Tag name:Regata dei Tre Golfi

Caol Ila R vince la Regata dei Tre Golfi 2018

Napoli, 13 maggio 2018 – Caol Ila R, il Maxi 72 piedi dell’armatore londinese Alex Schaerer, vince la Regata dei Tre Golfi, la gara lunga di 150 miglia della manifestazione velica della Rolex Capri Sailing Week.

Caol Ila R vince la Regata dei Tre Golfi 2018

L’imbarcazione inglese, con guidone dello YC Costa Smeralda, ha tagliato il traguardo a Capri dopo 18 ore, 49 minuti e 24 secondi di navigazione. Doppia vittoria per il team inglese che vince la Coppa Gustavo d’Andrea, per il vincitore in tempo reale, e la Coppa Mariano Verusio, assegnata al primo della classifica in tempo compensato IRC in overall.

Ad accogliere in banchina i vincitori l’intero staff dello Yacht Club Capri e del Porto Turistico Marina di Capri con il presidente Marino Lembo che hanno salutato anche l’arrivo del secondo equipaggio di Pendragon VI (Usa), degli armatori Nicola Paoleschi e Riccardo Pavoncelli (Y.C. Punta Ala) con a bordo il presidente dell’ “Italia” Roberto Mottola, ed il terzo team, italiano Anywave Safilens ITA con un Frers 64 di Fulvio Vecchiet, con guidone del Diporto Nautico Sistiana.

Un vento constante, tra i 4/5 nodi, ha accompagnato i regatanti dopo la partenza notturna consentendo così ai più veloci di doppiare l’Isola di Ponza già alle nove del mattino. Sempre al comando Caol Ila R ha dominato l’intera prova e, grazie ad un vento da ovest di circa 9/10 nodi, ha girato ai Li Galli già nel primo pomeriggio di sabato giungendo sul traguardo di Capri alle 19. Il Maxi inglese, che ne ha preceduti altri due, ha distaccato gli avversari rispettivamente di due e tre ore.

(altro…)

Kuka 3 vince la Regata dei Tre Golfi 2017

Kuka 3 vince la Regata dei Tre Golfi, la regata lunga di 150 miglia della Rolex Capri Sailing Week.

 foto Francesco Rastrelli

Il Cookson 50 Cant di Franco Niggeler ha tagliato il traguardo a Capri sabato sera, dopo 21 ore, 34 minuti e 30 secondi di navigazione. Ad accogliere in banchina l’equipaggio vincitore della Coppa Gustavo D’Andrea, l’intero staff dello Yacht Club Capri e del Porto Turistico Marina di Capri con il presidente Marino Lembo.

Al secondo posto dopo poco meno di un’ora ha superato la boa del traguardo Enledlessgame dello YCC Savoia, terzo Gaetana 2 del Circolo del Remo e della Vela Italia con un distacco di circa 7 minuti.

La regata, partita da Napoli alla mezzanotte di venerdì e preceduta dal consueto saluto agli equipaggi con la cena sulle terrazze del Circolo del Remo e della Vela Italia, ha visto protagonisti numerose imbarcazioni. La flotta, lasciando la rada di Santa Lucia illuminata a giorno dalle fotoelettriche, ha superato il golfo di Napoli dopo tre ore di navigazione puntando verso Ponza.

(altro…)

Regata dei Tre Golfi 2016 – Le classifiche finali

È Cippa Lippa 8 di Guido Paolo Gamucci il vincitore della 62ma edizione della Regata dei Tre Golfi. Lo seguono Fra Diavolo di Vincenzo Addessi e Lisa di Giovanni di Vincenzo, rispettivamente secondo e terzo.

Cippa Lippa Tre Golfi 2016

Anche l’applicazione dei tempi corretti ha premiato il Cookson 50 di Guido Paolo Gamucci (a bordo anche Roberto Spata e Francesco Diddi) che vince così le Coppe challenge Gustavo d’Andrea e Senatore Andrea Matarazzo. Avvincente il confronto con Fra Diavolo. Il Mylius ha dominato la regata fino a Ponza, ma l’esplosione di uno spi ha prima ridotto e poi annullato il vantaggio accumulato.

Fra Diavolo vince però la classifica IRC, seguito proprio da Cippa Lippa 8 e da Shirlaf di Giuseppe Puttini, al timone Paolo Cian. “Sarebbe riduttivo affermare che la vittoria ci è sfuggita per colpa della bonaccia che abbiamo incontrato a Punta Campanella e che ci ha costretti a ciondolare per oltre un’ora. Vorrebbe dire che le regate le decide sempre il vento”, ha dichiarato Paolo Cian, skipper di Shirlaf, al termine della regata.

“Il calo di vento ha sicuramente interrotto la nostra corsa, ma è anche vero che noi abbiamo delle responsabilità per non essere arrivati a Punta Campanella prima che il vento calasse. La verità è che questa era la nostra prima regata della stagione e non eravamo ancora con l’equipaggio al completo, soprattutto in alcuni ruoli chiave. Inoltre, la regata si è disputata con condizioni meteo impegnative, caratterizzate da vento forte, pioggia e anche grandine, che di certo non hanno perdonato alcuni nostri errori. La nota positiva è che la barca è molto competitiva, quindi siamo soddisfatti delle migliore che stiamo apportando. Ci toglieremo delle belle soddisfazioni durante la stagione, divertendoci”.

(altro…)

Regata dei Tre Golfi 2016 – Cippa Lippa 8 prima in tempo reale

È Record alla 62ª Regata dei Tre Golfi! Cippa Lippa 8, taglia il traguardo prima in tempo reale e vince la Coppa Gustavo d’Andrea.

Cippa Lippa Tre Golfi 2016

Napoli -Ponza- Li Galli- Napoli, 170 miglia percorse in 14.44.13, batte il record detenuto da My Song dal 2006. L’armatore, Guido Paolo Gamucci, ha mantenuto la promessa fatta prima di lasciare la banchina: “Ci toccherà arrivare primi in reale anche quest’anno!” aveva detto scherzando, ma non troppo. “È stata una regata impegnativa fin dal primo momento: mare incrociato, groppi e vento teso. Abbiamo navigato spesso con 28-30 nodi, condizioni in cui Cippa Lippa si esprime bene. Dopo il giro di Ponza abbiamo recuperato Fra Diavolo, approfittando anche di un loro momento difficile” ha commentato Gamucci appena sbarcato, stanco ma soddisfatto.

Bella regata anche per Fra Diavolo, di Vincenzo Addessi, secondo all’arrivo. “Bella regata! Faticosa per le condizioni, qualche rottura all’attrezzatura. Abbiamo girato per primi Ponza, poi la rottura dello spi ci ha fatto perdere il vantaggio su Cippa Lippa che ha approfittato prontamente. Non siamo più riusciti a recuperarlo” ha dichiarato Paolo Scutellaro, tattico di Fra Diavolo.

(altro…)

Regata dei Tre Golfi 2016

Sono diverse le novità che accompagneranno la 62ma edizione della celebre Regata dei Tre Golfi, costiera del Circolo del Remo e della Vela Italia in programma il 13 maggio, con partenza a mezzanotte.

Regata dei Tre Golfi 2015

Regata dei Tre Golfi 2015
Immagine 1 di 24

Prima tra tutte, la scelta di aprirsi alla categoria Gran Crociera. La Tre Golfi si conferma in questo modo una regata trasversale accogliendo tutte le filosofie di chi va per mare: dagli equipaggi agguerriti su imbarcazioni “tirate” della classe Regata, agli appassionati velisti del Gran Crociera che intendono la vela alla vecchia maniera, senza per questo rinunciare ad una buona e sana dose di competizione propria di chi naviga. Il percorso infatti è valido anche per la Tre Golfi Per Due, vinta lo scorso anno da Giacomo Gonzi e la sua Prospettica. Le iscrizioni pervenute fanno registrare un aumento di interesse per questo circuito.

Agli ambiti Trofei Challenge in palio – le Coppe Senatore Matarazzo e Mariano Verusio, assegnati rispettivamente al primo classificato ORC e IRC, vinte da Chestress III di Giancarlo Ghislanzoni nella scorsa edizione – si aggiunge dunque quest’anno la Coppa Knight, storico premio, voluto da Carlo e Fabrizio Knight in memoria del proprio padre Beppe, assegnato al primo classificato della Tre Golfi per Due. Mentre la Targa Knight sarà assegnata al primo classificato Gran Crociera.

Ma le novità non terminano al traguardo della Regata “lunga”.

(altro…)

Regata dei Tre Golfi 2015 – Le Classifiche finali

Chestress 3, il J122 di Giancarlo Ghislanzoni, vince un’edizione 2015 della Tre Golfi falcidiata dai ritiri. Sui 53 partiti alla mezzanotte del 9 maggio da Santa Lucia sono infatti 30 i DNF.

Regata dei Tre Golfi 2015

Regata dei Tre Golfi 2015
Immagine 1 di 24

Partita e arrivata con la bonaccia, la flotta nella prima notte ha poi agganciato una brezza da nordest. All’alba le barche si sono ritrovate poco dopo Ischia racchiuse in poche miglia con un vento quasi inesistente e onda contraria da Maestrale.

Successivamente il vento ha iniziato a soffiare da nordovest salendo progressivamente fino a 28 nodi all’altezza di Ventotene, producendo un’onda corta, ripida e incrociata che ha messo in diffilcoltà molti equipaggi.

In classe ORC al secondo posto il First 40 Mon Ile di Gianrocco Catalano e al terzo il Cookson 50 Cippa Lippa 8 di Guido Paolo Camucci, vincitore in tempo reale, arrivato alle ore 9, 40 minuti e 33 secondi di domenica 10 maggio, con un tempo di 33 ore e 40 minuti per completare le 150 miglia del percorso.

In IRC, sui primi gradini del podio sempre Chestress 3 e Mon Ile, al terzo posto l’X41 Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi, barca del CRVI.

Classifiche complete su www.crvitalia.it – foto Francesco Rastrelli

Regata dei Tre Golfi 2013 – Classifiche finali

Napoli, 19 maggio 2013 – Coprendo le 170 miglia in poco più di 26 ore e 13 minuti il TP52 Aniene vince in tempo reale la 59.ma regata dei Tre Golfi e si aggiudica per il secondo anno consecutivo la Coppa d’Andrea, Mandolino trionfa in classe ORC e Chestress3 in IRC.

tp52 aniene 1° classe

L’equipaggio di Aniene ha tagliato il traguardo alle ore 2.23 della notte tra sabato e domenica dopo aver condotto la regata attraverso i Golfi di Napoli, Salerno e Gaeta sempre in testa.

Cippa Lippa 8, il Cookson 50 dell’armatore Guido Paolo Gamucci della Lega Navale Italiana di Milano, è arrivato solo 20 minuti dopo. Terza in reale .G, il 52 piedi realizzata dai cantieri Latini, dell’armatore Gabriele Guerzoni con guidone toscano del C.N. Scarlino.

Quarto in reale ma primo in tempo compensato in classe ORC, Mandolino di Martino Orombelli che strappa ai detentori del Circolo Canottieri Aniene la Coppa senatore Matarazzo e la Vela d’oro che avevano conquistato nel 2012. Secondo è Chestress 3 (progetto Johnstone) dell’armatore ligure Giancarlo Ghislanzoni dello Yacht Club Italiano che però nella divisione IRC conquista il primo posto confermandosi, come nella passata edizione, il vincitore della Coppa Mariano Verusio.

(altro…)

Napoli – Regata dei Tre Golfi 2013

Tre-Golfi-2012

Sono oltre sessanta le imbarcazioni iscritte alla 59.ma Regata dei Tre Golfi, evento che apre la stagione velica del Circolo del Remo e della Vela Italia, che proseguirà dal 23 al 26 maggio con le prove sulle boe che si disputeranno per la seconda volta a Napoli, valida anche come prima tappa del Trofeo d’Altura del Mediterraneo e come prova del Campionato Italiano Offshore.

La flotta salperà, illuminata dalle fotoelettriche, dalla rada di Santa Lucia allo scoccare della mezzanotte tra il 17 e il 18 maggio.

Tra le imbarcazioni iscritte la più grande è Gaetana, lo Swan 65 dell’armatore Riccardo Pavoncelli, con guidone del CRV Italia, con i suoi 19 metri e 98 centimetri. Mente le più piccole in assoluto, con 9 metri e 20, sono Castore Vittoria (SeVeNa) e Istar (C.V.Salernitano), rispettivamente degli armatori Marina D’Italia Napoli e Attilio Taddeo.

(altro…)