Tag name:swan

Monaco Swan One Design 2018

Il primo Monaco Swan One Design è giunto al termine per le undici barche in rappresentanza di otto nazioni presenti nel Principato. Quattro giorni di regate costiere.

CUORDILEONE, Class: Clubswan 50, Sail n: ITA5016, Nationality: Italy

CUORDILEONE, Class: Clubswan 50, Sail n: ITA5016, Nationality: Italy
Immagine 1 di 13

Dando il via al Nations Trophy Mediterranean League 2018, questa tappa segna non solo l’inizio della stagione estiva all’YCM, ma anche la nascita di una collaborazione unica tra il leggendario cantiere Nautor’s Swan e il Monaco Yacht Club.

Con una brezza sostenuta durante i quattro giorni di regate e prove a volte di 6,8 miglia nautiche, gli equipaggi iscritti ai cinque ClubSwan 50, i tre Swan 45 e i tre ClubSwan 42, hanno lottato duramente per brillare in classifica.

Il 2018 segna un anno intenso per Swan One Design. La classe ClubSwan 50 in rapida crescita ora conta 21 yacht, con il riconoscimento World Sailing e un primo Campionato del Mondo. Lo stesso The Nations Nations Trophy Mediterranean League include altri tre eventi all’interno del mondo Swan:

Sail Racing Palmavela, Real Club Nautico de Palma, 2-5 May, Palma de Mallorca
Rolex Giraglia Inshore Races, Yacht Club Italiano, 9-12 June, Saint-Tropez
37th Copa del Rey Mapfre, Real Club Nautico de Palma, 29 July – 4 August, Palma de Mallorca

E, infine, dal 9 al 16 settembre la Rolex Swan Cup sarà un altro appuntamento imperdibile con il campionato del mondo ClubSwan 50, lo Swan 45 World Championship e il Campionato Europeo ClubSwan 42 che si svolgeranno al suo interno.

Monaco Swan One Design 2018 – Classifiche finali dopo nove prove:

(altro…)

Nautor’s Swan 95 LOT99

Swan 95 LOT99 01

Swan 95 LOT99 01
Immagine 1 di 3

Nautor’s Swan ha annunciato che la prima barca nella nuova gamma Swan 95, Lot99, ha lasciato il cantiere con destinazione Mediterraneo. Dopo la sua stagione di esordio sarà presentato a settembre all’edizione 2017 del Cannes Yachting Festival.

La barca è frutto della lunga collaborazione tra il cantiere e German Frers, con l’obiettivo di trovare un equilibrio tra la capacità di crociera a lungo raggio e l’alto livello di comfort a bordo.

Scafo e coperta sono costruiti in sandwich di carbonio da uno stampo femmina. La doppia pala del timone garantire reattività e manovrabilità, in abbinata alla lifting keel che porta il pescaggio da 5,5 a 3,3 metri può accedere a porti o baie dai bassi fondali.

Gli interni prevedoo la cabina armatoriale a poppa, tre cabine ospiti e due di equipaggio. La sala macchine è sotto il salone principale.

Rolex Swan Cup Caribbean 2017 – Freya e Cuordileone campioni

Virgin Gorda, Isole Vergini Britanniche, 6 marzo 2017. Dopo quattro giorni di regate nella sede caraibica dello Yacht Club Costa Smeralda, lo Swan 90 Freya dell’armatore Don Macpherson e Cuordileone, il ClubSwan 50 di Leonardo Ferragamo, sono stati incoronati campioni della Rolex Swan Cup Caribbean 2017.

STAY CALM, Model: Swan 82, Sail n: GBR 8200 R, Owner: Stuart Robinson

STAY CALM, Model: Swan 82, Sail n: GBR 8200 R, Owner: Stuart Robinson
Immagine 1 di 17

STAY CALM, Model: Swan 82, Sail n: GBR 8200 R, Owner: Stuart Robinson

Freya, con alla tattica il veterano della Volvo Ocean Race Kimo Worthington, ha collezionato tre vittorie su quattro. Ferragamo, al timone di Cuordileone, ha lottato fino dall’inizio con il secondo ClubSwan 50 in gara, Earlybird. Le due barche hanno tagliato il traguardo con soli quattro secondi di differenza nell’ultima prova e alla fine a spuntarla è stata la barca italiana con il tattico Ken Read, totalizzando, come l’altro campione, tre vittorie su quattro.

Una flotta di 18 imbarcazioni, dai 13,5 metri dello Swan 44 Best Buddies agli imponenti 35 metri degli Swan 115 Highland Fling e Shamanna, fino allo storico vincitore della Whitbread Sayula, varato nel 1973, ed il ClubSwan 50 Earlybird battezzato la scorsa settimana allo YCCS, hanno descritto l’intera gamma di modelli del cantiere Nautor’s Swan.

(altro…)

Rolex Swan Cup Caribbean 2017

Virgin Gorda, Isole Vergini Britanniche, 2 marzo 2017. Dal 1980 la Rolex Swan Cup raduna a Porto Cervo flotte di imbarcazioni Nautor’s Swan e ormai anche la versione caraibica dell’evento – che segna quest’anno la sua terza edizione – attrae di biennio in biennio flotte sempre più imponenti nelle acque tropicali di Virgin Gorda.

ALBA, Model: Swan 54

ALBA, Model: Swan 54
Immagine 1 di 19

ALBA, Model: Swan 54

Sono diciotto i cigni del mare che da tutto il mondo si sono ritrovati allineati nella banchina della Marina dello YCCS, per un evento rinomato per la combinazione di un’atmosfera cordiale, gare emozionanti ed eventi sociali esclusivi. Un connubio di elementi che sono andati affinandosi in più di trent’anni di collaborazione tra lo Yacht Club Costa Smeralda, Nautor’s Swan ed il title sponsor Rolex. Il 2017 è, inoltre, un anno particolarmente significativo per lo YCCS che celebra i suoi primi 50 anni di vita.

Il variegato naviglio, testimonianza dell’unione tra tradizione e innovazione che caratterizza la lunga storia del cantiere finlandese, annovera tra i modelli partecipanti due dei nuovi monotipo racer-cruiser ClubSwan 50, disegnati da Juan Kouyoumdjian. Le imbarcazioni in gara descrivono l’ampia gamma dei modelli Nautor’s Swan, da quelli ammiraglia, gli Swan 115, fino ai classici come lo Swan 44 Best Buddies, con un equipaggio di amici che ha raggiunto le Isole Vergini dalla Germania.

(altro…)

Nautor’s Swan 65

Il nome stesso – Swan 65 – è un’icona per la comunità velica. Evoca bellezza, comfort, affidabilità, ma anche il potere di vincere le regate più importanti al mondo, anche con gli interni più lussuosi e le attrezzature da crociera più complete.

Swan-65-render-01

Swan-65-render-01
Immagine 1 di 21

Il nuovo Swan 65 è stata disegnata dalla penna di Germán Frers con lo stesso brief del progetto di Sparkman & Stephens del 1972: bella, affidabile, comodo e veloce. L’architettura navale segue le ultime tendenze del design imposti dei moderni ocean racers – senza gli estremi.

Il profilo della prua permette un preciso e confortevole passaggio sulle onde, mentre i volumi potenti a poppa garantiscono velocità in poppa e bassa resistenza in arie leggere, per avere massime prestazioni sempre.

Questo lo rende anche esteticamente bello, con linee sottili, forme eleganti, poppa alta e bordo libero basso, caratteristiche distintive di ogni Swan. I volumi sono stati progettati per la perfetta simmetria a barca sbandata, un fattore che garantisce le migliori prestazioni ad ogni andatura.

(altro…)

Sparkman & Stephens Swan – A Legend

Verrà presentato ufficialmente il 17 novembre 2016 alle ore 18 presso la galleria d’arte Salamon & Co di Via S. Damiano 2 a Milano “Sparkman & Stephens Swan – A Legend”, volume dedicato alla storia delle barche a vela Swan costruite dal cantiere finlandese Nautor su progetto dello studio americano Sparkman & Stephens. Un’opera unica al mondo realizzata dal milanese Matteo Salamon, fondatore della S&S Swan Association.

01 MASCALZONE LATINO Swan 38 1974_Photo P Maccione

01 MASCALZONE LATINO Swan 38 1974_Photo P Maccione
Immagine 1 di 6

Queste barche, spesso paragonate alle Bentley del mare, sono state tutte costruite dal cantiere finlandese Nautor, fondato nel 1966 da Pekka Koskenkylä e oggi di proprietà del tycoon della moda Leonardo Ferragamo. Il volume “Sparkman & Stephens Swan – A Legend” è opera di Matteo Salamon, il mercante d’arte milanese fondatore nel 2000 della S&S Swan Association, il sodalizio internazionale che riunisce tutti gli armatori e gli appassionati di questo marchio. Dopo oltre 10 anni di ricerche e di raccolta della documentazione, è stato dato finalmente alle stampe quello che può essere ritenuto il più importante testo di riferimento sull’argomento S&S Swan. Quanto ricavato dalla vendita del libro, per volere dell’autore, sarà interamente devoluto ad associazioni benefiche che operano nel settore dell’aiuto all’infanzia e all’adolescenza.

(altro…)

Rolex Swan Cup & Swan 45 World Championship 2016 – Classifiche Finali e Foto

Porto Cervo, 18 settembre 2016. Conclusa la Rolex Swan Cup & Swan 45 World Championship 2016. Edizione che ha visto il numero record 125 imbarcazioni riunite a Porto Cervo per celebrare il cinquantesimo anniversario del cantiere finlandese.

FREYA, Bow n: 91, Sail n: 9010, Class: A, Model: 90S, Owner: Donald Macperson

FREYA, Bow n: 91, Sail n: 9010, Class: A, Model: 90S, Owner: Donald Macperson
Immagine 1 di 9

FREYA, Bow n: 91, Sail n: 9010, Class: A, Model: 90S, Owner: Donald Macperson

In questa ultima giornata l’anticipazione delle competizioni alle 10.30 ha consentito a tutte le divisioni di poter completare i percorsi costieri stabiliti dal Comitato di Regata prima che il vento si intensificasse eccessivamente. La flotta ha costeggiato nell’ordine le Isole di Soffi e Mortorio e mentre le divisioni dei Grand Prix, Sparkman & Stephens e Swan 42 hanno tagliato il traguardo subito dopo, le altre categorie hanno proseguito verso una boa posta davanti a Capo Ferro per dirigersi poi all’arrivo nel Golfo del Pevero.

Maxi – Lo Swan 90 Freya collezionando un’altra vittoria conquista la vetta più alta nella classe Maxi. Riesce nello sprint finale e si piazza alla seconda posizione overall Plis Play di Vicente Garcia Torres che, con il secondo posto nella costiera odierna, scavalca Selene di Wendy Schmidt, terzo classificato overall, con alle spalle una giornata difficile.

Don Macpherson, armatore di Freya, commenta così la vittoria: “Dovevamo fare una buona prova, essere cauti ma partire davanti a tutti. Quando il vento si è intensificato toccando una media di 17 nodi abbiamo regatato bene. Non potrei essere più felice e mi sento molto onorato di vincere qui alla Rolex Swan Cup. Siamo veramente soddisfatti della competizione. Mi è dispiaciuto vedere che Selene ha avuto problemi nel pomeriggio, siamo stati testa a testa per tutta la settimana, e regatano molto bene.”

(altro…)

Quarto giorno di Rolex Swan Cup & Swan 45 World Championship 2016

Porto Cervo, 16 settembre 2016. Dopo il riposo forzato del terzo giorno riparte la Rolex Swan Cup & Swan 45 World Championship, evento organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Nautor’s Swan e lo sponsor Rolex.

VANESSA, Bow n: 33, Sail n: IT 47069, Class: C, Model: 47 S&S, Owner: Matteo & Giulia Salamon

VANESSA, Bow n: 33, Sail n: IT 47069, Class: C, Model: 47 S&S, Owner: Matteo & Giulia Salamon
Immagine 1 di 9

VANESSA, Bow n: 33, Sail n: IT 47069, Class: C, Model: 47 S&S, Owner: Matteo & Giulia Salamon

In mattinata le condizioni meteo non facevano ben sperare ma nel primo pomeriggio il cielo si è schiarito e il vento intensificato il Comitato di Regata ha potuto così annunciare il primo segnale di partenza per le 14.30, stabilendo una regata a bastone per le Classi one-design e una costiera per tutte le altre. I Maxi, Mini Maxi e Grand Prix hanno fatto il giro delle Isole di La Maddalena e Caprera mentre gli Sparkman & Stephens hanno completato un percorso costiero più breve, di circa 21 miglia, che li ha visti lasciare a dritta la Secca di Tre Monti e l’Isola dei Monaci per poi concludere nel Golfo del Pevero.

Maxi – Prove di fuga per lo Swan 90 Freya che, con la seconda vittoria incassata oggi, passa al comando della classifica provvisoria e spodesta lo Swan 80 Selene in testa fin dal primo giorno, ora al secondo overall a pari punteggio con il suo avversario. Resta invece ancorato al terzo posto Plis Play di Vicente Garcia Torres, terzo nella costiera di oggi.

(altro…)

Rolex Swan Cup 2016 – Secondo giorno di regate

Porto Cervo, 14 settembre 2016. Condizioni meteo perfette, Sole e vento in poppa, per la flotta record della Rolex Swan Cup e Swan 45 World Championship.

Rolex Swan Cup 2016 day 2 01

Rolex Swan Cup 2016 day 2 01
Immagine 1 di 12

Accompagnati da uno Scirocco in crescendo fino a toccare i 20 nodi, le classi monotipo, Swan 42 e Swan 45, hanno completato 3 bastoni mentre per tutte le altre divisioni il Comitato di Regata ha stabilito un percorso costiero. Dopo la partenza, avvenuta al largo di Porto Cervo, la flotta è scesa verso sud e mentre gli Sparkman e Stephens hanno girato una boa posta prima dell’Isola di Mortorio, tutte le altre classi hanno proseguito fino a costeggiare l’Isola di Soffi e poi sono risaliti lasciandosi a dritta prima la Secca di Tre Monti e poi l’Isola dei Monaci, per tagliare il traguardo nel Golfo del Pevero.

Maxi – È battaglia tra i Maxi, che dopo la prova di oggi, delineano ai vertici una classifica provvisoria cortissima, con un solo punto di differenza tra una posizione e l’altra. Fermo in testa, con un secondo posto oggi, Selene di Wendy Schmidt rincorsa dallo Swan 91 Freya, vincitore di giornata, al secondo gradino. Terzo classificato nel match odierno e overall, lo spagnolo Plis Play.

Mini Maxi – Sorpasso dello Swan 56 Yasha che, con un secondo posto oggi, si impossessa della vetta della classifica overall provvisoria davanti ad Arobas, secondo overall. Trionfa oggi con una prestazione maiuscola, lo Swan 651 Gaetana che raggiunge il terzo posto overall seguito dallo spagnolo Clem Primero, terzo nella manche di giornata.

(altro…)

Rolex Swan Cup 2016 – Primo giorno di regate

Porto Cervo, 13 settembre 2016. Aperta ufficialmente con uno Scirocco intorno ai 10-12 nodi, la diciannovesima edizione della Rolex Swan Cup e Swan 45 World Championship, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Nautor’s Swan ed il title sponsor Rolex.

Rolex Swan Cup 2016 day 1 01

Rolex Swan Cup 2016 day 1 01
Immagine 1 di 14

La più grande flotta Swan mai riunita prima a Porto Cervo è divisa in sei categorie: Swan Maxi Class (80 piedi e oltre), Swan Mini Maxi Class (tra i 56 e 80 piedi), Swan Grand Prix Class (56 piedi massimo), Sparkman & Stephens Class, Club Swan 42 Class e Swan 45 Class – in competizione qui per il loro Campionato Mondiale annuale.

Dopo la prima prova la classifica provvisoria vede al comando Selene tra i Maxi, Arobas tra i Mini Maxi e Music tra i Grand Prix. Nella Classe Sparkman e Stephens trionfa Mascalzone Latino mentre nelle Classi one design spiccano Elena Nova (Swan 45) e Natalia (Swan 42).

Le Classi monotipo degli Swan 42 e 45 hanno completato tre bastoni mentre tutte le altre categorie hanno affrontato un percorso costiero di circa 30 miglia. Partendo dallo start, posizionato davanti a Porto Cervo Marina, il naviglio ha proseguito circumnavigando le Isole di Caprera e di La Maddalena e, passando davanti a Capo Ferro, ha tagliato poi il traguardo nel Golfo del Pevero.

(altro…)