Tag name:Nacra 17

Ruggero Tita e Caterina Banti Campioni Mondiali Nacra 17

Si è conclusa con la vittoria del titolo iridato per Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza – CC Aniene) nei Nacra 17 la settimana del Campionato del Mondo a classi unificate di Aarhus, in Danimarca. Il Mondiale si aggiunge all’Europeo all’Italiano tutti vinti nel 2018!

Mondiali 2018 Aarhus 12-08-2018 01

Mondiali 2018 Aarhus 12-08-2018 01
Immagine 1 di 5

Un titolo conquistato dopo tredici dure prove. Partiti in testa si sono ad un certo punto trovati fuori dai migliori dieci a metà settimana, e poi due ultime giornate brillanti, degne di quello che hanno dimostrato essere nell’ultimo anno, li hanno riportati in testa.

Ruggero Tita: “E’ fantastico concludere così con la vittoria mondiale, un anno in cui abbiamo vinto tutti gli eventi importanti! L’anno scorso l’abbiamo perso all’ultima prova e ci ha lasciato l’amaro in bocca, ma rende ancora più bello questo momento”.

Caterina Banti: “Non ci sono segreti per noi, non abbiamo trucchi, abbiamo vinto tutto perchè amiamo quello che facciamo, ci divertiamo in barca e ci alleniamo il più possibile cercando di fare del nostro meglio in regata”.

(altro…)

L’Italia qualificata per Tokio 2020 anche nei Nacra 17 e RS:X

Aarhus, Denmark is hosting the 2018 Hempel Sailing World Championships from 30 July to 12 August 2018. More than 1,400 sailors from 85 nations are racing across ten Olympic sailing disciplines as well as Men's and Women's Kiteboarding. 40% of Tokyo 2020 Olympic Sailing Competition places will be awarded in Aarhus as well as 12 World Championship medals. ©JESUS RENEDO/SAILING ENERGY/AARHUS 2018 10 August, 2018.

Aarhus, Denmark is hosting the 2018 Hempel Sailing World Championships from 30 July to 12 August 2018. More than 1,400 sailors from 85 nations are racing across ten Olympic sailing disciplines as well as Men's and Women's Kiteboarding. 
40% of Tokyo 2020 Olympic Sailing Competition places will be awarded in Aarhus as well as 12 World Championship medals. ©JESUS RENEDO/SAILING ENERGY/AARHUS 2018
10 August, 2018.
Immagine 1 di 6

Dopo le qualifiche per le Olimpiadi di Tokyo 2020 nei 470 e Laser Radial da Aarhus, al Campionato del Mondo di vela a classi unificate arrivano anche le qualifiche nelle classi RS:X maschile, RS:X femminile e Nacra 17.

Nei Nacra 17 Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza – CC Aniene) arrivano alla Medal Race (che si tiene domenica 12 agosto) in testa alla classifica, con un solo punto di margine sugli australiani Nathan e Haylee Outteridge. Garantiscono così la qualifica della nazione ai prossimi Giochi Olimpici.

Nelle tavole a vela RS:X femminili: Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) chiude in sesta posizione le fasi finali di un Campionato che l’ha vista sempre tra le migliori atlete, e domenica potrà affrontare la Medal Race serena per aver già qualificato l’Italia a Tokyo 2020, ma con la speranza di arrivare al podio che è distante dodici punti. Anche Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza) entra in Medal Race, in decima posizione con un bel secondo posto finale.

Italia qualificata matematicamente anche negli RS:X maschili, qui per stabilire chi sarà l’autore della qualifica bisognerà attendere la Medal Race di domenica, perchè Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) e Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza) sono entrambi nei primi dieci e si trovano appaiati rispettivamente in settima ed ottava posizione a soli quattro punti di distanza. Troppo lontano per loro il podio, ma possono andare fieri entrambi per la qualifica dell’Italia ai Giochi Olimpici giapponesi.

Classifiche complete su aarhus2018.sailing.org

L’Italia qualificata per Tokio 2020 nei 470 e Laser Radial

Come per i Mondiali o gli Europei nel calcio, anche nella vela le nazioni di devono qualificare per partecipare alle Olimpiadi. Lo si fa conquistando determinate posizioni in una serie predeterminata di eventi. Il Campionato del Mondo a classi unificate in corso ad Aarhus è uno di questi eventi sono in palio un 40% di posti nelle varie specialità.

Mondiali 2018 Aarhus day 4 01

Mondiali 2018 Aarhus day 4 01
Immagine 1 di 7

L’Italia in questo evento si è, a oggi, qualificata per le Olimpiadi di Tokio 2020 in tre classi:

Nel Laser Radial a compiere l’impresa è stata la giovane Laserista triestina Carolina Albano (CV Muggia) non ancora ventenne. La Albano, fresca della medaglia d’argento al Mondiale U21 in Polonia, ha chiuso le due prove di giovedì 9 agosto con un 18esimo ed un sesto posto che la portano in 17esima posizione – e nel Radial si qualificano ad Aarhus 18 nazioni.

Nel 470 maschile Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) sono arrivati nella Medal Race, la regata finale a punteggio doppio a cui accedono solo i primi dieci. Hanno vinto oggi davanti ad equipaggi di 10 anni più grandi di loro con 10 anni di esperienza in più a bordo del doppio olimpico, chiudono la trasferta di Aarhus in nona posizione conquistando la qualifica a Tokyo per la classe con un giorno di anticipo.

Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano), entrando in Medal Race, hanno invece qualificato l’Italia nella classe del 470 femminile. Erano infatti otto i posti che questo evento qualificava per il 470 W e le nostre ragazze erano in Medal Race con otto nazioni, di queste una era il Giappone, che in quanto Host Country aveva già il posto garantito in ogni classe. Quindi a prescindere dal risultato della prova a punteggio doppio la coppia Di Salle – Dubbini hanno qualificato l’Italia a Tokyo 2020 per i 470 femminili.

Classifiche complete su aarhus2018.sailing.org

Campionati del Mondo 2018 – Quinto giorno di regate

Vento leggero ad Aarhus nella quinta giornata del Campionato del Mondo a classi unificate che assegna ben il 40% dei posti Nazione per Tokyo 2020, che ha reso complicato lo svolgimento del programma su tutti i campi e ha generato proteste e conseguenti squalifiche.

Mondiali 2018 Aarhus day 4 02

Mondiali 2018 Aarhus day 4 02
Immagine 1 di 7

Come nei Nacra 17, dove nella gialla, in cui regatavano i nostri Ruggero Tita – Caterina Banti (SV Guardia di Finanza – CC Aniene), Vittorio Bissaro – Maelle Frascari GS Fiamme Azzurre – CC Aniene) e Lorenzo Bressani – Cecilia Zorzi (CC Aniene – Marina Militare), hanno concluso due prove e neanche una nella blu. Per Tita – Banti davvero una spiacevole giornata, registrano un 16 nella seconda prova e vengono squalificati nella prima – dopo aver finito quarti – per aver perso una protesta voluta da un equipaggio britannico per una collisione in fase di pre-partenza. Bissaro – Frascari segnano nello scoresheet di oggi un 16esimo ed un 20esimo posto (che scartano); Bressani – Zorzi hanno un 27esimo ed un 11esimo (scartano il primo); Gianluigi Ugolini – Maria Giubilei (Compagnia della Vela Roma – CV Ventotene) dopo un bell’11esimo devono scartare un DNF nella seconda prova. Non esiste una classifica generale aggiornata a causa del diverso numero di prove tra le due flotte. In quella blu, dopo due tentativi di partenza, sono stati fatti rientrare gli equipaggi a terra con quattro di questi con una squalifica per la prova 4 di domani.

Nessuna prova disputata per i ragazzi degli RS:X, una per le donne con vento leggerissimo con Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) che ha chiuso in 27ma posizione, risultato scartato rimanendo così al sesto posto in classifica; Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza), che con un nono posto è nona in generale. Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare) è 40esima con un 14esimo di giornata. In testa alla classifica troviamo la polacca Zofia Noceti-Keplacka.

(altro…)

Campionati del Mondo 2018 – Ruggero Tita e Caterina Banti primi a Aarhus

Nella quarta giornata di regate ad Aarhus, in Danimarca per i Campionati del Mondo a classi unificate, dove si assegnano ben il 40% dei posti qualifica per Nazione per Tokyo 2020, sono scesi in acqua per le prime prove anche gli RS:X maschili e femminili, i Nacra 17 e i Kiteboard.

Mondiali 2018 Aarhus day 4 01

Mondiali 2018 Aarhus day 4 01
Immagine 1 di 7

La squadra azzurra dei Nacra 17 si fa subito notare: Ruggero Tita – Caterina Banti (SV Guardia di Finanza – CC Aniene) sono primi con tre primi posti e Vittorio Bissaro – Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre – CC Aniene) sono terzi con due secondi posti ed un terzo – che scartano. Anche Lorenzo Bressani – Cecilia Zorzi (CC Aniene – Marina Militare) hanno chiuso una buona giornata, sono noni con i parziali di 6, 3 e 6.

Tre le prove disputate dagli RS:X maschili, due di queste le ha vinte il nostro Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza) nella sua batteria – che poi scarta un quarto posto – ed è in testa con il francese Louis Giard.

“Oggi dopo otto mesi senza regatare, a causa di un infortunio e del conseguente intervento avvenuto lo scorso dicembre cui è seguita una lunga riabilitazione e una preparazione di un paio di mesi per questo Mondiale – dichiara un soddisfatto Daniele Benedetti al termine della giornata – adesso mi sento molto bene, sia con vento forte come oggi, dove ho fatto vedere le mie caratteristiche, e sia con poco vento leggero con cui mi sento a mio agio seppure non sia mai stato il mio forte.
Ho iniziato con due primi ed un quarto e mi sento pronto per tutto il Mondiale a fare vedere quello che valgo. Nella prima bolina avevo un pò i brividi sapendo che avevamo la televisione in acqua che per noi è cosa rara, è una sensazione strana perché dopo così tanto tempo era quello che sognavo e ce l’ho messa tutta per raggiungerlo. Devo continuare così, provare sempre a dare il meglio di me, so che ce la posso fare!”

(altro…)

Ruggero Tita e Caterina Banti Campioni Europei nei Nacra 17

Ruggero Tita con Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) si riconfermano Campioni Europei nella classe Nacra 17 a Gdynia in Polonia. La squadra azzurra – come a Palma a marzo e a Hyeres per la World Cup – conquistano il titolo prima della Medal Race.

01-con_coaches

01-con_coaches
Immagine 1 di 8

La medaglia d’argento va agli spagnoli Fernando Echavarri e Tara Pacheco, e il bronzo ai danesi Lin Conholt e Cp Lübeck. I secondi overall sono i neozelandesi, con ragazza al timone, Gemma Jones con Jason Saunders, 13 punti dietro ai nostri campioni azzurri. Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare) sono sesti nella classifica europea e decimi nella generale con due terzi e un secondo posto conquistati nella settimana.

Ma non finiscono qui i Campioni Europei nel catamarano volante olimpico, anche Gianluigi Ugolini con Maria Giubilei (Compagnia della Vela Roma/CV Ventotene) conquistano la vittoria a Gdynia, nella classifica Under 23, nel campionato continentale sono undicesimi e 15esimi in overall.

“Abbiamo affrontato la Medal Race cercando di controllare i neozelandesi, è stata dura perché arrivavano raffiche da ogni parte – commenta un entusiasta Ruggero Tita – le condizioni sono state difficili da interpretare per tutta la settimana. Siamo davvero contenti, due titoli di fila è fantastico, di più non si poteva chiedere!”

“Siamo stati bravi – dichiara a fine Medal la prodiera Caterina Banti – io poi avevo un ginocchio davvero molto dolorante e gli unici a saperlo eravamo io e il nostro coach Gabriele Bruni, non l’abbiamo detto neanche a Ruggero, dopo questo Campionato per me seguirà un periodo di riposo e ripresa, ma sono troppo felice adesso!”

(altro…)

Trofeo Princesa Sofia 2018 – Due podi per l’Italia

Palma di Maiorca, Spagna – 7 aprile 2018 – Ruggero Tita e Caterina Banti, l’equipaggio del catamarano olimpico misto, nonostante la vittoria con una giornata di anticipo hanno partecipato comunque alla Medal Race per provare a vincere il Trofeo Princesa Sofia destinato all’equipaggio con il minor punteggio su tutte le prove.

Tartaglini Tita Banti

Ruggero Tita e Caterina Banti hanno chiuso ottavi l’ultima prova, Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi sesti per finire con un bel quinto in generale. Dietro a Tita – Banti ci sono i britannici Campioni del Mondo in carica Ben Saxton e Nicola Boniface e gli spagnoli Fernando Echavarri – Tara Pacheco.

Flavia Tartaglini chiude una settimana che dimostra ancora una volta la sua grande maturità sul campo. Iniziata in sordina è riuscita negli ultimi giorni a costruire un vantaggio sul resto della flotta. Settima in Medal Race riporta in Italia la medaglia di bronzo dietro alla cinese Pei Na Chen, argento, e all’olandese Lilian De Deus, oro.

Grande miglioramento registrato da Alessio Spadoni (CC Aniene) nei Finn. Durante la settimana è stato sempre tra i migliori, una giornata ha anche chiuso in terza posizione dietro al vincitore – e dominatore indiscusso della classe – Giles Scott, e chiude in 11esima posizione, a soli cinque punti dalla Medal Race.

Tre dei cinque equipaggi italiani di 49er si trovano intorno al 20esimo posto raccolti in 10 punti: Jacopo Plazzi Marzotto e Andrea Tesei (CC Aniene) 18esimi a 162 punti, Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare), ventesimi a 167.4 e Pietro Sibello e Giacomo Cavalli (CNAM Alassio/CV Gargnano) ventunesimi con 172. Sibello era venuto a Palma per riprovare il piacere di regatare con il 49er e si augurava di entrare in gold fleet, obiettivo che ha ampiamente raggiunto. Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) che termina la regata nella baia di Palma al 19esimo posto a causa di due ultime giornate non brillanti.

Classifiche complete su www.trofeoprincesasofia.org

Trofeo Princesa Sofia – Ruggero Tita e Caterina Banti primi nei Nacra 17

Palma di Maiorca, Spagna – 6 aprile 2018 – Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) vincono con un giorno di anticipo la regata nella classe Nacra 17 con ben 34 punti di vantaggio sui britannici, Campioni del Mondo in caria, Ben Saxton/NIcola Boniface.

Ruggero Tita e Caterina Banti Princesa Sofia 2018

1, 4 e 3 i risultati con cui oggi chiudono le regate di flotta, ma prenderanno parte comunque domani alla Medal Race per provare a conquistare il Trofeo Princesa Sofia che va all’equipaggio con meno punti tra tutte le classi.

Gabriele Bruni, tecnico del catamarano olimpico dichiara: “Sono molto contento per la grande prova di maturità che hanno dimostrato Ruggero e Caterina tutta la settimana, sono stati molto consistenti in ogni momento della regata, davvero una grande prova di esperienza per loro che hanno saputo sostenere la tensione di un evento importante. Stamattina andavano in acqua con 7 punti di vantaggio su Saxton/Bonaface, e nonostante la giornata non partisse bene per il vento che saltava e quindi con un campo insidioso, erano tranquilli. Hanno regatato controllando gli inglesi, ma anche facendo la loro regata, soprattutto dopo prima prova in cui loro hanno vinto e Saxton/Boniface hanno scartato un 18esimo posto, appunto per un salto di vento. Sono molto contenti e cmq non è finita qui, domani vogliono provare a vincere il Trofeo Princesa Sofia con la Medal Race.”

Campionato Mondiale Nacra 17, Bronzo per Ruggero Tita e Caterina Banti

10 settembre 2017 – Concluso a La Grande Motte, nel sud della Francia, il Campionato del Mondo Nacra17: il primo Mondiale del quadriennio Olimpico – e primo con i foil – per il catamarano ad equipaggio misto.

Sei giorni di regate per un totale di 18 prove tra regate di qualificazione e finali divisi in Gold e Silver Fleet e la Medal Race. Complice l’instabilità meteorologica che sta colpendo il sud Europa in questo periodo si sono avute condizioni diverse quasi ogni giorno, dai 20 nodi alle lunghe attese per poi partire con brezze leggere, da onda a mare piatto.

La leadership in questa settimana è stata spesso dell’equipaggio italiano, già Campione Europeo ai primi d’agosto, composto da Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene), ed anche oggi, quando si sono presentati sulla linea di partenza della Medal Race, erano primi.

Le condizioni erano ideali per loro, avevano già realizzato un secondo ed un terzo posto nelle ultime finali della mattina con venti nodi, partiti bene erano secondi alla prima boa di bolina subito dietro agli spagnoli Iker Martinez e Olga Maslivets, quando le imbarcazioni si sono “agganciate”: erano appena sotto la layline della prima boa, quando Tita ha virato mure a sinistra con l’intenzione di fermare la barca prua al vento e lasciar sfilare Iker Martinez che arrivava mure a dritta. Il contatto è stato inevitabile e gli italiani hanno scontato un 360 di auto penalizzazione, ma non sono poi riusciti a concludere la prova perché parte del sartiame era sotto gli scafi e rallentava notevolmente la velocità della barca.

(altro…)

Campionato Mondiale Nacra 17, Bressani e Zorzi vincono la prima prova

E’ iniziato nella Baia d’Aigues Mortes, di fronte alla cittadina di La Grand Motte, il Campionato Mondiale Nacra 17. Tre regate di qualificazione in condizioni di vento leggero per il catamarano già Olimpico a Rio 2016 ma nella nuova configurazione “foiling”.

Guidano la classifica provvisoria i due equipaggi britannici John Gimson/Anna Burnett e Ben Saxton/Katie Dabson, terzi i neozelandesi Gemma Jones e Jason Saunders. A fine giornata a guidare la classifica era la coppia USA Riley Gibbs e Louisa Chafee ma una protesta di stazza li ha relegati il ventisettesima posizione.

Tra gli equipaggi azzurri i campioni europei in carica Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) sono tredicesimi, preceduti di un posto da Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare), vincitori della prima prova di giornata.

Tante le super star sulla linea di partenza della nuova acrobatica classe volante, tra le quali il Campione Olimpico, il cinquantaseienne Santiago Lange (ARG) alla ricerca della qualificazione record per la sua settima Olimpiade.

Info e classifiche complete su nacra17.org