Tag name:superyacht

Sarastar, il megayacht del film Murder Mystery (Sandler e Aniston)

“Mediterranean Queen”, noto anche come Sarastar, è il superyacht di lusso di Murder Mystery, film diretto da Kyle Newacheck con Jennifer Aniston e Adam Sandler disponibile su Netflix a partire dal 14 giugno 2019.

Sarastar 01

Sarastar 01
Immagine 1 di 18

Una coppia di New York (Sandler e Aniston) decidono di rendere più interessante il loro matrimonio con una vacanza in Europa. Un incontro casuale su un aereo con un compagno di viaggio (Luke Evans) li fa invitare a bordo di uno yacht; ma le cose prendono una svolta sfortunata quando la coppia diventa il principale sospettato nel macabro omicidio del proprietario dello sttesso yacht (Terence Stamp).

La crociera si snoda lungo le coste del Mediterraneo, il film offre molte immagini mozzafiato di famose destinazioni come Monaco e Portofino.

Sarastar è uno superyacht a motore di 197 piedi – 60.20 metri con un baglio di 10,75 m. un pescaggio di 2,9 m. costruito nel 2017 da Mondo Marine. Luca Dini Design & Architecture è responsabile per il suo design esterno e interno.

Il layout interno può ospitare fino a 12 ospiti in 6 camere, tra cui una master suite, 1 cabina VIP, 3 cabine doppie e 1 gemella. È anche in grado di trasportare fino a 13 membri dell’equipaggio. Stile senza tempo, splendidi arredi e sontuosi posti a sedere per creare un’atmosfera elegante e confortevole.

È costruita con scafo in alluminio e sovrastruttura in alluminio. Sviluppa una velocità di crociera di 18 nodi, una velocità massima di 19,5 nodi e grazie ai suoi serbatoi di carburante da 100.000 litri ha una autonomia di 4.100 miglia. Ha una una stazza lorda di 973 tonnellate ed è equipaggiata con due motori MTU da 3860 cavalli ciascuno

SaraStar è attualmente disponibile per il charter a un prezzo che va dai 400.000 ai 450.000 dollari a settimana.

(altro…)

Il Baltic 175 Pink Gin vince World Superyacht Awards 2018

Il Baltic 175 Pink Gin ha vinto il World Superyacht Awards 2018 in ben due categorie: Sailing Yacht Of The Year e Best Sailing yacht over 165 feet.

Baltic 175 Pink Gin 01

Baltic 175 Pink Gin 01
Immagine 1 di 14

I premi sono stati assegnati il 19 maggio 2018 durante una cerimonia che si è tenuta a Palazzo Vecchio, Firenze. , Boat International Media ha annunciato i vincitori del World Superyacht Awards 2017.

Pink Gin ha prevalso principalmente grazie all’ingegneria strutturale avanzata impiegata dal designer judel / vrolijk e dal suo costruttore, Baltic Yachts nella creazione di uno scafo in carbonio da 53,9 metri con due grandi porte a guscio in grado di resistere alle forze imposte da un albero in carbonio di 69,5 metri. Sebbene non fosse destinato alle regate, il suo proprietario richiedeva eccellenti prestazioni combinate con un angolo minimo di sbandamento, e questo si è tradotto in un dislocamento di appena 250 tonnellate, estremamente leggera per una nave da crociera.

Riflettendo sul suo uso principale come yacht da crociera ad alte prestazioni, Pink Gin ha un’ampia superficie velica per comportarsi bene nelle brezze più leggere e in condizioni più “brillanti”, quando è in grado di raggiungere velocità fino a 20 nodi. Secondo i giudici, Pink Gin è uno yacht che incorpora un design e una tecnologia altamente avanzati che riflettono perfettamente i desideri del proprietario. Come tale, è un degno vincitore del premio Sailing Yacht Of The Year.

Altri riconoscimenti:

(altro…)

Spirit Yachts – Spirit 111

Spirit Yachts ha ricevuto un nuovo ordine per uno yacht a vela di 34 metri, lo Spirit 111, sarà il più grande mai costruito fino ad oggi dal cantiere e vede per la prima volta la collaborazione con la Rhoades Young.

Lo Spirit 111 è disegnato da Sean McMillan, mentre lo studio Rhoades Young ha disegnato gli interni. La costruzione inizierà nel mese di aprile 2017 e sarà pronto nel 2019. L’armatore prevede di partecipare a regate in mediterraneo. L’imbarcazione, che sarà allestita anche per la crociera avrà un armo in carbonio, winch idraulici e un ampio set di vele.

Il nuovo imponente superyacht è concepito per essere il più eco-friendly possibile, per consentire al proprietario di trascorrere lunghi periodi di tempo a bordo utilizzando meno carburante possibile. Caratteristiche innovative includono un motore elettrico alimentato da quattro gruppi di batterie al litio. Sotto vela il sistema rigenererà automaticamente le batterie, e con un attento consumo opererà esclusivamente con l’alimentazione elettrica. Per le lunghe distanze sono previsti due generatori di back-up.

(altro…)

BlackCat amplia la propria gamma di superyacht Premium con il 35M

Giovedi, 23 febbraio, il 2017 – BlackCat Superyachts annuncia l’ultima aggiunta al proprio portafoglio di catamarani di lusso: un 35 metri, il secondo nella gamma BlackCat, disegnato da Malcolm McKeon, uno dei designer di superyacht di maggior successo al mondo.

Blackcat 35M 01

Blackcat 35M 01
Immagine 1 di 3

Il BlackCat 35M (114 ft), costruito completamente in carbonio, avrà buone prestazioni sotto la vela e sarà estremamente efficiente a motore. Ha un baglio di 14 metri che equivale a un enorme volume della piattaforma centrale che è sostanzialmente più grande di un monoscafo lunghezza equivalente.

Il BlackCat 35 offre alloggio in 6 cabine per un massimo di 8 persone e 4 di equipaggio con una sensazione di grande spazio. Il salone sul ponte principale è su un unico livello ed è abbastanza grande per ospitare grandi cene.

Mitch Booth, esperto di multiscafi e fondatore BlackCat: “Dopo il lancio del BlackCat 50M nel 2016 è risultato evidente che l’appetito del mercato per un multiscafo superyacht di alta qualità è in rapida crescita. Il BlackCat 35 offre le stesse caratteristiche di stile e prestazioni in un modello più piccolo”

(altro…)

Reichel/Pugh 200 Classic Superyacht

Ricreare la bellezza estetica dello yacht classico sulle superfici fluide di uno scafo moderno combinando il fascino del passato con prestazioni moderne e una tenuta di mare migliorata. E’ così che Reichel/Pugh Yacht Design presenta il suo nuovo 200 Classic Superyacht.

Reichel Pugh 200 Classic Superyacht 01

Reichel Pugh 200 Classic Superyacht 01
Immagine 1 di 7

Una base dalla quale partire per costruire un Superyacht ritagliato sulle esigenze dell’armatore. La forma dello scafo finale di questo classico sarà sottoposta ad un ampio studio cfd per migliorare ulteriormente le prestazioni senza interferire con l’estetica classica.

Questo disegno beneficia della vasta esperienza che il team ha maturato sviluppando il Ketch di 220 piedi Hetairos.

MAIN CHARACTERISTICS

Naval Architecture and Exterior Style by Reichel/Pugh
Cabina armatore, tre cabine ospiti e otto membri equipaggio

(altro…)

Secondo giorno di regata alla Loro Piana Superyacht Regatta 2016

Porto Cervo, 9 giugno 2016 – Vento instabile nella seconda giornata della Loro Piana Superyacht Regatta, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Boat International Media. Classifica parzialmente ridefinita, Unfurled conquista il primo posto nella divisione A mentre Grande Orazio resta sempre in testa nella divisione B.

Loro Piana Superyacht Regatta 2016 day 2 01

Loro Piana Superyacht Regatta 2016 day 2 01
Immagine 1 di 9

Il Comitato di Regata ha stabilito un percorso costiero per i superyacht delle classi A e B che li ha condotti alla Secca di Tre Monti per girare poi all’Isola di Barettinelli a nord e riscendere verso il Golfo del Pevero prima di rientrare a Porto Cervo.

Nella divisione A ha avuto la meglio Ohana, la barca più grande della flotta con i suoi 50 metri, seguita in tempo corretto da Spiip e Unfurled. Il vincitore del primo giorno, il Wally Saudade con alla tattica Bouwe Bekking, è arrivato sesto, risultato che l’ha portato a scendere al secondo posto della classifica overall dietro allo sloop Unfurled. Terzo classificato overall il veterano Spiip (ex Unfurled) che con i suoi 34 metri è sui campi di regata dal 2000.

Mauro Pelaschier, alla tattica di Ohana, commenta così la regata: “Siamo andati molto bene, era solo questione di mettere la barca nella condizione di poter esprimere tutto il suo potenziale. Abbiamo scelto di utilizzare una vela più piccola ed è stata la decisione giusta.”

(altro…)

Primo giorno di regata alla Loro Piana Superyacht Regatta 2016

Porto Cervo, 8 Giugno 2016. E’ partita ufficialmente la Loro Piana Superyacht Regatta. 30 superyacht, una flotta record per questo evento organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda e Boat International.

Fleet

Fleet
Immagine 1 di 12

Fleet

Dopo la prima giornata di competizione i leader provvisori sono: nella divisione A il 45 metri Saudade e nella divisione B il 24,7 metri Grande Orazio. Tra i Wally la spunta invece, Magic Carpet Cubed.

Con un Maestrale di 15 nodi la flotta si è diretta alla volta di Capo Ferro e ha continuato il suo percorso tra le Isole di La Maddalena e Spargi. Mentre la divisione dei Wally ha lasciato le isole a dritta, rientrando dalla Secca dei Monaci, le altre divisioni hanno girato intorno all’Isola di Spargi e, passando davanti all’Isola di Santo Stefano, sono arrivate al traguardo, posto davanti alla marina di Porto Cervo.

Nella divisione A il già vincitore della scorsa edizione dell’evento Saudade, che si riconferma protagonista guidando la classifica provvisoria. Seguono due scafi del cantiere Vitters, al secondo posto Unfurled, varato nel 2015, e Ganesha, con Matt Humphries alla tattica, al terzo gradino di questa prima regata.

(altro…)

Superyacht Atalante

Premiato come miglior imbarcazione a vela tra i 30 e i 39.9 metri al World Superyacht Awards 2016, Atalante è stata varata nel 2009, è disegnata da Hoek Designs e costruita presso i Claasen Shipyard.

Atalante 01

Atalante 01
Immagine 1 di 20

Atalante è disponibile per il charter, in mediterraneo in estate, con prezzi che variano tra 77.000 e 84.000 Euro, e ai Caraibi in inverno, con prezzi che vanno da 84.000 a 91.000 Dollari. Sarà inoltre presente alla Superyacht Cup Palma in giugno.

Specifications

(altro…)

Shaddai – Concept di superyacht da Gabriele Teruzzi

Shaddai è il concept di un superyacht di 150 metri disegnato dall’italiano Gabriele Teruzzi.

Gabriele Teruzzi Shaddai superyacht 01

Gabriele Teruzzi Shaddai superyacht 01
Immagine 1 di 6

Elemento caratterizzante la cabina sopraelevata di 40 metri sul livello del mare con una terrazza di oltre 100 metri quadrati dove trovano posto un angolo bar, un salottino che all’occorrenza si trasforma in sala da pranzo e una piscina.

Teruzzi spiega: “Shaddai significa Onnipotente, per cui la barca prende un nome che corrisponde perfettamente al concetto principale che avevo in mente fin dall’inizio. Elevarsi dalla terra è stato un desiderio nel genere umano fin dall’inizio.

Ci sono esempi preziosi come la Torre di Babele, le Piramidi in Egitto e oggi nei magnifici grattacieli, il desiderio di toccare le nuvole continua ad essere presenti nelle più potenti menti. La forma futuristica dello yacht si ispira all’architetturaa contemporanea”

Varato il Wally 110 Barong D

Con una cerimonia privata ospitata dall’armatore, presenti le persone coinvolte nella progettazione e nella costruzione, è stato varato a Marina di Ravenna il nuovo Wally 110 Barong D.

Wally 110 Barong D 01

Wally 110 Barong D 01
Immagine 1 di 7

Questo superyacht di 33,5 metri è il terzo Wally consegnato a questo cliente fedele, un velista appassionato ed esperto che ha sostituito il suo Wally 94 Barong C, che nel 2005 aveva preso il posto del suo primo Wally, l’80 piedi Barong B del 2000.

Lo Studio Frers ha creato l’ultima generazione di superyacht ad alte prestazioni caratterizzato dalla estrema pulizia delle linee che mascherano la reale destinazione finale della barca, la crociera.

Wally ha impiegato tutto il suo know-how per la produzione di un superyacht da crociera dislocante solo 65 tonnellate: due tonnellate in meno del previsto, e circa il 35% in meno rispetto agli altri yacht in questo intervallo di grandezza! – Descrive con entusiasmo Luca Bassani, Presidente e CEO di Wally – Siamo riusciti a fornire una barca con eccezionali prestazioni in grado di ospitare in tutta comodità i proprietari che passano diversi mesi dell’anno a bordo.

L’ingegneria 3D ha consentito di ottimizzare sia la progettazione che la costruzione per questa è stata utilizzata la più recente tecnologia di carbonio pre-preg in tutta la barca. Tecnologie e materiali avanzati sono stati utilizzati anche per il sistema elettrico, con uno specifico sistema di monitoraggio e controllo, e per il sistema idraulico, che fornisce 350 bar di pressione massima, ed elettrovalvole controllate da un software dedicato per ottimizzare la velocità delle manovre.

Gli interni sono stati costruiti in blocchi per ottenere la massima qualità riducendo il peso. Il carbonio ad alto modulo usato per l’albero e il boma rollabile, il rigging in cabonio, la ferramenta in titanio, il sistema di incollaggio del teak sul ponte, l’illuminazione degli interni: ogni componente è stato meticolosamente studiato per realizzare lo stato-dell’arte di un superyacht che riflette il DNA Wally per migliorare il godimento in navigazione, aumentando allo stesso tempo la sicurezza.

Barong D main technical specifications

(altro…)