socio YCCS, timonato da Francesco De Angelis. Altri protagonisti di pagine epiche della Coppa, i neozelandesi Dean Barker e Brad Butterworth, saranno a bordo di Rambler, il racer di 88 piedi fresco vincitore del Line Hounours alla Rolex Fastnet Race. Lucky, relativamente piccolo con i suoi 63 piedi, è uno yacht portacolori del New York Yacht Club giunto a Porto Cervo dal Principato di Monaco, fresco vincitore in tempo reale della Palermo Montecarlo.

(altro…)

Loro Piana Superyacht Regatta 2017, vincono Saudade e Magic Carpet Cubed

Porto Cervo, 3 giugno 2017. Conclusa la 10^ Loro Piana Superyacht Regatta con le vittorie di giornata per Saudade e Magic Carpet Cubed che si confermano vincitori rispettivamente tra i Superyacht e nella Wally Class.

Loro Piana Superyacht Regatta 2017 day 1 04

Loro Piana Superyacht Regatta 2017 day 1 04
Immagine 1 di 26

Vento leggero da i 6 e i 10 nodi da Est/Sudest nella giornata finale dell’evento che lo Yacht Club Costa Smeralda dedica ai superyacht in collaborazione con Boat International Media e con il Title Sponsor Loro Piana.

Il Comitato di regata ha predisposto un percorso costiero di poco più di 15 miglia che queste magnifiche regine del mare hanno percorso in circa un’ora e mezza malgrado il vento leggero. Spettacolare la partenza al lasco, soprattutto per la Wally Class che vede gli yacht partire tutti insieme, mentre i Superyacht regatano secondo le regole della “pursuit race” con partenze individuali per motivi di sicurezza. La flotta si è diretta subito verso il Passo delle Bisce per poi doppiare la Secca di Tre Monti, risalire di bolina fino all’Isola dei Monaci e rientrare a Porto Cervo dopo aver girato la boa di disimpegno davanti al Pevero.

Nella Wally Class partenza perfetta per i Wallycento Magic Carpet Cubed e Galateia che si presentano nell’ordine all’ingresso del Passo delle Bisce, con Open Season, la cui partenza non è stata efficace come nei giorni precedenti, all’inseguimento. La tattica di Ian Walker nel Passo delle Bisce e nell’approccio alla Secca di Tre Monti ha permesso a Magic Carpet di prendere una maggiore pressione e allungare sugli inseguitori. Non è mancato un momento di tensione a bordo, quando si è strappato l’enorme gennaker nell’issata per il breve tratto al lasco prima dell’arrivo. Galateia si è pericolosamente avvicinata concludendo con soli 19 secondi di scarto.

(altro…)