Tag name:Reale Yacht Club Canottieri Savoia

Trofeo Marcello Campobasso 2017 – Classifiche e Foto

Napoli, 7 gennaio 2017 – Gaia Falco del Circolo del Remo e della Vela Italia ha vinto la 24 esima edizione del Trofeo Marcello Campobasso. La velista napoletana, quindici anni il prossimo 23 gennaio, ha dominato l’edizione 2017 della rassegna organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia.

Trofeo Marcello Campobasso 2017 01

Trofeo Marcello Campobasso 2017 01
Immagine 1 di 8

In totale, 6 regate in 3 giorni contraddistinte da condizioni meteo inusuali per il Golfo di Napoli: gelo e neve hanno fatto capolino, rendendo durissima la competizione. Al secondo posto del Trofeo Campobasso 2017 s’è classificata Giulia Sepe del Circolo della Vela Roma, al terzo Calle Lindbom (Ldss, Svezia). Quinto posto per Pietropaolo Orofino del Circolo Savoia. Gaia Falco, che nell’Albo d’Oro succede all’altro napoletano Antonio Persico, ha vinto anche la targa Irene Campobasso come prima ragazza classificata tra gli juniores.

Il Trofeo Unicef (Under 12) è stato invece vinto dall’israeliana Roy Levy (Sdot Yam Sailing Club), seguito da Giancarlo Balsamo dello Yacht Club Capri e da Carolina Raganati del Circolo Italia. Quarto posto per un’altra atleta del Circolo Italia, Laura Nordera, quinto per Tibor Nevelos (Sk Steti, Repubblica Ceca). La Coppa Branko Stancic per il concorrente proveniente da più lontano (juniores/cadetti) è andata a Yaniv Glazer, nativo della città di Ashdad, in Israele. Novità dell’edizione 2017 è stata la targa Laura Rolandi, assegnata al Circolo Italia in qualità di club italiano che ha ottenuto con i suoi tesserati i migliori piazzamenti.

Le dichiarazioni dei protagonisti.

(altro…)

Manitou e Sagittarius vincono Le Vele d’Epoca a Napoli 2016

NAPOLI, 3 luglio 2016 – Manitou e Sagittarius sono i vincitori di Le Vele d’Epoca a Napoli 2016, organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia con Marina Militare, Associazione Italiana Vele d’Epoca e V Zona Federvela. I primi, statunitensi, hanno vinto tra gli Yacht d’Epoca (anno di varo anteriore al 1950); i secondi, francesi, tra gli Yacht Classici (1976).

Le Vele Epoca a Napoli 2016 day 3 01

Le Vele Epoca a Napoli 2016 day 3 01
Immagine 1 di 22

Manitou ha vinto tutte le prove di questa tredicesima edizione, chiudendo davanti a tutti sin da giovedì. Un dominio incontrastato, nonostante le buone prove degli altri equipaggi. Sul secondo gradino del podio Marga, sul terzo Ausonia.

Sagittarius vince invece al termine di un appassionante duello contro Naif, vincendo 3 prove su 4. L’equipaggio italiano dell’armatore Ivan Gardini ha così dovuto accontentarsi del secondo posto, seguito da Bufeo Blanco, l’imbarcazione del socio del Savoia Giuseppe Marino.

Sagittarius ha vinto anche il Trofeo Lattarulo, assegnato al primo classificato in tempo reale nella regata costiera del primo luglio.

(altro…)

Vele d’Epoca a Napoli – Classifiche e Foto seconda giornata

NAPOLI, 1 luglio 2016 – Condizioni meteo ideali hanno ancora una volta accolto le imbarcazioni iscritte alla tredicesima edizione de “Le Vele d’Epoca a Napoli”, organizzata dal Circolo Savoia con Marina Militare, Associazione Italiana Vele d’Epoca e V Zona Federvela.

Le Vele Epoca a Napoli 2016 day 2 01

Le Vele Epoca a Napoli 2016 day 2 01
Immagine 1 di 22

La prima regata sulle boe ha visto trionfare Naif, l’imbarcazione di Ivan Gardini che ha vinto la prova di giornata tra gli Yacht Classici scavalcando al primo posto in classifica generale i francesi di Sagittarius, soltanto settimi sulla boa d’arrivo dopo il successo nella regata costiera di giovedì. In seconda posizione Stella Polare (un quinto e un secondo posto), in terza Capricia (quarto e terzo). Tra gli Yacht d’Epoca, saldamente al comando Manitou, prima anche al termine della seconda prova, davanti a Marga (un terzo e un secondo posto) e Ausonia (quarto e terzo).

“Giornata meravigliosa, impreziosita dalla vittoria della nostra imbarcazione”, ha detto Massimiliano Cappa, consigliere del Circolo Savoia e membro dell’equipaggio di Naif. “Ammetto però che per noi napoletani è stato semplice leggere il vento sull’acqua, oggi nostro stadio del vento ha rispecchiato in pieno la tradizione. Il duello per la vittoria? Ce la giocheremo, temo ancora Sagittarius che è un bell’equipaggio. Ce la metteremo tutta”. Per Giovanni Pellizza, componente del Comitato di regata, “anche la seconda giornata è stata perfetta. Una bella regata, tecnica, col vento tradizionale di Napoli che senz’altro ha fatto divertire gli equipaggi. Adesso ci aspettiamo un bel week end, queste sono settimane ideali per le regate”.

(altro…)

Vele d’Epoca a Napoli, prima giornata: Sagittarius e Manitou al comando

NAPOLI, 30 giugno 2016 – Dopo la regata costiera che ha aperto il programma sportivo, Sagittarius tra gli Yacht Classici (anno di varo anteriore al 1976) e Manitou tra gli Yacht d’Epoca (1950), sono prime in tempo compensato a Le Vele d’Epoca a Napoli.

Le Vele Epoca a Napoli 2016 day 1 01

Le Vele Epoca a Napoli 2016 day 1 01
Immagine 1 di 20

Le imbarcazioni iscritte alla tredicesima edizione, organizzata dal Circolo Savoia con Marina Militare, Associazione Italiana Vele d’Epoca e V Zona Federvela hanno affrontato un percorso che le ha portate fino alla secca di Penta Palummo.

Alle spalle di Sagittarius c’è Naif, la barca di Ivan Gardini con a bordo l’olimpionico Davide Tizzano: terzo posto provvisorio per Bufeo Blanco di Giuseppe Marino, che difende i colori del Savoia. Tra gli Yacht d’Epoca, Marga ed Emilia inseguono Manitou.

“Il vento inizialmente ci ha fatto un po’ preoccupare, poi ha sfondato e tutto si è svolto regolarmente”, ha detto Gianfranco Busatti, presidente del Comitato di Regata. “Abbiamo scelto il percorso più breve anche per consentire lo svolgimento degli eventi collaterali, però tecnicamente la regata è stata perfetta”. Il francese Thierry Laffitte, componente dell’equipaggio di Sagittarius, ha detto: “Oggi è andata bene, da qui a domenica sarà una lunga sfida con Naif: negli ultimi anni ci siamo alternati, nel 2015 abbiamo vinto noi e speriamo di ripeterci. Questa sfida è appassionante ed è il bello della vela. Il resto lo ha fatto questo posto fantastico, il Golfo di Napoli e il Circolo Savoia non smettono mai di stupirci”.

(altro…)

Italian Sailing Champions League al Canottieri Roggero di Lauria

Italian Sailing Champions League: successo del Circolo Canottieri Roggero di Lauria davanti ai due club triestini della Società Velica di Barcola e Grignano e Yacht Club Adriaco.

Italian Sailing Champions League finale 01

Italian Sailing Champions League finale 01
Immagine 1 di 8

La tre giorni di grandi battaglie in mare ha decretato la vittoria finale del team Palermitano del Circolo Canottieri Roggero di Lauria, capitanato da Gabriele Bruni, che con una regata di anticipo ha messo in fila la Società Velica di Barcola e Grignano e lo Yacht Club Adriaco, divisi da un solo punto in classifica.

In un fazzoletto di dieci punti sono racchiusi altri 8 team. Un successo annunciato e confermato da un’organizzazione perfetta, dalle condizioni meteo ideali per questio tipo di regate e un’accoglienza a 5 stelle da parte del Reale Yacht Club Canottieri Savoia.

Napoli saluta la flotta dei 21 circoli presenti a questa Italian Sailing Champions League, regalando un’altra giornata di sole e vento. Il Comitato di Regata è intenzionato a chiudere i 15 voli previsti da programma, per un totale di 45 regate. Alle undici arriva il primo start, nulla è scontato, forse i palermitani del Canottieri Roggero di Lauria godono del pronostico finale e con qualche punto in più nella generale dimostrano sangue freddo, piazzando due primi posti pesantissimi creando il vuoto alle spalle. La bagarre per il secondo posto, quello ancora libero per accedere alla finale della Champions League di settembre, concede qualche speranza a molti team, tra questi di certo lo Yacht Club Adriaco, La Società Velica di Barcola Grignano, il Circolo della Vela Bari, il Circolo Canottieri Aniene, Lo Yacht Club Gaeta, lo Yacht Club Italiano, Civitanova, Ravenna e il Tevere Remo. Le regate “viaggiono” a ritmo frenetico e si arriva al penultimo volo dove il Circolo Canottieri Roggero di Lauria mette a segno i punti sufficienti per permettergli la vittoria matematica con una regata di anticipo, è lo scudetto della vela, l’esultanza a bordo è incontenibile, Bruni, Ivaldi e compagni sono felicissimi.

(altro…)

Italian Sailing Champions League – Prima giornata al CV Ravennate

Napoli 24 luglio 2015 – A comandare la classifica generale della prima giornata della Italian Sailing Champions League è il CV Ravennate capitanato da Michele Mazzotti, seconda la Società Velica di Barcola e Grignano capitanata da Mitja Gialuz, terza posizione per Lo Yacht Club Adriaco capitanato da Furio Benussi.

Italian Sailing Champions League day 1 01

Condizioni ottimali con vento tra gli otto e tredici nodi di intensità hanno garantito all’organizzazione lo svolgimento di 14 prove, regate veloci, cambi equipaggio e un numero incredibile di persone impegnate in questo evento. Otto ore di mare, per un totale di “quasi” cinque voli disputati, unico neo, l’arrivo di un temporale che ha interrotto lo svolgimento dell’ultima prova “falsando” il computo complessivo della classifica generale. Il lavoro del Comitato di Regata è stato incessante, gli arbitri hanno fatto gli straordinari, ma è questo lo spirito delle regate della Italian Champions League: una regata dopo l’altra senza sosta.

Quattro velisti per ogni equipaggio e un Capitano per ogni Club, arbitraggio in acqua con 8 giudici internazionali, nessuno scarto, tracciamento delle barche ogni 2 secondi fornito dalla siciliana U-Track, classifiche on-line sul sito www.legavela.it e schermi a terra, questi sono gli ingredienti che completano e rendono unico il format della Italian Sailing Champions League.

Un format entusiasmante, dove si coglie il cuore della regata – dichiara Mitja Gialuz, Presidente della Società di Velica di Barcola e Grignano e capitano dell’omonimo team – regate divertenti in un campo di regata perfetto e con un accoglienza veramente unica. Abbiamo vinto l’ultima regata di quest’oggi e cercheremo di fare del nostro meglio, i team presenti sono di alto livello e in mare i valori vengono pienamente espressi. La Barcolana non poteva mancare sulla nostra bandiera di regata insieme al manifesto di questa edizione. E’ stato per noi un piacere poter raccontare ai circoli presenti quella che sarà l’edizione 2015 della Coppa D’Autunno.

Un bel format che va rodato ma è sicuramente una delle regate più bella degli ultimi 25 anni – sono le parole di Paolo Semeraro, capitano e timoniere del Circolo della Vela Bari- è qualche anno che non timono dei barchini e mi sono trovato abbastanza bene, malgrado in una regata mi hanno messo sotto pressione e ho dovuto togliere un pò di ruggine. Peccato per l’ultima prova interrotta per il maltempo, avevamo il mood giusto a bordo per far bene.

Il format è stancante ma allo stesso tempo entusiasmante – sono le parole di Furio Benussi, capitano e membro dell’equipaggio dello Yacht Club Adriaco – unico neo, la rottura di qualche gennaker e lo svolgimento delle ultime prove a vele bianche, nel complesso l’evento è veramente molto bello, ci stiamo divertendo molto. In queste regate non conta molto la tattica, bensì la strategia che devi gestire accuratamente perchè non c’è il tempo per recuperare in quindici minuti.

Classifica

(altro…)

Inizia uffialmente oggi la Italian Sailing Champions League

Con la cerimonia di apertura dell’evento di oggi parte ufficialmente a Napoli per la grande sfida tra club da tutta Italia. Una manifestazione che rappresenta una novità unica, mai vista sui campi di regata italiani: la Italian Sailing Champions League.

Italian Sailing Champions League 02

Il programma prevede la Cerimonia di apertura alle ore 18:30 presso il RYCCS con lo spiegamento delle Bandiere di regata dei singoli Club, una cerimonia nello stile che contraddistingue le gare internazionali di alto livello. Nulla è lasciato al caso, dalle autorità presenti, al prestigio e lustro che i club partecipanti portano con se, soci e velisti che si ritrovano insieme in una regata unica nel suo genere. E tra questi spiccano nomi di atleti che hanno di certo un background invidiabile.

Matteo Ivaldi sarà al timone del Club Canottieri Roggero di Lauria insieme ad un terzetto di top sailor capitanati da Gabriele Bruni. Il ravennate è sicuramente tra quelli da tenere d’occhio, insieme ai triestini dello Yacht Club Adriaco Furio Benussi e Andrea Micalli. Alessandro Bonifacio, Mauro Parladori e il Presidente della Società Velica di Barcola e Grignano Mitja Gialuz faranno parte dell’altra compagine triestina.

Per Civitanova, Giacomo Sabbatini guiderà un gruppo molto affiatato, così come per L’Aeronautica Militare Giancarlo Simeoli, velista a tutto tondo con un passato sulla classe Este 24. Il Circolo Canottieri Aniene, capitanato da Alessandro M. Rinaldi, cederà il timone a Samuele Nicolettis che insieme al terzetto Matteo Aglietti, Matteo Mason e Diego Battisti formano un altro gruppo esperto di questo monotipo.

Come dimenticare il fuoriclasse del circolo ospitante, Massimiliano Cappa, altro campione del mondo e già rodato sugli Este. Il Circolo della Vela Bari schiera Paolo Semeraro, velista di fama internazionale. Il Circolo Nautico e della Vela Argentario schiera al timone Edoardo Mancinelli Scotti, lo Yacht Club Italiano, capitanato da Enrico Isenburg schiererà al timone Giulio Desiderato.

Il campo di regata sarà posizionato proprio di fonte al Lungomare Nazario Sauro di Napoli, una tribuna naturale dalla quale gli spettatori potranno godersi uno spettacolo velico unico, con i sfavillanti gennaker DHL gonfi di brezza, con il Vesuvio e Capri a far da sfondo.

(altro…)

A Napoli sal 24 al 26 luglio l’Italian Sailing Champions League

Italian Sailing Champions League

Sono 21 le squadre di altrettanti Circoli velici provenienti da tutta Italia che scenderanno in acqua per partecipare al Kick-Off della Italian Sailing Champions League, la prima regata per Club promossa dalla Lega Italiana Vela. Tre giorni di regate senza sosta e senza scarti, che garantiranno ai primi due equipaggi classificati la qualificazione alla Champions League della Vela europea che si disputerà a metà settembre nelle acque di Porto Cervo.

Dal 24 al 26 luglio su un campo di regata posizionato proprio di fonte al Lungomare Nazario Sauro di Napoli i 21 Club provenienti da tutta Italia si sfideranno su 7 barche (Este 24) tutte assolutamente uguali in 45 regate, suddivise in 15 voli da tre regate ciascuno, durante le quali la classifica cambierà ad ogni regata e alla fine delle quali ogni Club avrà regatato contro tutti gli altri.

Quattro velisti per ogni equipaggio e un Capitano per ogni Club, arbitraggio in acqua con 8 giudici internazionali, percorsi rapidissimi della durata di 12/15 minuti con cancello di poppa, almeno 15 partenze al giorno, nessuno scarto, esaltazione della tecnica e della tattica velica, tracciamento delle barche ogni 2 secondi fornito dalla siciliana U-Track, classifiche on-line e schermi a terra, questi sono gli ingredienti che completano e rendono unico il format della Italian Sailing Champions League.

Praticamente un torneo “tutti contro tutti” dove ogni equipaggio non avrà neppure il tempo di pensare a quello che è successo durante la regata precedente che già dovrà essere pronto a ripartire per la prossima, grazie a una flotta di gommoni shuttle.

(altro…)

Chiusa la dodicesima edizione di Le Vele d’Epoca a Napoli

NAPOLI, 5 luglio 2015 – Chiusa dopo quattro giorni di regate la dodicesima edizione di “Le Vele d’Epoca a Napoli”, organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia insieme allo Sport Velico Marina Militare e all’Associazione Italiana Vele d’Epoca.

Le Vele d Epoca a Napoli 2015 01

Le Vele d Epoca a Napoli 2015 01
Immagine 1 di 6

Hanno vinto nei quattro raggruppamenti previsti: Manitou (Yacht d’Epoca con Abbuono per miglio<200), Ausonia (Yacht d’Epoca con Apm>200), Chaplin (Classici con Apm<120) e Sagittarius (Classici con Apm>120).

Nell’ultimo giorno di regata si è svolta la classica parata navale, con le imbarcazioni che hanno sfilato nelle acque del lungomare napoletano davanti al motoscafo dell’Ammiraglio Donato Marzano, Comandante Logistico della Marina Militare. Quindi il Comitato di regata presieduto da Luciano Cosentino ha dato il via alla regata costiera fino a Pozzuoli, che ha sancito la classifica finale della manifestazione.

Classifiche finali:

(altro…)

Napoli – Le Vele d’Epoca a Napoli 2015

Il Reale Yacht Club Canottieri Savoia dall’1 al 5 luglio 2015 ospita per il dodicesimo anno Le Vele d’Epoca a Napoli. La rassegna velica è organizzata insieme allo Sport Velico Marina Militare e all’Associazione Italiana Vele d’Epoca.

Immagini di regata "Le Vele d'Epoca a Napoli 2014" Napoli, 02-06/07/2014 Photo ©Francesco Rastrelli protected by Copyright Editorial use only for press release

Le Vele d’Epoca a Napoli 2014 – Photo ©Francesco Rastrelli

All’evento sono ammesse esclusivamente imbarcazioni in legno o in metallo con anno di varo anteriore al 31 dicembre 1950 (Yacht d’Epoca) e al 31 dicembre 1976 (Yacht Classici).

Le regate si svolgeranno nelle acque del Golfo di Napoli con base logistica allestita al Savoia, nel porticciolo di Santa Lucia. Il programma sportivo prevede per mercoledì 1 luglio gli arrivi e le registrazioni delle imbarcazioni. Giovedì 2 luglio alle ore 9 la Cerimonia dell’alzabandiera aprirà ufficialmente l’edizione 2015, con gli scafi che salperanno per lo start delle prime regate (ore 11). Venerdì 3 luglio spazio alla regata costiera, sabato 4 altre regate sulle boe: il via sempre alle 11. Domenica 5 luglio, infine, la tradizionale parata delle imbarcazioni nelle acque antistanti il lungomare di Napoli alle 10.30 e la seconda ed ultima regata costiera, a cui seguirà la cerimonia di premiazione nei saloni del Savoia.

Il RYCC Savoia e lo SV Marina Militare premieranno il 1° Classificato di ognuna delle classi al via. Sarà anche assegnata la Coppa Angelo Lattarulo allo yacht 1° classificato in tempo compensato.

Info su www.ryccsavoia.itfacebook.com/canottierisavoia