Category name:Altura

Il 26 giugno 2014 da Riva di Traiano la Roma-Giraglia e il GiragliOne

Partirà il 26 giugno da Riva di Traiano la “Roma-Giraglia”, decima edizione della classica regata d’altura organizzata del circolo civitavecchiese.

Giraglione

Grande novità per l’edizione 2014 è la partecipazione dei solitari, per i quali è prevista un’apposita categoria ONE, con la possibilità di aggiudicarsi il primo Giraglione.

Questa regata nasce dalla Roma per 2 che ne ha sempre dettato le regole – spiega il Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – ed è quindi stato naturale proseguire anche con la Roma-Giraglia nell’esperienza della vela in solitario fatta con la Roma per 1 e riproporla anche per questa Giraglia tutta italiana della quale festeggeremo il decennale“.

Carlo Potestà, armatore di Phantomas e vincitore della recente Roma per 1, è stato tra i primi ad iscriversi per poter confermare la sua leadership tra i solitari, ma i suoi avversari questa volta lo marcheranno stretto, a cominciare da Matteo Miceli (ECO 40) e Mario Girelli (Patricia II) che si sono allenati la scorsa settimana arrivando fino all’Elba in solitario con i loro Class 40. Saranno sicuramente della partita anche Sergio Frattaruolo (Extreme Sail Academy), Valerio Brinati (Whisky Echo), Tullio Picciolini (Maori), Riccardo Capociuchi (Gaiarda).

(altro…)

Giraglia 2014 – Vittoria in compensato a Tixwave

Con l’arrivo delle ultime imbarcazioni allo Yacht Club de Monaco a Montecarlo, si avvia alla conclusione la 62° edizione della Giraglia Rolex Cup che terminerà con la festa per l’inaugurazione della nuova sede del club e con la premiazione.

giraglia-rolex-cup-2014-offshore-01

giraglia-rolex-cup-2014-offshore-01
Immagine 1 di 10

La vittoria in tempo compensato nella classe IRC va a Tixwave, lo Swan 42 di Bernard Vananty, che si aggiudica il Trofeo Challenge Rolex e un orologio Rolex.

Sono molto soddisfatto! – ha dichiarato Bernard Vananty – siamo arrivati secondi alla scorsa edizione della Giraglia Rolex Cup e quest’anno avevamo davvero voglia di vincere.Abbiamo trovato condizioni meteo ideali per noi e durante la notte abbiamo scelto la rotta giusta. Allo scoglio della Giraglia abbiamo trovato un buon vento di mistral che ci ha permesso di restare vicini alle barche più competitive della flotta”.

Esimit Europa 2, l’R/P Maxi 100 di Igor Simcic che ha tagliato per primo la linea di arrivo, vince il Trofeo Rolex e il Trofeo Réné Levainville riservato al primo classificato in tempo reale nella prova d’altura della Giraglia Rolex Cup. Si aggiudica inoltre il Trofeo Beppe Croce per il primo ad aver doppiato lo scoglio della Giraglia, oltre naturalmente a un orologio Rolex.

(altro…)

Giraglia 2014 – Esimit Europa 2 prima in tempo reale

Alle 12:35 minuti di oggi, giovedì 19 maggio 2014, Esimit Europa 2 di Igor Simcic ha tagliato la linea di arrivo, al largo di Monaco, della regata d’altura della Giraglia Rolex Cup. Ha impiegato 24 ore, 35 minuti e 56 secondi, ha passato lo scoglio della Giraglia alle 3 del mattino.

giraglia-2014-scoglio-e-arrivi-01

giraglia-2014-scoglio-e-arrivi-01
Immagine 1 di 20

Esimit Europa 2 si aggiudica il Trofeo Rolex e il Trofeo Réné Levainville destinati al primo classificato in tempo reale e il Trofeo Beppe Croce riservato al primo yacht ad aver doppiato lo scoglio della Giraglia.

A bordo un equipaggio proveniente da 11 Nazioni Europee, tra cui lo skipper Jochen Schümann, il timoniere Alberto Bolzan – che disputerà la prossima Volvo Ocean Race su Team Alvimedica -, il navigatore Boris Herrmann e Pierre Casiraghi.

In seconda posizione Robertissima 3 di Roberto Tomassini Grinover, seguita da SFS di Lionel Pean e Alegre di Andy Soriano, che hanno combattuto fino alla fine per il terzo posto in tempo reale.

Questa la classifica con l’ordine di arrivo in tempo reale:

(altro…)

Giraglia 2014 – Le foto della partenza

E’ partita oggi da Saint Tropez la regata d’altura della 62° Giraglia Rolex Cup. 206 barche partite sotto un cielo coperto e con un vento di 6 nodi.

giraglia-2014-partenza-lunga-01

giraglia-2014-partenza-lunga-01
Immagine 1 di 12

Alle 12 il Comitato di Regata ha dato lo start al Gruppo 0, seguito alle 12 e 38 dal Gruppo A, alle 12 e 47 dal Gruppo B e alle 13 e 04 dai partecipanti alla Giraglia x2.

La flotta si affronta lungo un percorso di 241 miglia sulla rotta Saint Tropez – scoglio della Giraglia – Monaco. La regata può essere seguita in tempo reale su www.sgstracking.com, dove è possibile vedere le posizioni e consultare le condizioni meteo.

Photo By: Rolex / Carlo Borlenghi Giraglia 2014 partenza lunga 02

Porto cervo Audi TP52 World Championship 2014 – La giornata di Phoenix

Il programma di giornata prevedeva tre prove a bastone, al termine delle quali Phoenix si porta a soli due punti da Quantum, Rán tiene duro, Azzurra perde la scia dei primi brillando solo nella seconda prova, Provezza rompe l’albero durante la terza prova.

tp52-2014-mondiale-porto-cervo-03-01

tp52-2014-mondiale-porto-cervo-03-01
Immagine 1 di 12

Il maestrale tarda ad arrivare e la prima prova parte con un vento leggero dai quadranti settentrionali, non quello che ci si aspettava. La tensione è palpabile e tant’è che il primo start vede qualche barca fuori allineamento, richiamo generale e ci si prepara ad un nuovo via. Grande partenza Rán in pin, Azzurra soffre subito Quantum e deve virare dietro agli americani, andando a prendere il centro del campo di regata, c’è qualcosa che non va per la barca che veste il guidone dello Yacht Club Costa Smeralda. Al passaggio della prima boa di bolina Rán ha la testa della corsa davanti a Quantum, Phoenix, Gladiator e Azzurra. Il vento è molto “ballerino” al gate non cambia nulla, intensità sotto i dieci nodi. Al passaggio a metà regata Rán continua a dominare, si inserisce Paprec in quarta posizione, Azzurra scivola al settimo posto. Rán vince davanti a Quantum, Phoenix, Gladiator, Paprec, Provezza, Azzurra, Hurakan e B2.

(altro…)

Porto cervo Audi TP52 World Championship 2014 – La regata costiera

Porto Cervo, 12 giugno 2014. Dopo il nulla di fatto di ieri, nella terza giornata dell’Audi TP52 World Championship, la flotta ha disputato la regata costiera, che l’ha vista veleggiare compatta per oltre tre ore sul campo di regata mozzafiato dell’Arcipelago di La Maddalena.

tp52-2014-mondiale-porto-cervo-02-01

tp52-2014-mondiale-porto-cervo-02-01
Immagine 1 di 16

Accompagnata da 10 nodi di maestrale la flotta è partita per un percorso di 30 miglia in direzione dell’Isola di Spargi, attraversando di bolina il canale tra la costa e l’Arcipelago di La Maddalena. Una volta girata l’isola i TP52 hanno fatto ritorno verso Porto Cervo seguendo lo stesso percorso a ritroso con il vento in poppa.

A conclusione di una battaglia serratissima, con continui cambi di leadership che hanno lasciato col fiato sospeso fino alla fine, Quantum Racing è riuscito a difendere il suo primo posto in classifica provvisoria, davanti a Rán e ad Azzurra. Con altre due giornate di regate a bastone in programma, la situazione è ancora apertissima per le nove barche in competizione.

(altro…)

Partita la Brindisi Corfu 2014

Una splendida giornale di sole, con quindici nodi di maestrale e onda formata ma non fastidiosa, ha fatto da cornice alla partenza dei 94 equipaggi che si sono presentati al via, sui 101 iscritti, dell’edizione 2014 della Brindisi-Corfù.

brindisi corfu 2014 foto taccola

Start alle 13 in punto per la flotta, ritardato di 10 minuti per maxi e multiscafi, e 32 ore di tempo massimo per tagliare la linea di arrivo a Kassiopi. Quasi tutti hanno scelto il lato sopravvento, dove la pressione era maggiore, a ridosso della diga di Punta Riso dove si sono radunati gli spettatori giunti in bici o trasportati da una navetta. Grande spettacolo pochi minuti dopo, quando si sono aperti tutti i gennaker e gli spi, sulla rotta verso la meda di disimpegno, al Trombillo.

Da lì in poi la regata si è divisa in due: verso il centro del Canale d’Otranto la maggior parte delle imbarcazioni , verso il cancello e la boa di Tricase Porto i maxi, che percorreranno venti o trenta miglia in più degli altri.

(altro…)

Iniziato a Porto cervo l’Audi TP52 World Championship 2014

Porto Cervo, 10 giugno 2014. E’ iniziato l’Audi TP52 World Championship. Sul campo di regata dell’Arcipelago di La Maddalena nove TP52 impegnati oggi in una regata costiera che ha visto Quantum Racing, di Doug De Vos, imporsi sugli avversari. L’evento, valido anche come seconda tappa del Barclays 52 Super Series, è organizzato dallo YCCS con la collaborazione di Audi.

tp52-mondiale-2014-porto-cervo-01-01

tp52-mondiale-2014-porto-cervo-01-01
Immagine 1 di 16

Dopo aver atteso a lungo sulla linea di partenza che il vento si intensificasse e si stabilizzasse, la flotta è finalmente partita, accompagnata da 8/10 nodi di levante, in direzione della Secca di Tre Monti e, dopo averla lasciata a dritta, è salita di bolina fino all’Isola dei Monaci, per poi scendere verso Porto Cervo passando al largo dell’Isola delle Bisce.

Il team americano, con a bordo il vincitore di due campagne di Coppa America Ed Baird nel ruolo di skipper, ha guidato la flotta sin dall’inizio e ha tagliato il traguardo per primo davanti ad Azzurra, protagonista comunque di una prestazione positiva. Si sono dati battaglia per il terzo posto Rán, detentore dell’ultimo titolo mondiale, e il brasiliano Phoenix di Eduardo Souza Ramos. Ha avuto la meglio il team svedese, che ha potuto contare sull’esperienza del tattico Adrian Stead, già campione del mondo della classe nel 2010.

(altro…)

Yann Elies disalbera durante la prima tappa de La Solitaire du Figaro

Yann Elies (Groupe Queguiner Leucemie Espoir) era in testa alla prima tappa de La Solitaire du Figaro quando alle 12:18 il suo albero è venuto giù mentre doppiava il faro di Wolf Rock, in Cornovaglia.

yann-elies-disalbera-figaro-01

yann-elies-disalbera-figaro-01
Immagine 1 di 8

Elies ha cercato di recuperare quanto più possibile nonostante il vento oltre i 20 nodi e il mare mosso. Il navigatore solitario deve ora farsi strada da solo fino Falmouth, a una ventina di miglia di distanza.

Se riuscirà a riparare la barca in tempo potrà poi riprendere la regata da Plymouth, all’inizio della seconda tappa, ma con una penalità di 2 ore sul tempo accumulato dall’ultimo classificato della prima tappa

(altro…)