Tag name:470

Carnival Race 2019 – Classifiche e Foto

Carnival race 2019 01

Carnival race 2019 01
Immagine 1 di 7

Con le ultime due prove disputate domenica 24 febbraio è terminata la quinta edizione della Carnival Race, manifestazione organizzata dallo Yacht Club Sanremo che ha visto 180 equipaggi provenienti da 18 nazioni delle classi 470 e 420 sfidarsi nelle acque antistanti la Marina degli Aregai di Santo Stefano al Mare nel ponente ligure.

Vincitori nella classe olimpica 470 gli svedesi Anton Dahlberg e Fredrik Bergstrom seguiti dai francesi Hippolyte Machetti/Sidoine Dantes e dai fratelli turchi Deniz e Ates Cinar, in sesta posizione l’equipaggio della Marina Militare formato da Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò e in ottava posizione Matteo Capurro con Matteo Puppo dello Yacht Club Italiano.

Nella classifica 420 open prima posizione per l’equipaggio francese Delerce/Rossi, al secondo posto gli svizzeri Casco/Schick e medaglia di bronzo per l’equipaggio italiano formato da Paolo Bozzano e Michele Casano (YC Imperia).

Nella classifica 420 femminile medaglia d’argento per Irene Calici e Petra Gregori (SN Pietas Julia), medaglia d’oro per le greche Pappa/Tsamopoul e medaglia di bronzo per le tedesche Steinlein/Hausmann, in quarta e quinta posizione gli equipaggi italiani formati da Giorgia Sinigoi e Sara Zuppin (YC Cupa/CNT Sirena) e da Carlotta e Camilla Scodnik (YC Italiano).

Le classi 420 e 470 torneranno a regatare in queste acque per la regata nazionale in programma dal 1 al 3 marzo mentre per la classe olimpica 470 dal 6 al 14 maggio lo Yacht Club Sanremo organizzerà il Campionato Europeo 2019.

Classifiche complete su www.yachtclubsanremo.it

Imperia Winter Regatta 2018 – I risultati

Imperia Winter Regatta per le classi 420 e 470: i fratelli Caldari si impongono nei 420 open; Frascari-Lanzetta tra le femmine, mentre il podio dell’olimpica 470 è appannaggio straniero con la vittoria tedesca di Winkel-Cipra, seguiti da Gran Bretagna e Ukraina

Imperia Winter Regatta 2018 01

Imperia Winter Regatta 2018 01
Immagine 1 di 6

Dal 5 al 9 Dicembre lo Yacht Club Imperia, in collaborazione con Assonautica Imperia, ha organizzato la 29^ Imperia Winter Regatta 2018 il grande evento velico internazionale, che ha portato nel capoluogo di provincia del ponente ligure 120 equipaggi da tutta Europa (rappresentate 8 nazioni) per le classi 420 e 470. Ad accrescere il prestigio di questa manifestazione sportiva l’inserimento della manifestazione nell’EUROSAF 420 Circuit 2018/2019, insieme alle altre 6 tappe dislocate tra Portogallo, Grecia, Francia e Germania.

Sulle quattro giornate in programma solo nell’ultima giornata di domenica non è strato possibile regatare a causa dell’onda formata e dell’assenza di vento, ma nelle tre giornate precedenti i regatanti hanno potuto confrontarsi in condizioni varie con vento medio-forte e leggero, e con un’onda insidiosa. Otto prove in tutto per la flotta 470, cinque per i 420, classe in cui la presenza italiana è stata ben più cospicua.

Nella classe olimpica 470 (che dopo Tokyo 2020 diventerà ad equipaggio misto come nel catamarano foil Nacra) dominio straniero con i tedeschi Winkel-Cipra (18-1-1-1-2-2-1-4) primi con 6 punti di margine dai britannici Wrigley-Taylor; terzi gli ukraini Shvets-Matsuyev. Terzo posto per i tedeschi Steidle-Honold. Prime femmine le tedesche Dahnke-Winkel, quinte assolute. Tutte femmine le prime degli italiani, con l’ottavo e nono posto delle portacolori della Società Velica di Barcola e Grignano Russo Cirillo-Linussi e Marchesini-Fedel (penalizzate da una squalifica in partenza nell’ottava e ultima prova).

Parla decisamente più italiano la classifica della classe 420 (60 equipaggi) sia maschile/open, che femminile: i fratelli Caldari (CV Ravennate) hanno vinto nettamente nonostante una squalifica nell’ultima prova e con 9 punti di vantaggio si sono imposti sui locali Bozzano-Casano (YCImperia) con un 4-2-7-ufd-4 come risultati parziali; terzi i tedeschi Steidle-Honold; primo equipaggio misto nella stessa classifica “Open” quello di Giulia Sepe e Federico Romeo (Centro Velico 3 V), quattordicesimi assoluti. Vittoria tricolore anche nella classifica femminile (26 equipaggi in gara) con le romane Frascari-Lanzetta (Centro Velico 3V, 8-2-1-5-8) prime sulle francesi Leconte-Mariani. Ancora Italia al terzo posto con le portacolori del circolo organizzatore Yacht Club Imperia, Oddone-Riano.

(altro…)

Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini Mondiali 470 giovanili

Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano) sono Campionesse del Mondo ai Mondiali Giovanili 470 a Bracciano. Giacomo Ferrari con Giulio Calabrò vincono la medaglia d’argento.

Mondiali giovanili 470 2018 bracciano

Otto le regate disputate con condizioni sempre diverse in sei giorni all’evento disputato al Planet Sail, dal vento molto leggero – con un giorno di stop forzato – a rovesci temporaleschi, fino alle tre bellissime prove di ieri con vento stabile e intenso. Condizioni preferite dagli atleti azzurri, un primo per le ragazze – che sono sempre comunque state tra le migliori della classifica – e due per Ferrari-Calabrò che riescono così a recuperare importanti posizioni dopo un inizio di settimana non brillante.

Benedetta Di Salle: “Condizioni impegnative, poco vento e oscillante, è stato difficile perché non abbiamo mai regatato su un lago così imprevedibile. Siamo molto felici perchè nonostante queste condizioni siamo riuscite sempre a stare nelle prime 5, e poi nella giornata di ieri con buone condizioni abbiamo fatto un primo e conquistato la leadership. Anche oggi nel tentativo di Medal Race poi annullata, eravamo in testa ma non potevamo comunque essere sicure che avremmo finito prime con le condizioni così imprevedibili”.

(altro…)

L’Italia qualificata per Tokio 2020 nei 470 e Laser Radial

Come per i Mondiali o gli Europei nel calcio, anche nella vela le nazioni di devono qualificare per partecipare alle Olimpiadi. Lo si fa conquistando determinate posizioni in una serie predeterminata di eventi. Il Campionato del Mondo a classi unificate in corso ad Aarhus è uno di questi eventi sono in palio un 40% di posti nelle varie specialità.

Mondiali 2018 Aarhus day 4 01

Mondiali 2018 Aarhus day 4 01
Immagine 1 di 7

L’Italia in questo evento si è, a oggi, qualificata per le Olimpiadi di Tokio 2020 in tre classi:

Nel Laser Radial a compiere l’impresa è stata la giovane Laserista triestina Carolina Albano (CV Muggia) non ancora ventenne. La Albano, fresca della medaglia d’argento al Mondiale U21 in Polonia, ha chiuso le due prove di giovedì 9 agosto con un 18esimo ed un sesto posto che la portano in 17esima posizione – e nel Radial si qualificano ad Aarhus 18 nazioni.

Nel 470 maschile Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) sono arrivati nella Medal Race, la regata finale a punteggio doppio a cui accedono solo i primi dieci. Hanno vinto oggi davanti ad equipaggi di 10 anni più grandi di loro con 10 anni di esperienza in più a bordo del doppio olimpico, chiudono la trasferta di Aarhus in nona posizione conquistando la qualifica a Tokyo per la classe con un giorno di anticipo.

Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano), entrando in Medal Race, hanno invece qualificato l’Italia nella classe del 470 femminile. Erano infatti otto i posti che questo evento qualificava per il 470 W e le nostre ragazze erano in Medal Race con otto nazioni, di queste una era il Giappone, che in quanto Host Country aveva già il posto garantito in ogni classe. Quindi a prescindere dal risultato della prova a punteggio doppio la coppia Di Salle – Dubbini hanno qualificato l’Italia a Tokyo 2020 per i 470 femminili.

Classifiche complete su aarhus2018.sailing.org

Campionati del Mondo 2018 – Quinto giorno di regate

Vento leggero ad Aarhus nella quinta giornata del Campionato del Mondo a classi unificate che assegna ben il 40% dei posti Nazione per Tokyo 2020, che ha reso complicato lo svolgimento del programma su tutti i campi e ha generato proteste e conseguenti squalifiche.

Mondiali 2018 Aarhus day 4 02

Mondiali 2018 Aarhus day 4 02
Immagine 1 di 7

Come nei Nacra 17, dove nella gialla, in cui regatavano i nostri Ruggero Tita – Caterina Banti (SV Guardia di Finanza – CC Aniene), Vittorio Bissaro – Maelle Frascari GS Fiamme Azzurre – CC Aniene) e Lorenzo Bressani – Cecilia Zorzi (CC Aniene – Marina Militare), hanno concluso due prove e neanche una nella blu. Per Tita – Banti davvero una spiacevole giornata, registrano un 16 nella seconda prova e vengono squalificati nella prima – dopo aver finito quarti – per aver perso una protesta voluta da un equipaggio britannico per una collisione in fase di pre-partenza. Bissaro – Frascari segnano nello scoresheet di oggi un 16esimo ed un 20esimo posto (che scartano); Bressani – Zorzi hanno un 27esimo ed un 11esimo (scartano il primo); Gianluigi Ugolini – Maria Giubilei (Compagnia della Vela Roma – CV Ventotene) dopo un bell’11esimo devono scartare un DNF nella seconda prova. Non esiste una classifica generale aggiornata a causa del diverso numero di prove tra le due flotte. In quella blu, dopo due tentativi di partenza, sono stati fatti rientrare gli equipaggi a terra con quattro di questi con una squalifica per la prova 4 di domani.

Nessuna prova disputata per i ragazzi degli RS:X, una per le donne con vento leggerissimo con Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) che ha chiuso in 27ma posizione, risultato scartato rimanendo così al sesto posto in classifica; Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza), che con un nono posto è nona in generale. Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare) è 40esima con un 14esimo di giornata. In testa alla classifica troviamo la polacca Zofia Noceti-Keplacka.

(altro…)

Campionati del Mondo 2018 – Ruggero Tita e Caterina Banti primi a Aarhus

Nella quarta giornata di regate ad Aarhus, in Danimarca per i Campionati del Mondo a classi unificate, dove si assegnano ben il 40% dei posti qualifica per Nazione per Tokyo 2020, sono scesi in acqua per le prime prove anche gli RS:X maschili e femminili, i Nacra 17 e i Kiteboard.

Mondiali 2018 Aarhus day 4 01

Mondiali 2018 Aarhus day 4 01
Immagine 1 di 7

La squadra azzurra dei Nacra 17 si fa subito notare: Ruggero Tita – Caterina Banti (SV Guardia di Finanza – CC Aniene) sono primi con tre primi posti e Vittorio Bissaro – Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre – CC Aniene) sono terzi con due secondi posti ed un terzo – che scartano. Anche Lorenzo Bressani – Cecilia Zorzi (CC Aniene – Marina Militare) hanno chiuso una buona giornata, sono noni con i parziali di 6, 3 e 6.

Tre le prove disputate dagli RS:X maschili, due di queste le ha vinte il nostro Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza) nella sua batteria – che poi scarta un quarto posto – ed è in testa con il francese Louis Giard.

“Oggi dopo otto mesi senza regatare, a causa di un infortunio e del conseguente intervento avvenuto lo scorso dicembre cui è seguita una lunga riabilitazione e una preparazione di un paio di mesi per questo Mondiale – dichiara un soddisfatto Daniele Benedetti al termine della giornata – adesso mi sento molto bene, sia con vento forte come oggi, dove ho fatto vedere le mie caratteristiche, e sia con poco vento leggero con cui mi sento a mio agio seppure non sia mai stato il mio forte.
Ho iniziato con due primi ed un quarto e mi sento pronto per tutto il Mondiale a fare vedere quello che valgo. Nella prima bolina avevo un pò i brividi sapendo che avevamo la televisione in acqua che per noi è cosa rara, è una sensazione strana perché dopo così tanto tempo era quello che sognavo e ce l’ho messa tutta per raggiungerlo. Devo continuare così, provare sempre a dare il meglio di me, so che ce la posso fare!”

(altro…)

Primo giorno di Campionato del Mondo a classi unificate del 2018

Hempel Sailing World Championships, Aarhus 2018

Giovedì 2 agosto 2018 – La prima giornata di regate ad Aarhus, in Danimarca, per il Campionato del Mondo a classi unificate del 2018, ha messo a dura prova la pazienza dei primi atleti in gara. I Finn e i 470 maschile e femminile sono rimasti in acqua per ore ad attendere che il vento arrivasse e si stabilizzasse.

Buona partenza per i giovani 470isti italiani Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare), nell’unica prova di giornata sono secondi nella flotta gialla dietro agli svedesi Anton Dahlberg e Fredrik Bergström e davanti ai super favoriti, gli australiani Matthew Belcher e William Ryan. Nella classifica generale i nostri ragazzi sono terzi con in testa i greci Panagiotis Mantis e Pavlos Kagialis. Marco e Luca D’Arcangelo (LNI Bari) sono 18esimi, Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC Italiano) sono al 32esimo posto.

Due le prove portate a termine dalle ragazze del 470 che avevano la partenza programmata dopo i ragazzi e quindi hanno potuto godere del vento più stabile per direzione ed intensità, ed essendo tutte in un’unica batteria il lavoro del Comitato è stato più veloce. Sono in testa le francesi Camille Lecontre e Aloise Retornaz, seguite da giapponesi e svizzere. Elena Berta e Bianca Caruso (Aeronautica Militare – YC Italiano) sono 19esime con i parziali di 17 e 22; Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano) seguono in 23esima posizione con 37 e un bel 9 e Ilaria Paternoster e Sveva Carraro (YC Italiano – Aeronautica Militare) chiudono la prima giornata in 31esima posizione (28, 32).

Prova unica anche per il singolo pesante Finn, partita solo intorno alle 18, la flotta gialla, quella del nostro Alessio Spadoni (CC Aniene) è stata in acqua ad attendere la partenza per quasi 4 ore, raggiunta dalla flotta blu solo intorno alle 16. L’attesa è stata premiata e la prova si è svolta con condizioni perfette, che hanno visto vincere da una parte il numero uno della ranking mondiale, il brasiliano Jorge Zarif e dall’altra il croato Josip Olujic. Spadoni registra un 17esimo posto nella prima giornata del Campionato del Mondo.

Classifiche complete su www.aarhus2018.com

470 Junior World Championship, le spettacolari foto del 4° giorno

31 Agosto 2017 – A Enoshima, Giappone si sta disputando il 470 Junior World Championship. Il quarto giorno di regate ha offerto condizioni che i giovani atleti ricorderanno come al limite.

Day 4-470 Junior Worlds 31 August 2017 01

Day 4-470 Junior Worlds 31 August 2017 01
Immagine 1 di 30

Tifone n. 15 è previsto per il 2 settembre, ma vento ed onde lo stanno già annunciando. Nell’unica regata disputata da entrambe le flotte in questa giornata, con 17-19 nodi e raffiche fino a 30 onda lunga e formata da sud che si scontrava con l’aria da nord, l’obiettivo per molti è stato rientrare tutti interi.

Ma non per le ragazze italiane che sono fortissime con vento intenso – anche così estremo – Benedetta Di Salle/Alessandra Dubbini (Yacht Club Italiano) hanno vinto la prova con distacco, forti della loro lunga conoscenza. Il settimo posto di oggi, conferma Ilaria Paternoster/Bianca Caruso (Yacht Club Italiano) in seconda posizione, dietro le spagnole Mas Depares/Barcelo Martin e davanti alle australiane Jerwood/De Vries.
Continua la fila di quarti posti dei ragazzi della Marina Militare Italiana, Giacomo Ferrari/Giulio Calabrò, sempre più saldi al quarto posto overall.

Per il primo settembre è atteso sempre vento intenso per altre due prove, prima delle medal race di sabato.

Info su 2017juniorworlds.470.org

Terminati a Riva del Garda i Campionati Europei Juniores 2017 di 420 e 470

Terminati a Riva del Garda i Campionati Europei Juniores 420 e 470 organizzati dalla Fraglia Vela Riva: oro nei 470 maschili e 420 under 17, rispettivamente di Ferrari-Calabrò e Sposato-Centrone. Argento europeo nei 420 open maschili e Bronzo nei 420 femminili under 17, conquistato da Ferraro-Orlando e dalle gemelle Scodnik.

420&470 Junior EUropean Championship 2017

420&470 Junior EUropean Championship 2017
Immagine 1 di 9

Prize giving

Riva del Garda – Si è conclusa una settimana di grande vela giovanile a Riva del Garda, che ha impegnato alla Fraglia Vela Riva 250 equipaggi dei doppi 420 e 470 in occasione dei Campionati Europei Juniores. Tra i quasi 500 ragazzi e ragazze in regata – numero che cresce di anno in anno e che a Riva ha segnato un ulteriore record – c’è per molti il sogno olimpico, che per alcuni già si è in parte realizzato come per l’equipaggio della squadra FIV azzurra e della Marina Militare Ferrari-Calabrò, in regata a Rio e attualmente uno dei più forti giovani equipaggi del doppio olimpico 470 (sesti al recente mondiale di classe), che a Riva ha conquistato l’oro, dopo un testa a testa con i francesi Machetti-Dantès.

Dopo 7 intensi giorni, che hanno messo a dura prova tutta l’organizzazione, dallo staff della Fraglia Vela Riva con segreteria, posaboe e soci volontari al Comitato di regata e Giuria, che per ben quattro mattine è stata operativa dalle 6 del mattino fino a sera, Il Campionato si è concluso nel migliore dei modi con condizioni di vento varie e oltre 10 regate in tutto. Domenica, giornata finale, è stata l’unica con tempo stabile, che ha garantito le classiche condizioni dell’Alto Garda Trentino con vento forte da nord la mattina e 12-14 nodi il pomeriggio, una degna conclusione di un Campionato che ha portato per la vela italiana tante belle soddisfazioni.

(altro…)

Video – Equipaggio 470 rompe l’albero rientrando in porto al CICO

Marzo 2017 – Durante la 24ma edizione del Campionato Italiano Classi Olimpiche, ospitato a Ostia dal Porto Turistico di Roma, un equipaggio 470, ITA 18 di Leonardo Stocchero e Michele Cecchin, in rientro prima è partito in planata e poi ha scuffiato rompendo la parte alta dell’albero.

Evidentemente, considerata la barra che si viene a creare, quel porto ha qualche problema con mare da libeccio, che accentua invece di “spegnere”.