Tag name:trimarani

Giovanni Soldini Torna su un Trimarano

Si sapeva più o meno da gennaio ma ora è ufficiale, Giovanni Soldini nel biennio 2016-2017 sarà al timone di un trimarano Multi70, che si chiamerà Maserati Multi70, messo a disposizione da John Elkann.

01 Soldini Trimarano Maresati

01 Soldini Trimarano Maresati
Immagine 1 di 4

Dichiara Giovanni Soldini: “Dopo tre anni di soddisfazioni con Maserati VOR70 nei quali abbiamo percorso almeno 100.000 miglia e abbiamo navigato nei cinque continenti ottenendo importanti risultati sportivi, è il momento di affrontare nuove avventure. Sono contento di intraprendere questa sfida con un multiscafo, Maserati Multi70. Da aprile abbiamo iniziato a conoscere la nuova barca facendo dei test in Bretagna. Non vedo l’ora di salirci a bordo.”

Il trimarano e l’ex Edmond de Rothschild, disegnato da Guillaume Verdier e varato nel 2011 e sviluppato nel 2014 e nel 2015 dal centro studi di Team Gitana.

Originariamente era un one design appartenente alla classe MOD70 ma a causa del fallimento del circuito dedicato Team Gitana ha deciso di farne un laboratorio di prova. Nel corso del tempo ha subito numerose trasformazioni. Misura 21,3 metri di lunghezza e 17 metri di larghezza e trae grande ispirazione dalle ex multiscafi della classe ORMA. L’altezza fuori acqua è di 29 metri, ha una superficie velica di bolina di 310 mq e 409 mq alle portanti. Nel 2013 è stato ottimizzato per la conduzione in solitario. Nel 2014 è stato trasformato in trimarano volante aggiungendo i foil.

http://maserati.soldini.it

Video il primo volo sui foil del Multi70 Edmond de Rothschild

Immagine anteprima YouTube

Un vero e proprio laboratorio di prova, il Multi70 Edmond de Rothschild in sei mesi è diventato la cavia perfetta dell’ufficio progettazione del Gitana Team. Dopo una prima fase di ricerca sui timoni a T convalidata dal terzo posto di Sébastien Josse alla Route du Rhum 2014, è ora il momento per la seconda fase di sviluppo. Caratterizzata da foil asimmetrici e nuove timoni a T più grandi, la versione 2015 del trimarano allestito dal Barone Benjamin de Rothschild ha fatto le sue prime prove al largo di Lorient.

McConaghy Boats & BMT Asia Pacific – Tri60®

McConaghy Boats, cantiere che conosciamo per la costruzione di barche a vela belle e performanti, ha annunciato insieme a BMT Asia Pacific lo sviluppo di questo coso, candidato all’International Yacht & Aviation Awards 2015.

Tri60_Cabriolet_Open_with_Awning-low-rez

Tri60_Cabriolet_Open_with_Awning-low-rez
Immagine 1 di 3

L’annuncio:

BMT Asia Pacific and McConaghy Boats are pleased to announce the development of the Tri60®. Short-listed for the International Yacht & Aviation Awards 2015 in the Yacht Concept up to 40m category, this exciting new 60’ trimaran seeks to balance the desire for Space, Style and Speed in a unique platform that is poised to create big waves across the global power boat sector

Via | www.bmt.org

Traino molto Lungo

Lo scafo centrale, lungo 100 piedi, del nuovo ipermegamaxi (vabbè dai forse un po’ esagero) trimarano Macif è stato trasferito dal cantiere Multiplast al cantiere CDK Keroman, da Vannes a Lorient.

trimarano macif gabast 01

Stesso sponsor stesso skipper, François Gabart, certamente il più forte solitario del momento, il 31enne francese ha portato a casa la BtoB, il Vendée Globe 2013, e l’ultima Route du Rhum. Il trimarano Macif, progettato e disegnato da Marc Van Peteghem e Vincent Lauriot Prévost (dello studio VPLP), lo vedrà impegnato per il periodo 2015-2019.

trimarano macif gabast 02

Macif sarà assemblato nel prossimo semestre e il varo è previsto per l’estate 2015.

Multi 23, un trimarano veloce e facile da gestire

Lo abbiamo visto in occasione del progetto di Vincent Beauvarlet di percorrere la stessa rotta della Route du Rhum, il Multi 23 viene descritto come “una stupefacente replica dei famosi Maxi Trimarani Orma 60, ma in soli 6,72 m di lunghezza”.

multi 20 trimarano 01

multi 20 trimarano 01
Immagine 1 di 9

Disegnato, come molti Orma 60, dallo studio Van Peteghem Lauriot Prévost (VPLP), il Multi 23 è costruito dal cantiere francese Torpen internazionali Boats (più di 90 barche a vela in tutto il mondo), che ha annunciato il lancio della versione Multi23 MKII, che prevede diversi miglioramenti.

Questa nuova versione è ancora costruita con la tecnica di infusione e materiali di alta qualità (Epoxy, carbonio, vinilestere, schiuma di PVC, ecc…), che la rendono molto leggera, ma ora con più rinforzi in carbonio, come le traverse per l’80% in carbonio. Sarà ancora più rigida, più reattiva e più veloce rispetto al precedente, si comincia a volare anche con una minima brezza.

La versione standard del Multi 23 è fornita con un corredo completo di vele: randa con 2 mani, fiocco autovirante, Gennaker.

(altro…)

Vincent Beauvarlet – L’atlantico su un Multi 23

Il progetto di Vincent Beauvarlet prevede di percorrere la stessa rotta della Route du Rhum (ma senza l’assistenza della Route du Rhum) su un Multi 23, un trimarano non abitabile di 6,72 metri progettato da Van Petteghem / Lauriot Prevost (VPLP).

Vincent Beauvarlet

Però essendo la sua una barca non ammessa alla regata (dove non sono ammesse barche sotto gli 11 metri), coprirà le 3500 miglia che separano St. Malo da Guadeloupe senza l’assistenza della regata medesima.

Il Multi 23 è un trimarano sportivo progettato per brevi gite costiere. Vincent, aiutato alcuni amici, ha dovuto fare alcuni cambiamenti, soprattutto in termini di rinforzi per renderlo in grado di attraversare un oceano. Tuttavia, lo sviluppo è minimo è Vincent dormirà all’aperto.

All’interno scafo centrale sono installati gli strumenti di navigazione e di sicurezza, VHF, GPS, AIS. Due batterie sono alimentate da un idrogeneratore.

Quello che mi interessa è l’avventura umana, il piacere di stare da solo in mare, per essere libero, in piena comunione con la natura, dice Vincent.

Vincent Beauvarlet è partito il 30 ottobre, per seguire la sua avventura www.vincent-beauvarlet.com

CP41 Trimaran Innovant

Immagine anteprima YouTube

E’ solo un concept ma ci sono delle idee interessanti come le sedute centrali e l’albero telescopico.

Chissà se diventerà mai realtà?

Projet réalisé dans le cadre de l’UV CP41 – Design methods in mechanical engineering. Sujet : “Trimaran Innovant”.

Département Génie Mécanique et Conception, Université Technologique de Belfort-Montbéliard. Semestre printemps 2014.

Antoine Bezault – Aubérie Zaro – Steven Schmitt – Maxime Eichenlaub – Damien Le Gac – Jean-Baptiste Rollin – Jérôme Gaering – Fahmi Hussein

25 dollari per un trimarano da 50 piedi

Quale parte di una liquidazione governativa il dipartimento della difesa USA ha messo all’asta un Contour 50, un trimarano che ora staziona ad Harbor Island e che veniva utilizzato per scopi ricreativi e e formativi.

Immagine anteprima YouTube

Costruito a metà degli anni 2000, l’imbarcazione ha subito alcune modifiche ma ha ancora la sua (assurda) vela alare, sartiame e albero sono ordine, così come il motore entrobordo da 40 cavalli.

L’asta parte da una base di 25 dollari e si tiene online dal 20 agosto alle 9.00 alle 14.00 del 22. L’asta si svolgerà sul sito di aste del Dipartimento della Difesa.

Tutti i dettagli su www.GovLiquidation.com.